19 Agosto 2013, 08.00
Val del Chiese Storo
Gastronomia

Polenta di Storo in libertà

di Fili

Detto cos parrebbe che anche Lei sia intrappolata, come noi umani, in convenzioni, costumi, usi, tradizioni. Invece no!


Nonostante sia  definita la vera  Polenta Tradizionale, simbolo della cultura del territorio della zona di Storo, qualche serata fa, in quel di Malga Vacil, un piccolo gruppo di persone ha potuto apprezzarla in alcuni modi  non consueti.
 
Premessa: è diversi anni che il CAI-Sat di Storo organizza una serata in Malga Vacil in cui i partecipanti dopo aver cenato, ascoltato racconti o musica, fatto una passeggiata al chiaro delle torce, oppure visto le stelle con l’aiuto di astrofili, provano l’esperienza di dormire in tenda nei pressi di una vera malga. Per i bambini questa esperienza è divertimento puro, per i genitori …chiedere a loro. 
Vi è pure la possibilità che la mattina una vacca cacci la testa in tenda e con un sonoro muggito dia la sveglia.
 
Quest’anno  la serata ha avuto un filo conduttore: il cibo del territori, la polenta di Storo.
Tra le tante opportunità di  offrirla, lo staff in cucina, Franco in testa, hanno deciso di proporla anche come accompagnamento all’aperitivo di inizio serata, ed  in un modo inconsueto.
 
Antefatto, qualche ora prima: Polenta di Storo “trisata” con dei  funghi porcini, fatta raffreddare, affettata e “cubettata”. 
Al momento dell’aperitivo viene portata in tavola tiepida come accompagnamento dell’aperitivo
 
La seconda versione accoglie dello speck  al posto dei funghi porcini, viene sempre cubettata, e servita leggermente riscaldata.
La fantasia, poi, accompagna le migliori “scoperte”.
Pensata per i bambini presenti, ma mooolto apprezzata anche dagli adulti: piccole fettine di polenta spalmate di nutella.
Si!!, avete letto bene: nutella.  Avete presente l’assalto alla diligenza? Bene: assalto ai vassoi.  L’idea di Paolo ha convinto!
 
Poi, nella cena, dopo i primi, non poteva mancare la polenta “cucia”, impiattata assieme al gulash.
La polenta “cucia” è la polenta di Storo condita con un cucchiaio di burro possibilmente di malga in cui vengono dorati dei piccoli cubettini di cipolla. Da leccarsi i baffi!
 
Ci siamo fermati qua. 
D’altro canto la polenta di Storo è combinabile con tante altri prodotti: per esempio condita con i formaggi di malga, oppure fatta cuocere con la salamina o il ripieno del salame, oppure  con i ciccioli, solitaria ad accompagnare gli spiedi.
 
I raffinati dopo aver “trisato” la polenta, la modellano in palline grandi come quelle da tennis, che vengono poi aperte leggermente e riempite di formaggio o speck od altro.
Terminato di farcirle le palline vengono  rinchiuse, messe nel forno qualche minuto e poi servite calde
 
Qualche fornaio ne fa dei biscotti buonissimi, probabilmente altre ricette sono custodite gelosamente nelle famiglie. 
 
È un fatto culturale, del territorio.
Sarebbe interessante scoprirne alcune di nuove.
 
Che ne dite di inviare  le vostre a Vallesabbianews? 
Potrebbe nascere una nuova sezione nella rubrica di cucina: PolentaStoroInTavola.
Vogliamo “trisare” assieme?
 


Commenti:
ID35045 - 19/08/2013 13:15:34 - (Giacomino) - Con la polenta di Storo

ci stò sempre.

ID35049 - 19/08/2013 17:14:57 - (cocchivit) - Polenta

Con la polenta di Storo mi riStoro

Aggiungi commento:

Vedi anche
27/02/2020 10:20

Anche il Friuli al Festival della polenta di Storo All’edizione 2020 della manifestazione gastronomica parteciperà per la prima volta anche una delegazione friulana, che proporrà alcuni prodotti tipici della sua terra

01/10/2018 09:45

Il trionfo dei polentèr di Storo I maestri della polenta storese hanno vinto questo 4° Festival della Polenta facendo onore alla loro consolidata tradizione. Brave anche le compaesane “Amiche delle Pellegrine”, vincitrici del concorso per i migliori Spaventapasseri 

08/12/2019 07:00

Trasferta natalizia a Pisa per i Polenter di Storo Nel giorno dell’Immacolata la polenta di Storo è protagonista anche a Pisa, ove i Polenter la offriranno in degustazione gratuita agli amici toscani

11/12/2018 10:40

Storesi e «polentèr» a Pisa Nel fine settimana dell'Immacolata le degustazioni di polenta carbonera di Storo, servite con stoviglie ecologiche e biodegradabili, hanno conquistato Pisa e i pisani 

08/10/2019 09:26

Chiusura in grande per il Festival della Polenta Tra gastronomia, sapori nostrani e concorso dedicato al migliore Spaventapasseri la tradizionale manifestazione ha avuto anche quest’anno grande successo. La Ramina d’Oro ai Polentèr di Storo




Altre da Val del Chiese
12/04/2021

Vigili del Fuoco, a breve la nuova sede

La nuova base operativa dei Vigili del Fuoco di Condino è ormai quasi pronta e il trasferimento di mezzi e attrezzature imminente

10/04/2021

La Farmacia Covi cambia gestione

Dopo ben 66 anni la popolare farmacia di Roncone cambia gestione ma non nome. A rilevarla due giovani farmaciste, di cui una originaria della Valle Sabbia

09/04/2021

Contagi alla scuola materna

Il rapido aumento dei contagi ha costretto il primo cittadino a sospendere le lezioni fino a mercoledì prossimo

27/03/2021

Stefano, l'astrofisico

Complimenti a Stefano Manzoni, di Lodrone, che nei giorni scorsi per la gioia dei genitori e della zia Floriana, si è brillantemente laureato in Astrofisica

27/03/2021

Quarantaquattro gatti....

No. Quarantaquattro sono i felici anni di matrimonio festeggiati questo venerdì dai coniugi Meri e Renzo Mazzola, di Concei in Val di Ledro

26/03/2021

«I bambini sono sempre gli ultimi»

Nell'ambito della rassegna Proposte d'autore 2021 organizzata dal Servizio Bibliotecario Valle del Chiese, questa sera l’incontro online con lo scrittore Daniele Novara che presenterà il suo ultimo libro

24/03/2021

A tu per tu con l'orso

Incontro ravvicinato con l’orso per Beppe Leotti, lungo il versante montano tra Castel Condino e Brione. L'intervista di Paolo Capelli per Cedis TV e le immagini di Beppe Leotti

19/03/2021

Associazione in Formazione online

La Cassa Rurale darà il via nei prossimi giorni a nuovi percorsi formativi gratuiti online per i volontari

19/03/2021

Gli auguri al Papa dai Fanti di Castello

In occasione del suo 8° Pontificato i Fanti e il sindaco di Castel Condino hanno scritto al Papa e gli hanno donato tre volumi dedicati alla storia della comunità locale

19/03/2021

Prospettive di unione

A Storo il calcio che conta torna probabilmente a distanza di anni a ricomporsi. Si lavora su più fronti perchè tale possibile prospettiva si realizzi