23 Maggio 2013, 09.15
Valtrompia Provincia
Montagna

Il «Gnaro» per la terza volta sull'Everest

di Andrea Alesci

Lunedì mattina Silvio Mondinelli è giunto in vetta al "tetto del mondo", unico italiano a salirvi per tre volte. Una salita agli 8.848 metri che potrebbe chiudere la carriera Himalayana dell'alpinista triumplino, dichiaratosi desideroso di vedere altri posti nel mondo

 
Il cielo splendeva nei giorni scorsi sopra i monti del Nepal. Radioso come Silvio Mondinelli, che per la terza volta è giunto sulla cima dell'Everest, a quota 8.848 metri.
 
Erano le 5.55 di martedì mattina (circa le 3.25 in Italia) quando insieme al compagno di salita Aldo Garioni, presidente della Società Escursionisti Bresciani Ugolini e che fra l'altro è in qualche modo imparentato con il "Gnaro", giacché sua moglie (Bice Contrini) è figlia del cugino dritto dell'alpinista triumplino.
 
Una spedizione composta da altri quattro alpinisti e giunta in vetta con condizioni di grande freddo (-30°C) ma in una "giornata fantastica, che apriva il cuore per il paesaggio che ci si presentava davanti", ha dichiarato Silvio Mondinelli.
 
“Questa volta - ha raccontato il "Gnaro" a montagna.tv - sono arrivato a 8.500 metri e sentivo freddo ai piedi. Pensavo: ma ‘sto ossigeno, dicevano tutti che era una bomba eppure non mi sembra un granché. Allora ho controllato: l’erogatore era rotto! E ho capito perchè le mie bombole erano sempre piene anche se le avevo da due giorni! Comunque, poi lo sherpa mi ha sistemato l’erogatore e allora sì che ho sentito la differenza".
 
Una salita all'insegna della novità per Silvio Mondinelli: quella con l'ossigeno. La decisione di salire in questo modo spiegata dallo stesso alpinista triumplino: "Se sali con qualcuno devi prima pensare alla sua sicurezza, poi a te stesso".
 
Un'ora dopo l'arrivo in vetta il gruppetto era già ridisceso verso il campo 3, con quel numero (3) che segna il numero di volte di un valtrumplino (e sinora unico italiano) in cima al "tetto del mondo".
 
Una vetta Himalayana che Silvio Mondinelli potrebbe avere visto per l'ultima volta, come racconta sempre ai colleghi di montagna.tv: "Non so se avrò ancora voglia di tornare qui in spedizione: è dura, devi stare due mesi e andare su e giù per aspettare la finestra del tentativo. E poi ho voglia di vedere altri posti: l'Alaska, il Vinson, ci sono tanti luoghi nel mondo che vorrei visitare. In discesa ho regalato tutta la mia roba agli sherpa, non credevano ai loro occhi. Ma se lo meritavano. Fanno paura, a vederli con i carichi che hanno. E magari così provati vengono a volerti dare la Coca Cola".
 
Il "Gnaro" di Pezzoro è riuscito a salire ancora una volta pIù in alto di tutti. E ancora una volta sa riconoscere nel disincanto di una battuta quel ciò che più di ogni cosa può sfiorare alti cieli: il valore delle persone.
 
 
Nelle foto, dall'alto in basso: sull'Everest a quota 8.848 metri; l'Everest da lontano; Silvio Mondinelli e gli altri alpinisti brindano alla salita nel tendone al campo 3 (foto Kobler-Partner).


Aggiungi commento:

Vedi anche
06/05/2013 08:00

Silvio Mondinelli, la 'Mountain Machine' dell'Everest Con questo nomignolo hanno ribattezzato il "Gnaro" i partecipanti allla spedizione guidata da Kari Kobler che in questi giorni stanno muovendo dal campo base a 5.160 metri di quota verso il campo base avanzato sulla strada della cima dell'Everest

29/07/2012 18:00

Un'avventura lunga 7mila miglia con il «Gnaro» Giovedì 26 luglio è partita ufficialmente la spedizione del team capitanato dall'alpinista triumplino Silvio Mondinelli alla volta di Kathmandu, dove giungerà a bordo di un pick up da regalare poi all'ospedale di Malekhu costruito dagli "Amici del Monte Rosa"

24/09/2012 14:00

Il «Gnaro» Mondinelli si salva per miracolo Alle 4.20 nella notte tra sabato e domenica una valanga si è abbattuta sul "Campo 3" verso il Manaslu dov'erano accampati anche Silvio Mondinelli, Christian Gobbi (rimasti illesi) e Alberto Magliano, trascinato in profondità. Ad oggi il bilancio è di 13 morti e 11 dispersi

23/02/2008 00:00

Silvio Mondinelli e «Il gioco degli 8.000» Stasera ad Agnosine appuntamento con Silvio Gnaro Mondinelli, uno dei sei uomini al mondo ad aver raggiunto le 14 vette più alte del globo senza l’ausilio di bombole di ossigeno. Sarà proiettato il video Il gioco degli 8.000.

25/10/2019 08:02

Il gioco degli Ottomila Silvio “Gnaro” Mondinelli e Roberto Manni saranno ospiti questo venerdì sera nell’auditorium comunale di Vestone, intervistati dal nostro direttore Ubaldo Vallini. Ingresso libero




Altre da Provincia
01/08/2021

«Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo»

Con la bellezza il Rotary Valle Sabbia e Lombarda Marmi costruiscono ponti tra i popoli. In cava a Botticino una serata all’insegna della cultura artistica e musicale per il sostegno al progetto “End polio now”

31/07/2021

A Nuvolento il Perdon d'Assisi

Anche la Pieve di Santa Stefania celebra la tradizionale ricorrenza religiosa nelle giornate dell’1 e del 2 agosto

31/07/2021

La caserma dei Vigili del Fuoco si prepara al trasloco

La vecchia sede non è più adeguata e il Comune avrebbe individuato la nuova, per un trasferimento atteso entro la fine dell'anno. Bocche cucite in municipio sul luogo dove verranno trasferiti mezzi, attrezzature e attività dei numerosi volontari

30/07/2021

«Si faccia presto, ma a Lonato»

Approvata in Broletto, dopo qualche colpo di scena, la mozione Almici, che sancisce per quanto riguarda il depuratore il rispetto, da parte dello Stato, delle decisioni degli organi preposti

29/07/2021

Industria, quasi recuperati i livelli pre Covid

Tra aprile e giugno 2021 a Brescia - 4% rispetto al 2° trimestre 2019. Record storico positivo sul 2° trimestre 2020 (+29,1%)

29/07/2021

Pd: «La Lega getta la maschera»

La segreteria provinciale del Pd replica alla Lega:« Come al solito la Lega si dimostra inaffidabile: sul territorio con i cittadini e nelle stanze di potere invece ad assecondare i voleri del potente di turno»

(6)
28/07/2021

Siglato un accordo quadro con Comune di Brescia e Acb

L’obiettivo principale dell’accordo – che durerà sino al 31 dicembre 2023 – è quello di uno sviluppo strategico condiviso del territorio sovracomunale, oltre che di una collaborazione nella pianificazione urbanistica.

28/07/2021

Italian Roller Games, un valsabbino sul podio

Catanese di nascita e vobarnese di adozione, il giovanissimo Matteo Patanè ha conquistato ben sei medaglie d'argento ai Campionati svolti in Emilia Romagna

28/07/2021

Depuratore, il Prefetto-Commissario accelera

Dopo la scelta di Gavardo e Montichiari per l'impianto e l'incontro con Ato e Acque Bresciane si va spediti verso la convocazione della Conferenza dei servizi. L'inizio dei lavori è previsto per la fine del 2024

27/07/2021

I sindaci: «Uno schiaffo alla democrazia»

Anche gli amministratori comunali non nascondono rabbia e delusione per una decisione “calata dall’alto in maniera autoritaria”. Spenta per protesta la torre civica di Muscoline