01 Agosto 2020, 06.56
Prevalle Valsabbia
Lavoro

Presidio alla Tematrade

di Ubaldo Vallini

Operai in agitazione nel sito produttivo di Prevalle. Sul tavolo delle trattative l'erogazione del fondo antiusura, la cassa integrazione, le paghe arretrate ed un'istanza di fallimento. VIDEO


«E’ necessario sbloccare l’anticipo del fondo antiusura. Se questo non avverrà dovremo ritenere lo Stato come principale responsabile della chiusura dello stabilimento e del licenziamento dei circa 80 operai che ancora ci lavorano o dovrebbero lavorarci dentro» così Barbara Basile, responsabile Fiom di zona, presente insieme al suo omologo Fim Franco Belotti al presidio organizzato ieri mattina davanti ai cancelli della Tematrade, realtà guidata dall’imprenditore bresciano Cristian Zanetti che ha affittato il ramo d’azienda prevallese di quella che fu la Industrie Pasotti.

Pesano sul futuro del sito lavorativo
le pastoie burocratiche nelle quali si è infilata la procedura per accedere al fondo antiusura, la cui copertura scade il 20 gennaio prossimo, ma anche l’istanza di fallimento avanzata dall’azienda stessa, per la quale è già stata fissata la prima udienza all’inizio di settembre.

«Si parla di un anticipo di circa due milioni di euro, chiediamo che vengano erogati e che vengano utilizzati prima di tutto per pagare gli stipendi arretrati ai lavoratori, poi per mettere a norma gli impianti, condizione necessaria quest’ultima per arrivare più avanti a poter trasformare l’affitto del ramo d’azienda in acquisizione vera e propria» affermano i due sindacalisti, affiancati ieri da una quarantina di operai, il numero giusto per mantenere il necessario distanziamento sociale ed evitare di incorrere nelle misure anticovid.

A controllare lo svolgersi regolare della manifestazione, dalle 10 del mattino fin verso le 13, c’era anche una pattuglia di carabinieri giunta sul posto da Rezzato.

I problemi della Tematrade nel sito prevallese, con la produzione ormai convertita tutta nell’automotive, a quanto pare non sono si riferirebbero alla carenza di commesse, ma alla mancanza di liquidità.

Agli operai,
sono 35/40 quelli impegnati con una certa continuità, vengono corrisposti piccoli acconti settimanali e fra loro ci sarebbe chi in questi mesi ha accumulato anche 10mila euro di credito nei confronti dell’azienda.

«Gli altri sono stati messi in cassa integrazione, praticamente senza reddito visto che non sono possibili gli anticipi da parte dell’azienda - affermano i rappresentanti sindacali -. Una situazione insostenibile che temiamo possa peggiorare.
Oggi noi siamo qui per chiedere a gran voce che chi può metter mano a questa triste vicenda, faccia senza indugio la sua parte. Il rischio è che questa storia, che sta mettendo in ginocchio decine di famiglie, possa mettersi anche peggio, nonostante ci siano delle soluzioni possibili».

Questo ed altri video, con maggior risoluzione, su VallesabbianewsTV.
Iscriviti al canale youtube di Vallesabbianews.



Vedi anche
24/12/2018 15:35

La vertenza Waris approda in Comune Nella mattinata della vigilia di Natale maestranze Waris e sindacati a confronto con sindaco, assessori e gruppo di maggioranza su vertenza e arretrati

18/12/2017 06:54

Tematrade coglie l'eredità Pasotti A Prevalle è stato inaugurato ufficialmente il nuovo corso di Tematrade, che rileva la fallita Pasotti permettendo a tutte le maestranze il mantenimento del posto di lavoro. VIDEO

01/10/2019 10:55

Picchetto alla Tematrade I dipendenti incrociano le braccia per il ritardo nel pagamento degli stipendi. L’azienda: “Problema di liquidità dovuto agli iter burocratici, speriamo che la situazione a breve si sblocchi"

02/11/2017 10:50

Vertenza L'Alco, distanze fra sindacati e azienda Lavoratori di L’Alco convocati in assemblea lunedì prossimo per discutere le proposte dell’azienda che intende chiudere i poli logistici di Prevalle e Rovato

13/01/2013 09:36

E il presidio continua I Comitati del lago non mollano. Tengono aperto senza sosta il presidio alla Pieve di Idro e chiedono a tutti di sostenerli con una mail da inviare al Ministero



Altre da Prevalle
14/01/2021

Asst del Garda, resta alta la pressione sugli ospedali

Rispetto a dicembre, sono aumentati i ricoveri nelle strutture ospedaliere con pazienti del territorio. Intanto si avvia a conclusione la prima fase della vaccinazione degli operatori sanitari

12/01/2021

Delitto Mantovani, abitazione sotto sequestro

La casa di uno dei due principali indagati per l’omicidio di Jessica Mantovani è stata posta sotto sequestro. I carabinieri della Scientifica al lavoro con il luminol

02/01/2021

Al via il servizio unificato di Polizia locale

La convenzione fra i due comuni della bassa valle, accomunati un tessuto sociale particolarmente coeso, garantirà anche una maggiore presenza degli agenti sul territorio

26/12/2020

Approvato il Piano di Diritto allo Studio

Tanti gli ambiti di intervento e i relativi contributi individuati e stanziati dall'Amministrazione comunale per supportare le scuole e le attività didattiche e sociali del paese

25/12/2020

Pronto il «Lönáre 2021»

Oltre ad alcuni scorci caratteristici del paese sul calendario del Comune sono segnati i giorni della raccolta differenziata

24/12/2020

Storia di storie... e strane memorie

«Siamo arrivati alla Vigilia anche in questo anno un po’ storto... nel fare gli auguri più sinceri a te e a tutti i collaboratori di VSN ti invio il mio consueto raccontino»

21/12/2020

Borse di studio a 44 studenti meritevoli

Questa domenica nel parco del municipio la cerimonia di consegna dei premi e degli assegni di studio da parte del sindaco e dall’assessore all’Istruzione

21/12/2020

Delitto Mantovani, altri otto indagati

Sono accusati di concorso in occultamento di cadavere insieme ai due principali indagati. Martedì presso una carrozzieria di Erbusco le prove irripetibili sulle loro auto

19/12/2020

Un buono colazione come strenna natalizia

Lo riceveranno gli ultrasessantacinquenni del paese come omaggio di una ditta che ha deciso di destinare così i regali natalizi in accordo con l’Amministrazione comunale

17/12/2020

Aperta la nuova struttura riabilitativa a Prevalle

Per tre anni la Fondazione Antonio Bosio ospiterà alcuni reparti del Presidio Villa dei Colli di Lonato di Asst Garda. Oltre ad ambulatori per la riabilitazione, al momento anche un reparto per pazienti Covid