21 Gennaio 2023, 08.00
Valsabbia
Blog - Glocal

Pnrr e scommessa sulle «Città verdi»

di Valerio Corradi

Il verde e gli alberi sono indispensabili all’ecosistema urbano, un investimento contro la plastificazione del territorio


Una delle azioni più impattanti a livello ecologico
del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) è quella che prevede di piantare entro il 2024 ben 6,6 milioni di alberi nelle 14 città metropolitane italiane, allo scopo di mitigare gli effetti dell'inquinamento atmosferico, dei cambiamenti climatici e della perdita di biodiversità.

La specifica misura del Pnrr può contare su uno stanziamento complessivo di 330 milioni di euro in attuazione del “Piano di forestazione urbana ed extraurbana” realizzato attraverso la compartecipazione del Ministero dell’ambiente, dei Carabinieri forestali, dell’Istat e del Centro di Ricerca “Biodiversità servizi ecosistemici e sostenibilità”.

Una prima parte di questo piano è stata implementata già alla fine del 2022 tenendo conto della varietà degli alberi e dei contesti locali e avviando la piantumazione di 55 tipologie arboree e 55 arbustive.

Nel corso del 2023 si intensificherà la “riforestazione” dei grandi centri urbani che richiederà negli anni successivi un impegno non indifferente nella cura e nella manutenzione delle zone alberate.

Tale misura non rappresenta una novità assoluta, infatti già la legge nazionale 10/2013 prevede per i comuni oltre i 15mila abitanti l’istituzione di un catasto degli alberi, che venga messo a dimora un nuovo albero per ogni bambino nato e che si lavori per migliorare lo stato complessivo delle aree verdi.

Peraltro, su questo, Brescia vanta alcuni primati essendo ai primi posti in Italia (dietro Cuneo e Modena) con 112 alberi in aree di proprietà pubblica ogni 100 abitanti contro, ad esempio, i 52 alberi ogni 100 abitanti di Milano, i 56 di Mantova, i 33 di Bergamo, i 25 di Verona.

Il percorso di costruzione di comuni “green”
è comunque ancora lungo e non è esente da contraddizioni. Non mancano casi nei quali il verde pubblico e gli alberi vengono ancora visti come un problema oppure solo come dei costi.

In alcuni centri questo ha portato a sostituire manti erbosi con superfici in materiale sintetico, certamente utili nelle aree gioco dei parchi pubblici ma forse poco adatte a ricoprire intere aiole, giardini pubblici finanche rotatorie dove la componente del verde naturale potrebbe invece dare un valore aggiunto.

In altri casi si è proceduto all’eliminazione di alberi senza che ne sia seguita una piantumazione compensativa. In altri ancora il consumo di suolo ha di fatto azzerato i vantaggi acquisiti con la messa a dimora di nuovi alberi.

Oggi dobbiamo forse sviluppare un’idea più ampia di comunità che arrivi a comprendere anche gli altri esseri viventi che condividono con noi uno spazio o un luogo. Nuovi approcci sanitari come “One Health” riconoscono il collegamento e la stretta interdipendenza della salute dell’uomo con quella gli altri esseri viventi come piante e animali.

Lo stesso welfare è oggi chiamato a includere la componente ecologica rappresentata da aree verdi e zone alberate tra gli strumenti necessari per innalzare il livello di benessere di una popolazione. Mettere quindi l’albero giusto al posto giusto nei nostri comuni è ben lontano dal rappresentare uno spreco.

Piuttosto, da una parte esso è un investimento del quale potranno beneficiare tutte le componenti dell’ecosistema in cui viviamo e dall’altra è un’occasione per riconsiderare il rapporto tra gli esseri umani, le piante e gli animali abbandonando l’idea che essi siano entità separate.

(tratto dal Giornale di Brescia)


Aggiungi commento:

Vedi anche
02/12/2019 08:32

Un bosco urbano a Prevalle In occasione del Festa Nazionale degli Alberi, la Commissione Ambiente del Comune di Prevalle si è fatta promotrice di un nuovo progetto ambientale dedicato agli alberi

08/08/2021 10:47

Per il ritorno della «città giardino» La cura degli spazi verdi è un biglietto da visita per le località che vogliono attirare visitatori. Quanto sono curate le aree verdi dei nostri comuni?

24/08/2021 09:00

Una riforma a misura di territorio La riorganizzazione della sanità lombarda passa anche dall’introduzione delle Case di Comunità. Cosa sono e perché possono essere utili?

20/11/2019 09:24

Un «bosco urbano» per la tutela dell'ambiente In occasione della Giornata Nazionale degli Alberi questo sabato, 23 novembre, a Prevalle un’area comunale inutilizzata verrà piantumata con alberi ad alto fusto tipici della vegetazione della Pianura Padana

18/04/2018 09:18

Gestire con professionalità il verde pubblico Un invito particolare a chi si occupa dei parchi pubblici quello rivolto dagli Agronomi e Forestali di Brescia al convegno sulla potatura degli alberi ornamentali in città in calendario questo venerdì 20 aprile al Museo di Scienze naturali a Brescia




Altre da Valsabbia
31/01/2023

«Nessun dorma. Il Trentino si schieri per difendere il lago»

I festeggiamenti per i 15 anni di attività degli Amici della Terra sono stati l'occasione per invitare la Provincia autonoma al rispetto della naturalità del lago d'Idro
•VIDEO

31/01/2023

Dalla Regione un milione di euro per la Valle Sabbia

Verranno destinati, su proposta di Comunità montana a tre interventi

31/01/2023

A piedi per onorare i Caduti di Nikolajewka

Alcuni Alpini valsabbini sono partiti il sabato da Vestone e dopo essere entrati in Valtrompia a Lodrino hanno raggiunto le altre Penne nere per la sfilata cittadina di domenica

31/01/2023

Giovani in azione

Green e digital: nuovi laboratori gratuiti per ragazzi del Garda e della ValleSabbia promossi da GAL GardaValsabbia2020 e la Cooperativa Sociale Area, insieme a Solco

31/01/2023

Lago d'Idro, Lombardia contro Trentino sul livello dell'acqua

L'abbassamento delle acque del lago d'Idro, invocato come improprio per potenziale violazione della direttiva Habitat del Trentino, è stato valutato dalla Commissione Europea. Ecco la risposta all'interrogazione

30/01/2023

Per un'illuminazione sostenibile

In corso i lavori di potenziamento e miglioramento dell'illuminazione pubblica per un investimento, a cura della Edison, di 28 milioni di euro

29/01/2023

Interventi sulla viabilità

Fra i lavori previsti dalla Provincia anche interventi sulla SP 79 «Sabbio Chiese – Lumezzane»

29/01/2023

Giorni della merla, tutto come da tradizione?

Secondo le previsioni la tradizione popolare che vuole gli ultimi tre giorni di gennaio come i più freddi dell'inverno potrebbe, dopo qualche anno, tornare ad essere rispettata

28/01/2023

Multe e Sanzioni, il bilancio

La Provincia di Brescia ha incassato nel 2021 oltre 28 milioni di euro in multe e sanzioni, dalla Valle Sabbia oltre 900mila

27/01/2023

Acqua: la faccia oscura della plastica

Dell’invasività della plastica per l’acqua in bottiglia, nello specifico nella fase produttiva delle bottiglie di Pet, abbiamo già detto. Rimane però il nervo scoperto riguardante l’impatto della plastica a valle del consumo dell’acqua