01 Giugno 2020, 07.35
Odolo
Ambiente

Nel 2011 accadde

di red.

Così ci scrive il WWF da Brescia: «Era il 30 novembre del 2011 quando due Guardie Giurate Venatorie WWF Italia nel corso di un servizio di vigilanza si trovarono di fronte ad uno scenario incredibile...»


Era il 30 novenbre del 2011 quando due Guardie Giurate Venatorie WWF Italia nel corso di un servizio di vigilanza si trovarono di fronte ad uno scenario incredibile.

Così fu descritto nella denuncia di Notizia di Reato ex art.331 cpp  inviata alla Procura della Repubblica di Brescia:
«Il letto del torrente Vergomasco era completamente ricoperto da una sorta di patina melmosa di colore bianco latte per uno spessore variabile di alcuni centimetri.
Tale patina ricopriva interamente l’alveo del Rio per circa 500 metri fino alla confluenza con il Fiume Vrenda che a sua volta è affluente del fiume Chiese.
Risalendo il Rio Vergomasco si poteva raggiungere un’area circondata da una recinzione a rete che racchiudeva un fabbricato e quella che apparentemente sembrava una discarica di inerti. A lato del fabbricato si poteva chiaramente vedere attraverso la rete la presenza di una tubazione da cui fuoriusciva  dell’acqua. 
Dallo stesso punto si formava la patina melmosa bianca che poi continuava nell’alveo del torrente Vergomasco che ne appariva completamente ricoperto, tanto da presentarsi apparentemente biologicamente morto”.

Apprediamo che nei giorni scorsi l’intera area
interessata dallo stoccaggio di scorie siderurgiche è stata posta sotto sequestro e confidiamo che l’eccellente lavoro posto in essere dai Carabinieri Forestali possa interrompere i comportamenti delittuosi - veri e propri crimini di natura - che hanno devastato il territorio, distrutto un ambiente prezioso e azzerato ogni forma di vita che dipende dalle acque, dentro e fuori; senza contare i danni per la salute umana, considerata la durata e l’entità dell’inquinamento.

Il sequestro ha avuto un largo eco anche grazie alle dichiarazioni del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa: siamo davvero lieti che finalmente questo ecocidio sia stato fermato, e ci auguriamo che questi habitat possano venire risanati e rinascere, ma ci dispiace che ci siano voluti quasi 10 anni dalla nostra prima segnalazione.

La fiducia è che una nuova sensibilità di tutti alzi la soglia dell’attenzione
verso i reati ambientali, troppo a lungo considerati “bagattellari” quando invece sono davvero crimini contro l’umanità, disastri ambientali, che finalmente sono puniti adeguatamente con sanzioni che colpiscono anche le società che traggono profitto a danno della salute e dell’ambiente.

Il WWF, che già nel 2011 aveva manifestato tale volontà, si costituirà parte civile nel procedimento a carico dei responsabili di questo scempio.

Milano, 31 maggio 2020

-----------------------------------------------------------------
Grazie al WWF e al lavoro che da sempre svolge di tutela dell'ambiente e degli ecosistemi.
Va detto però che le tre discariche oggetto del sequestro avvenuto nei giorni scorsi riguardano l'impluvio del torrente Carfio.

In merito al Vergomasco, invece, a noi risulta che in questi anni, in merito al percolato oggetto di denuncia da parte del WWF nel 2011, sia stato installato un impianto di recupero e di trattamento.

Ubaldo Vallini

.nelle foto: il torrente Vergomasco così come lo hanno trovato le Guardie del WWF nel 2011




Vedi anche
28/05/2020 19:11

Il bianco del Carfio/2 Abbiamo chiesto ai responsabili della IRO, l’unica acciaieria rimasta fra quelle che negli anni ’80 hanno utilizzato le tre discariche dismesse, di offrirci il loro punto di vista

27/06/2008 00:00

L’ex discarica «salvata» dai bambini A Odolo nella discarica di Vergomasco troveranno posto le piste per monopattino e bob, il campo di pallavolo, i giochi per bambini, le aiuole fiorite, uno scivolo, i distributori di sacchetti per i bisogni dei cani, una teleferica ed altro ancora.

08/04/2021 15:20

Maxi discarica sotto sequestro I Carabinieri Forestali hanno apposto i sigilli al sito che ha distrutto l’ecosistema di un intero torrente a causa di percolato e metalli pesanti

28/05/2020 19:00

Il bianco del Carfio Tre imponenti discariche di rifiuti d’acciaieria situate nel Comune di Agnosine sono state sottoposte a sequestro dai Carabinieri Forestali di Vobarno. Nei guai quattro imprenditori

09/12/2013 06:54

Discarica alla Fratta Le fotografie sono state scattate da un nostro lettore venerd scorso e documentano la presenza di materiale da discarica abbandonato fra i boschi di Sabbio




Altre da Odolo
10/07/2021

Studenti guide nei musei della Valle Sabbia

Grazie a un progetto di alternanza scuola-lavoro, quindici studenti del corso turistico del “Battisti” effettueranno alcuni servizi, guide ma non solo, per il Sistema museale valsabbino

04/07/2021

Restyling per le etichette di Sincette

Presentata l’ultima produzione di vini dell'azienda di Polpenazze, che ha sposato il metodo dell'agricoltura biodinamica e che fa riferimento alla famiglia Brunori di Odolo

26/06/2021

101 candeline per Remigio

Grande festa oggi, 26 di giugno, in onore del nostro Remigio Garzoni, di Lavenone, in occasione del suo 101° compleanno

26/06/2021

Una storia d'amore lunga cinquant'anni

Tantissimi auguri a Irma e Agostino di Odolo che proprio oggi, sabato 26 giugno, festeggiano le nozze d'oro

18/06/2021

Aliscargo Airlines, a capo degli azionisti Alcide Leali

La nuova compagnia aerea per il trasporto intercontinentale delle merci vede alla guida degli investitori privati l’imprenditore valsabbino, già fondatore di Air Dolomiti e patron dei Lefay Resorts

18/06/2021

Al via Acque e Terre Festival

Quindici spettacoli in nove Comuni nell’arco dell’estate per l’attesa rassegna che regala musica, teatro e cultura di qualità

14/06/2021

In scivolata sotto al guard-rail

Perde il controllo della sua Yamaha sulle Coste e va a sbattere violentemente contro le protezioni in acciaio. 24 enne ricoverato in codice rosso con l'eliambulanza

10/06/2021

Pirla: un anno di lavori

C’è chi si chiede, transitando sulla 237 del Caffaro quando diventa tangenziale di Odolo, che cosa sta succedendo alla montagna. Sono i lavori di Terna ed A2A per costruzione di una “sottostazione”

08/06/2021

La risposta del Prefetto

In merito alla richiesta da parte dei sindaci che amministrano il territoio delle "Coste", il tratto di 237 del Caffaro su cui avvengono numerosi incidenti, arriva anche una nota del Prefetto

(5)
08/06/2021

Corse folli sulle Coste

I sindaci di Caino, Agnosine, Odolo e Vallio Terme scrivono al Prefetto per sollecitare più controlli sul passaggio delle moto e uno minaccia di bloccare la strada

(5)

Odolo, il paese la sua gente

La Fucina di Pamparane

14/04/2020

Inaugurato ufficialmente nel 2008 il muncipio di Odolo è ubicato in via Dino Carli al civico numero 62.
Si trova in un fabbricato che tradisce le sue origini settecentesche (1)

14/04/2020

La chiesa parrocchiale che Odolo dedica a S. Zenone fu eretta nel 1667 sullo stesso luogo dove preesisteva una costruzione risalente al XIV secolo

14/04/2020

Si tratta di un “Museo del Ferro” che fa parte del Circuito museale della Valle Sabbia. E’ collocato al civico 2 di via Massimo d'Azeglio. Locali donati dall’imprenditore Dario Leali al Comune di Odolo che si propongono di evocare il sapere dei forgiatori odolesi