05 Agosto 2022, 09.27
Valsabbia Provincia
Politica e territorio

Unità Cinofila Antiveleno della Polizia Provinciale contro il bracconaggio

di redazione

Accordo di collaborazione tra Regione Lombardia e la Provincia di Brescia per la costituzione, la formazione e la gestione di un nucleo cinofilo antiveleno, previsto dal progetto europeo LIFE WolfAlps EU.


Vuoi leggere l'articolo completo?

A) Accedi con il tuo account


B) Registrati nella Community di ValleSabbia News

Registrandoti e acquistando un abbonamento potrai accedere a tuttle le notizie, commentare e usufruire dei servizi di ValleSabbia News (secondo il piano di abbonamento scelto)


REGISTRATI

Leggi qui per avere maggiori informazioni...


Nel corso del 2021 e nei primi mesi del 2022 è stato condotto un intenso percorso formativo per rendere operative le Unità Cinofile Antiveleno (UCA) create nell’ambito di LIFE WolfAlps EU; il progetto ha come obiettivo è migliorare la coesistenza fra il lupo e le persone che vivono e lavorano sulle Alpi, costruendo e realizzando soluzioni condivise insieme ai portatori di interesse per garantire la conservazione a lungo termine del lupo.
 
Regione Lombardia, partner del progetto LIFE WolfAlps EU, ha accolto la disponibilità e l’interesse da parte della Provincia di Brescia a collaborare al progetto nel suo complesso e, in particolare, a sviluppare le azioni di antibracconaggio attraverso la formazione di un nucleo cinofilo antiveleno: è nata così l’UCA della Polizia Provinciale di Brescia. L’Unità si compone di un addetto alla vigilanza ittico-venatoria – il conduttore – e di Sole, il cane di razza Drahthaar (cane da ferma tedesco a pelo duro), addestrato per la ricerca di esche e bocconi avvelenati. A completare l’UCA, un pick-up attrezzato per il trasporto canino. 
 
Regione Lombardia si è impegnata a contribuire alla copertura delle spese sostenute dalla Provincia di Brescia fino ad un massimo di € 64.400,00, fino al 2024, occupandosi dell’acquisto del cane e del suo mantenimento, dell’addestramento del cane e del suo conduttore, dell’acquisto del pick-up e del kit antiveleno. La Provincia di Brescia contribuisce alle attività previste dall’accordo di collaborazione mediante la messa a disposizione del conduttore cinofilo, dei materiali necessari alle attività sul campo e si impegna a garantire almeno 20 interventi sistematici di tipo preventivo, oltre a effettuare interventi urgenti sul territorio regionale in seguito alla scoperta di un lupo morto o di altre carcasse per cui si sospetta l’avvelenamento.  
 
L’uso del veleno è una pratica non solo illegale, ma subdola e pericolosa. I bocconi avvelenati sono tra le più serie minacce per la conservazione del lupo, e della fauna in genere. Non sono colpiti solo i malcapitati che mangiano il boccone mortale, ma anche tutti quelli che si alimentano di carcasse e vengono, quindi, a loro volta avvelenati dai resti degli animali uccisi. Il veleno viene sparso sotto forma di bocconi di carne o altri alimenti appetibili per gli animali, oppure inserito all’interno di carcasse di animali abbandonate sul terreno. Molte sono le sostanze tossiche utilizzate per confezionare i bocconi avvelenati, alcune reperibili in commercio e altre reperibili clandestinamente. Fra le varie tipologie di esche in cui possiamo imbatterci non bisogna sottovalutare quelle che contengono chiodi o schegge di vetro. 
 
Perché l’unità cinofila funzioni al meglio è fondamentale che si crei una solida alleanza e reciproca comprensione tra cane e conduttore, attraverso un percorso di training che ha una durata variabile a seconda dell’età del cane e dalla formazione del conduttore, e può durare anche 12 mesi nel caso di un cucciolo. Una volta individuato un boccone o una carcassa avvelenati, i cani ne segnalano la posizione al conduttore, sedendosi a una certa distanza dall’esca. A questo punto si procede alla raccolta e alla repertazione dei campioni, che vengono analizzati e costituiscono il punto di partenza delle indagini investigative, con il coinvolgimento delle autorità sanitarie e giudiziarie.
 
Dall’avvio dell’attività sul campo della Unità Cinofila Antiveleno, nel novembre del 2021, Sole e il suo conduttore hanno effettuato 5 interventi a seguito di segnalazioni e/o ritrovamenti di esche e/o carcasse di animali, 6 interventi sistematici di tipo preventivo, 3 momenti di formazione cane-conduttore e 3 attività formative nelle scuole. 
 



Vedi anche
27/04/2022 09:38

Lago d'Idro e Alto Garda, chi tutela il territorio? Non è soddisfatto il consigliere regionale trentino M5S Alex Marini della risposta alla sua interrogazione fatta alla giunta della provincia autonoma di Trento sui temi ambientali dell'Eridio e del Benaco

04/04/2022 07:00

Radioattività nel suolo, in Valsabbia i valori più alti della provincia La Valle Sabbia guida la lista delle zone con maggior concentrazione di Radon nel terreno e nell’aria, a rivelarlo un’indagine del Sinrad e di Arpa Lombardia

10/07/2019 08:00

Rifiuti, fra ambiente e legalità L'escalation di roghi e incendi dolosi nelle discariche e negli impianti di stoccaggio, anche nel Bresciano, è un gran brutto segnale

02/02/2016 13:49

Fonderie Mora, la Provincia detta i tempi Gavardo Ambiente Informazione Attiva (Gaia), rende nota in sintesi la presa di posizione da parte della Provincia di Brescia, in merito ai continui rinvii all'adeguamento degli impianti da parte dell'azienda Gavardese, che sono la sua storia più recente

07/03/2017 15:44

Livelli del lago: parla Gilmozzi L'assessore all'Ambiente della Provincia Autonoma di Trento, Mauro Gilmozzi, ha invitato la Regione Lombardia ad un tavolo che coinvolge tutti gli attori del territorio per la revisione del regolamento di gestione del lago datato 2002




Altre da Provincia
29/09/2022

Lavoro in somministrazione: crescita nel 2° trimestre

La tendenza coinvolge quasi tutte le categorie professionali; incremento al di sopra del valore medio per gli operai specializzati (+23%) e i conduttori d’impianti (+16%)

24/09/2022

Patrimonio culturale sostenibile: un'eredità per il futuro

A Palazzo Bianco Speroni a Nuvolera ritorna l’appuntamento annuale in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio

23/09/2022

Appuntamenti del weekend

 Un weekend ricco di appuntamenti disseminati su tutta la provincia per gli appassionati di arte e musica

23/09/2022

Inserimento lavorativo dei detenuti

Siglato il rinnovo della collaborazione di Confindustria Brescia con Istituti di Pena Bresciani, Garante dei Detenuti e Tribunale di Sorveglianza di Brescia

21/09/2022

Valutazione Neuropsicologica: tutto quello che c'è da sapere

Ne abbiamo parlato con gli esperti del Centro Medico e Fisioterapico Equilibrio di Salò

20/09/2022

Mobilità sostenibile: manuale d'uso per i Mobility Manager

In occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile la sede di Confindustria Brescia ospita un workshop informativo con esperti del settore

17/09/2022

Incontro con i candidati alle elezioni politiche

Sono 14 le associazioni territoriali di categoria che hanno partecipato, esponendo la piattaforma di idee e proposte condivise in vista delle imminenti elezioni del 25 settembre.

16/09/2022

Banca Valsabbina: Il Cda ridefinisce in continuità la struttura della direzione generale

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Valsabbina, nella seduta del 14 Settembre 2022 ed in vista della conclusione della carriera professionale del Direttore Generale Tonino Fornari con decorrenza 31 Dicembre 2022, ha ridefinito la struttura della Direzione Generale dell’Istituto. 
 

15/09/2022

Festival della promozione della salute in azienda

Il festival vedrà impegnate le 95 aziende aderenti alla rete WHP del nostro territorio in iniziative per la promozione della salute in azienda, da oggi sino al 20 settembre.

14/09/2022

Il presidio fisso 9 agosto incontra i candidati

I rappresentati hanno iniziato il proprio ciclo di incontri con le candidate ed i candidati delle liste che il prossimo 25 settembre affronteranno il voto dell’elettorato bresciano. Nella settimana hanno incontrato, i candidati del Movimento 5 Stelle, di Sinistra Italiana-Europa Verde, di Unione Popolare e del Partito Democratico. Già fissati gli incontri con Azione e FdI