29 Novembre 2021, 06.53
Valsabbia Odolo
Cronache

«Scusate il ritardo», la palestra è servita

di val.

Con un investimento di due milioni di euro, Odolo ha la sua nuova sospirata ed attesa palestra, principale pilastro attorno al quale sorge un Centro sportivo che strizza l'occhio al resto della Conca d'Oro. VIDEO


«Scusate il ritardo». Questo l’esordio di Fausto Cassetti, sindaco di Odolo, in occasione della breve cerimonia di inaugurazione della nuova palestra di via Praes avvenuta sabato scorso.

Una imprevista bonifica del terreno prima, il Covid poi, hanno infatti fatto slittare per mesi il completamento della nuova struttura, dopo che era stata completamente demolita quella vecchia di quasi cinquant’anni, che d’estate diventava un forno sotto il sole e 30 mila euro non erano sufficienti perché non si trasformasse in ghiacciaia d’inverno. Inaugurazione molto attesa, quindi.

«La nuova palestra è confortevole per climatizzazione ed acustica, con impianti all’avanguardia, polifunzionale, non solo perché può accogliere la pratica di molte discipline sportive – ha aggiunto Cassetti -. Può essere infatti utilizzata come centro di prima accoglienza in occasione di eventi naturali avversi, che ci auguriamo non debbano mai accadere, ma anche come hub vaccinale, oppure ancora come luogo di aggregazione per spettacoli e concerti».

Con la nuova palestra si completa, quasi, il progetto complessivo di creare in quella zona del paese di Odolo un centro sportivo polifunzionale.
Accanto infatti ci sono il bocciodromo, il palatennis, un campetto sulla cui destinazione gli amministratori odolesi stanno ancora riflettendo e, poco distante, il campo di calcio “a 11” in erba naturale.

Non solo per Odolo. «La nostra idea è che queste strutture possano essere utilizzate non solo dai cittadini e dalle associazioni odolesi, ma anche dalle altre realtà della Conca d’Oro (Agnosine, Bione e Preseglie) in un’ottica di collaborazione e condivisione delle risorse».

Per costruire la nuova palestra, in cemento armato con grandi capriate d’acciaio di 40 metri, ci sono voluti più di due 2 milioni di euro, di cui uno proveniente da risorse comunali, compresa l’alienazione del terreno fra via Brescia e via Madonnina, 500 mila euro dal CONI e altrettanti dal premio GSE per l’efficientamento energetico, che per il nuovo polo sarà al massimo livello raggiungibile, con una centrale termica a doppia alimentazione pellet/metano e materiali speciali, vetri compresi, in grado di limitare al massimo la dispersione termica.

Fra i presenti, in numero limitato per non creare assembramento, don Nicola per la benedizione, i rappresentanti delle associazioni sportive e quelle di volontariato ed alcuni sindaci della valle.
Per tutti gli amministratori è intervenuto il presidente della Comunità montana Giovanmaria Flocchini, che ha lodato la l’Amministrazione Cassetti e gli uffici odolesi per la capacità dimostrata nel reperire i fondi necessari.

La partecipazione dei Campioni Sonny Colbrelli e Matteo Pavoni, un rinfresco ed un concerto “Tributo a Vasco” con gli Amicidalfredo2.0 hanno concluso la serata.

Questo ed altri video, con maggior risoluzione, su VallesabbianewsTv






Vedi anche
05/05/2021 08:00

Quasi ultimata la nuova palestra di Odolo I lavori sono a buon punto e l’inaugurazione ufficiale della struttura, punto di riferimento per le realtà di tutta la Conca d’Oro, è prevista tra pochi mesi

30/07/2021 07:00

Ci siamo quasi Sono ormai in dirittura d’arrivo i lavori per la nuova palestra di Odolo, che sarà un punto di riferimento per tutti i comuni della Conca d’Oro. A breve il taglio del nastro

05/11/2019 06:59

E' bassa, ma crescerà Proseguono i lavori per la realizzazione della nuova palestra di Odolo. La struttura è inserita in un Polo sportivo che mira a coinvolgere l'intera Conca d'Oro. E ci sarà anche una "app"

09/06/2021 07:00

Taglio del nastro per la nuova palestra del Cfp Zanardelli Inaugurata alla presenza delle autorità la struttura sportiva che oltre a servire gli studenti sarà a disposizione delle associazioni sportive del paese

15/03/2020 11:56

L’ossatura c’è Proseguono i lavori che entro l’estate doteranno non solo il Comune di Odolo di una struttura sportiva super efficiente




Altre da Valsabbia
27/01/2022

Stanziamento per il funzionamento delle Comunità montane

Anche la Comunità montana di Valle Sabbia fra i destinatari dei fondi regionali per la gestione degli enti comprensoriali montani

27/01/2022

Al nuovo Prefetto l'appello dei comitati

Il Presidio “9 Agosto”, prossimo al compimento dei sei mesi di protesta contro il depuratore del Garda sul Chiese, spera che Maria Rosaria Laganà – neo insediata come Prefetto e Commissario – accolga le istanze del territorio

26/01/2022

Smart Working: dolori articolari e soluzioni

Lo smart working può favorire l’insorgenza di dolori posturali, dolori alla schiena e cattive abitudini. Viene approfondito l’argomento in questo articolo del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò

25/01/2022

Le vostre foto più belle

Tante ce ne avete inviate, ma tante altre ne aspettiamo ancora per la rubrica della “Foto del giorno”

25/01/2022

«Parola di bambino», ridisegnare la bussola emotiva

Come rispondere ai traumi causati ai bambini dalla pandemia? Per genitori, educatori ed insegnanti arriva un percorso di otto incontri per approfondire il tema

25/01/2022

E c'è anche una raccolta fondi

«Ho pensato che non era sufficiente starmene qui a piangere disperato per i miei amici scomparsi, che bisognava fare qualche cosa»

25/01/2022

«Ricordiamoli per com'erano: bravi ragazzi»

Mille in piazza a Nozza, coi sindaci, il parroco e l'imam, per piangere le sorti di Irene Sala, Imad El Harram, Imad Natiq, Salah Natiq e Dennis Guerra

25/01/2022

Un nuovo tratto della Greenway della Valle Sabbia

Individuato il tracciato della pista ciclabile nel tratto che collega Nozza a Sabbio Chiese, con una nuova passerella che attraverserà il fiume

24/01/2022

Calo dei contagi

Prima settimana con un calo dei positivi anche in Valsabbia. Nelle terapie intensive dell’Asst del Garda solo non vaccinati

24/01/2022

La Valle Sabbia colpita al cuore

Cinque giovani vite spezzate in un istante. Ieri mattina la Valle Sabbia intera si è risvegliata attonita per l’immane tragedia della quale è difficilissimo, anche dopo un giorno intero, delineare i contorni