03 Novembre 2021, 07.14
Vestone Pertica Alta Valsabbia
Lettere

«Meglio un profilo sobrio»

di Alessandro Giacomini

Con riferimento alle considerazioni di "valsabbino refrattario" a proposito della serata all'Auditorium di Vestone di sabato 30 ottobre ritengo di dover fare alcune precisazioni

 
Non vi e' stato alcun tentativo, tanto meno subdolo, di imporre una nuova narrazione dei fatti. Non vi e' stata della propaganda subdola e gretta.
Questi termini vengono usati per denigrare, secondo un esclusivo e personale punto di vista, un periodo storico ben definito con vicende ai piu' ben chiare nella loro tragicita'.

La manifestazione di Vestone non ha mostrato grettezza per il semplice fatto che non ha voluto celebrare propri eroi a prescindere, ma soltanto raccontare fatti ed episodi da un'altra visuale.
Non vengono rimossi giudizi storici nel modo piu' assoluto.

Spiace constatare una volta di piu' la capacita' intellettiva mediocre di persone che vogliono raccontare la cronistoria buia della nostra guerra civile solo ed esclusivamente da un proprio punto di vista. DI PARTE.
Il concetto di retorica puo' essere benissimo ascritto, in talune occasioni, anche a coloro che si sono professati liberatori della Patria omettendo per comodita' passaggi ed episodi a loro scomodi.

Non si vogliono assolvere le gesta militari di chi era dalla parte "sbagliata".
In questo "refrattario valsabbino" e' completamente fuori strada e dimostra solo di avere capacita' personali di sintesi assai limitate.
La schizofrenia da lui evocata e' probabilmente parte della sua persona.

Infine non occorre sottolineare la necessita' di difendersi da una propaganda specifica, di becero rimangono solo l'atteggiamento e le frasi di una persona che non ha nemmeno il coraggio od il buon senso di firmare le proprie considerazioni con un nome ed un cognome.

Forse qualche narrazione tossica c'e' stata in passato ed ancora oggi e' presente, in persone che hanno sempre avuto la presuntuosa convinzione di esternare concetti alla soglia dell' onnipotenza.

Meglio sarebbe avere e mantenere un profilo piu' basso, sobrio, semplice e di buon senso.
 
Alessandro Giacomini




Commenti:
ID82741 - 04/11/2021 09:16:07 - (Leretico) - Una dimanda

Mi aspettavo nella sua replica, rispettabile ovviamente, che lei approfondisse il motivo della celebrazione contestata. Perché, come lei ha sottolineato, ogni evento come questo in oggetto, subisce la classica accusa di revisionismo se non si specifica meglio il suo contorno. La retorica in questo casi imperversa, soprattutto quando residua una certa ambiguità nei termini delle vicende celebrate, che come un vento spinge le cose nella stereotipato mare del revisionismo nostalgico contrapposto all’eroismo resistenziale, sinceramente un po’ consumato e perciò alquanto noioso. Tuttavia, se lei non ci dà argomenti diversi per allontanarci da queste interpretazioni un po’ vecchie, non saprei come altro intendere queste celebrazioni.

Aggiungi commento:

Vedi anche
12/10/2020 09:53

Memoria partigiana a Barbaine Il distanziamento sociale, non ha impedito l’adesione, anche quest’anno, ai valori della Resistenza rappresentati a Pertica Alta dai cippi che onorano i partigiani caduti

20/03/2017 10:05

Con la partigiana Elsa A Barbaine di Pertica Alta, impegnati in una "due giorni" di memoria e di riflessione sui valori della Resistenza, gli scout Agesci hanno incontrato la testimonianza autentica di Elsa Pelizzari

05/10/2018 09:40

A Barbaine per rinnovare gli ideali della Resistenza Domenica a Livemmo di Pertica Alta l’annuale appuntamento per ricordare i Caduti della Brigata “Perlasca” delle Fiamme Verdi

30/06/2016 07:00

Tornano i segni sul sentiero di Emi e Fabio Volontari al lavoro sui sentieri della Resistenza, quelli raccolti nel volume “Sui monti ventosi” curato da Aldo Giacomini. Questa volta a Pertica Alta




Altre da Valsabbia
18/01/2022

«Acqua del fiume Chiese che unisce» - 3

E' online il 3° numero della rivista edita dalla "Federazione delle associazioni che amano il fiume Chiese e il suo lago d'Idro". Lo si può sfogliare qui, ma anche abbonarsi per riceverlo in modalità cartacea. Ci sono anche 25 video di saluto dei delegati

18/01/2022

«Sing 2. Sempre più forte»

È in arrivo nel weekend al Cinema di Vestone il sequel di uno dei più bei film d’animazione degli ultimi anni
•VIDEO

18/01/2022

Ancora sulla lettera «Al parroco di...»

Nessun mostro in prima pagina, bensì qualche riflessione ad alta voce. Il parroco, non si sa di quale paese della Valle, è tirato in ballo da un cittadino per le sue posizioni No-Vax

17/01/2022

I sindaci dopo la firma: «Speriamo nell'ascolto da parte del nuovo Commissario»

Nessuna sorpresa tra i sindaci del Chiese, che hanno girato il testo della convenzione ai propri legali per le valutazioni del caso. Soddisfatti i sindaci del Garda

17/01/2022

Impianto a Gavardo e Montichiari, c'è la firma

Il Commissario – Prefetto Visconti ha siglato la convenzione che dà il via alle attività di progettazione ed esecuzione del nuovo depuratore. Il crono programma prevede sei anni di lavori

17/01/2022

Bando rimozione amianto per Enti locali

La Regione ha emesso un finanziamento di 10 milioni di euro per la rimozione di manufatti contenenti amianto da edifici pubblici e la loro sostituzione

17/01/2022

«La mozione Sarnico va difesa, ci appelliamo alle amministrazioni locali»

Il Presidio 9 Agosto chiede a sindaci e Amministrazione provinciale, in difesa del fiume Chiese, un'azione di sollecito alla Regione affinché si tuteli dagli “atti invasivi dello Stato”, esercitati attraverso l'operato del Commissario straordinario

17/01/2022

Smart School, laboratorio di fonografica

Coinvolte due classi delle medie di Vestone per un nuovo approccio al modo di percepire e creare musica

17/01/2022

La Natura riprende i suoi spazi

Il ritorno del lupo anche sulle montagne fra la Valle Sabbia e l'Alto Garda, sarebbe buona cosa per il ripristino della biodiversità

16/01/2022

Lupo valsabbino

Eccolo. E’ stato avvistato anche in Valle Sabbia ed avrebbe anche causato qualche danno. Dagli agenti della Provinciale e dalle analisi dei reperti biologici la conferma