05 Luglio 2011, 07.00
Lavoro

Informazione, formazione e... addestramento

di Raffaella Bertuzzi

L’addestramento dei lavoratori è uno degli aspetti innovativi del nuovo Testo Unico della Salute e Sicurezza dei Luoghi di Lavoro.

 
Le disposizioni nazionali in tema di informazione e formazione, conformi al dettato normativo comunitario, dei lavoratori sui luoghi di lavoro, già presenti nella normativa degli anni cinquanta (il diritto all’informazione era riconosciuto dall’art. 4 del D.P.R. 547/1955 e nell’art. 4 del D.P.R. 303/1956, mentre quello di formazione era esposto dalla norma di cui all’art. 2087 c.c.), sono valorizzate con il D.Lgs. 626/1994 e confermate tra le misure generali di tutela di cui al D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81.
 
L’informazione e la  formazione in tema di sicurezza dei lavoratori, sono misure essenziali dell’intero sistema di sicurezza aziendale, perché determinano in capo al lavoratore la consapevolezza generale del ciclo produttivo e consentono al medesimo di evidenziare i rischi, partecipando alla definizione di quelle modalità per la prestazione della propria attività lavorativa in condizione di sicurezza, al fine di preservare la propria e l’altrui salute.
 
Mentre per l’informazione e la formazione il nuovo testo normativo non presenta nulla di nuovo rispetto alla legislazione previgente, l’addestramento è uno degli aspetti innovativi del nuovo Testo Unico della Salute e Sicurezza dei Luoghi di Lavoro: esso, affianco alla formazione, erogata da persona esperta sul luogo di lavoro, è diretto a far apprendere ai lavoratori l’uso corretto di attrezzature, sostanze, macchine, dispositivi, anche di protezione individuale e le procedure di lavoro, attraverso l’esercizio pratico di quanto acquisito nel corso delle attività informative e formative.
 
Inforamzione, formazione e addestramento sono, dunque, tre momenti essenziali, ma differenti, del processo aziendale, diretti a garantire un efficiente sistema di prevenzione della sicurezza sui luoghi di lavoro.
Per l’azienda è pertanto necessario selezionare i formatori sia esterni che interni alla realtà produttiva, capaci di affrontare sia la parte informativa, formativa che la parte addestrativa.
Scelta che deve essere attuata non solo considerando i costi in ordine di tempo (perso?) per il lavoratore e di denaro (sprecato?) per l’azienda,  ma soprattutto  valutando le capacità e la professionalità del formatore.
 
Il formatore è la persona “capace” cioè colui che ha, la conoscenza e la manualità per poter trasmettere al lavoratore un “saper fare”.
In quest’ottica i tre momenti dell’apprendimento sono  una crescita professionale del lavoratore.
Nella realtà l’informazione e la formazione sono considerati un onere ed una perdita di tempo per l’azienda, mentre l’addestramento viene assolto con l’affiancamento del neo lavoratore per un tempo che il datore di lavoro considera congruo (minimo) per l’apprendimento della mansione.
 
 
Dott.  Raffaella Bertuzzi
Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro
via Roma, 4 – 25027  Quinzano d/O  -  Bs 
Tel. 339/2497307   e-mail sicuraffi@libero.it

 



Commenti:
ID11046 - 05/07/2011 22:14:57 - (Lucchini) - Informamento......

Credo che all'interno del discorso formativo conti molto il tipo di approccio, come sempre del resto. Voglio dire che non basta collezionare ore di insegnamento frontale, spesso impartite a lavoratori che non hanno pi l'abitudine a sedere sui banchi. Credo invece che il fomatore debba, prima di tutto, conoscere la materia oltre l'aspetto teorico: non capisco chi fa formazione sull'uso, per esempio di attrezzature, senza che mai ne abbia usata una magari citando il Testo unico Sicurezza. Sinceramente sono per la formazione sul campo, sull'uso dei comandi, della tecnologia e cosa pi importante riuscire ad avere dei lavoratori che abbiano dimestichezza con le nuove attrezzature gi all'atto dell'assunzione, rendendo pi di qualit la scuola professionale.Lucchini Giacinto.

Aggiungi commento:

Vedi anche
23/02/2015 07:04

Formazione, lavoro e sicurezza Ultimi posti disponibili per la partecipazione ai corsi integrativi che validano la formazione pregressa effettuata ed abilitano all’utilizzo delle attrezzature previste dall’Accordo Stato Regioni del 22/02/2012. Una proposta di Ellegi Service.

09/05/2017 09:45

I corsi di giugno Sono aperte le iscrizioni per i corsi di formazione proposti da SeIL Sicurezza & Igiene del Lavoro di Sabbio Chiese nel prossimo mese di giugno

08/03/2016 09:43

Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza SeIL, Sicurezza e Igiene del Lavoro, organizza presso la sua sede di Sabbio Chiese il corso per Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza

26/07/2013 12:00

Formazione a crediti Formazione con lo sconto nel decreto del fare. Il Dl 69/2013 è intervenuto, infatti, sul sistema di formazione disegnato dal Testo unico sulla sicurezza nei luoghi di lavoro

23/02/2011 12:00

SeIL e formazione Salto di qualità per Sicurezza e Igiene sul Lavoro di Sabbio Chiese, che è stata inserita dalla Regione Lombardia nell’Albo degli operatori accreditati per la formazione.




Altre da Economia e Lavoro
12/04/2021

Maltempo, la pioggia salva campi e colture

Una manna contro la siccità che per due mesi ha lasciato a secco le campagne lombarde. Il commento della Coldiretti regionale riguardo alla perturbazione delle ultime ore

09/04/2021

La via degli alpeggi

È il progetto messo in campo dall'amministrazione comunale di Pertica Alta per la valorizzazione turistico-ricettiva delle malghe di montagna

08/04/2021

Da Ubi Banca a Intesa

Dopo il passaggio delle filiali a Bper Banca, ora tocca a quelle che passeranno a Intesa. Tre gli sportelli in Valle Sabbia

03/04/2021

I pacchi solidali di Coldiretti

Sono tornati anche in Valle Sabbia i “Pacchi solidali” di Coldiretti, consegnati dai delegati di zona ai sindaci e da questi attraverso i Sevizi sociali ai più bisognosi

02/04/2021

Scuola muratori anno 1956

Grazie a Fausta Stagnoli che in memoria del marito ci regala questo suo ricordo, riferito a fatti che certamente hanno portato benefici alla comuntà bagossa

01/04/2021

Le maniglie Manital sbarcano in Qatar

Il lussuoso St. Regis Marsa Arabia Island avrà maniglie “made in Valle Sabbia”. Una nuova importante commessa estera per l’azienda gavardese

01/04/2021

Barbecue, Ferraboli acquisisce il marchio Bst

L’azienda prevallese punta alla crescita della produzione e della forza lavoro con una nuova linea di prodotti a partire dal 2022

01/04/2021

L'assemblea dei soci approva il bilancio 2020

Utile netto di 24,3 milioni di euro, in crescita del 20%. Approvato un dividendo unitario pari a 0,13 euro per azione. Confermati il Collegio Sindacale e i consiglieri Fiori e Niboli

31/03/2021

Cercasi impiegato amministrativo

La proposta arriva dall’Azienda Speciale Albatros, la “municipalizzata” di Lumezzane. L’assunzione è a tempo indeterminato, il relativo bando scade il 27 aprile

29/03/2021

«Young Business Talent»

Il covid chiude le aule, mette in standby l’Alternanza Scuola/Lavoro (oggi definitiva PCTO) ma non spegne la voglia di crescere in competenza manageriale ed imprenditoriale, così tre squadre di "Imprenditori" del Perlasca si piazzano in finale nazionale