14 Ottobre 2020, 10.40
Garda Valtenesi
Depuratore del Garda

«No alla guerra Garda-Chiese, sì alla sostituzione della condotta sub-lacuale»

di Redazione

Il dubbio che il progetto del maxi depuratore dei comuni gardesani a Gavardo e Montichiari sia la soluzione migliore per il Garda si insinua anche sulle sponde del Benaco, come nel caso del gruppo di minoranza di Padenghe che sollevano diverse perplessità


Durante il Consiglio comunale del 29 settembre scorso il gruppo di opposizione Padenghe Oggi e Domani ha chiesto il punto di vista dell’Amministrazione Zuliani sul tema forse più discusso e sentito di quest’ultimo periodo: il maxi depuratore del Garda.

“Da sempre sosteniamo che il nostro bellissimo lago di Garda vada salvaguardato e difeso, ma alla stessa maniera riteniamo che vada protetto il fragile ecosistema del fiume Chiese. Più volte, seppur consapevoli di essere rappresentanti della minoranza consiliare di un Comune del lago di Garda, abbiamo affrontato la questione in Consiglio comunale sostenendo che il depuratore del Garda sia sì un’opera importante e fondamentale, ma che allo stesso tempo vada ascoltato e rispettato il popolo del fiume.
Proprio per queste motivazioni riteniamo che la lettera inviata dai quattro sindaci dell’asta del Chiese (Gavardo, Muscoline, Montichiari e Prevalle) a tutte le Amministrazioni comunali della Provincia con l’intento di ottenere la convocazione della Conferenza dei Comuni sia stato un gesto importante di democrazia partecipata”.

Tra le proposte inserite nella missiva il gruppo consiliare ha trovato “molto interessante” la possibilità di attuare un’immediata messa in sicurezza del lago di Garda tramite la posa di una nuova condotta sub-lacuale: “Crediamo fermamente che una riserva di acqua dolce come il nostro lago vada salvaguardata e messa in sicurezza al più presto. Per questo dopo aver letto la proposta dei quattro sindaci del Chiese, politicamente trasversale, ci siamo informati e siamo rimasti positivamente colpiti dal fatto che, con un investimento di 8-10 milioni di euro, e senza creare intoppi alla viabilità e al turismo lacustre, in pochi mesi la grave problematica legata alla tenuta della condotta sarebbe totalmente sistemata.
Risolto questo problema prioritario, che a livello ambientale è di certo il più grave e urgente, si potrebbe a nostro modesto parere procedere con un confronto sereno e costruttivo.
Non entriamo poi nel merito del progetto: non abbiamo le competenze per stabilire se l’idea Gavardo-Montichiari sia la migliore possibile, ma di certo rileviamo che un cantiere di circa dieci anni difficilmente potrà essere gestito senza arrecare problemi alla già precaria viabilità, e di riflesso all’industria turistica, del lago”.

Il dibattito attorno al progetto del maxi depuratore del Garda prosegue da moltissimi anni e ora sembra davvero si debba arrivare a una decisione definitiva: “Sappiamo bene che una decisione va presa - concludono i consiglieri di minoranza -, e sappiamo bene che Verona e il Veneto sono avanti almeno un anno nell’iter rispetto a noi bresciani, ma i dubbi che quotidianamente emergono attorno all’opera sono molteplici, anche tra chi vive sul lago. Una guerra tra sindaci e istituzioni del Garda e del Chiese non porterà mai a nulla, per questo ribadiamo come sia importante che da entrambe le parti vi sia disponibilità al dialogo.
Noi, seppur dai banchi della minoranza, continueremo su questa strada,certi che Padenghe possa avere un ruolo determinante, anche da apripista, in questo confronto”.



Vedi anche
31/12/2019 10:28

«Sospendere il progetto del maxi-depuratore» Comitato Gaia, comitato Referendario Acqua pubblica e Tavolo Basta veleni chiedono alla Provincia di sospendere il progetto del depuratore del Garda fino al controllo della condotta sublacuale previsto per la prossima primavera

22/07/2020 07:00

Una fiaccolata per far sentire la voce del territorio È quella organizzata per venerdì sera a Villanuova dalla lista civica “Progetto Villanuova” con il supporto del Comitato Gaia Gavardo per far giungere alla Cabina di regia la contrarietà della popolazione al progetto del maxi depuratore

04/09/2020 10:13

I comitati ambientalisti: «Non ci arrendiamo» La notizia del via libera del ministro Costa alla realizzazione del maxi depuratore ha suscitato rabbia e grande delusione tra le associazioni, senza per questo spegnere la loro combattività. Il commento del Comitato Gaia e del Tavolo delle Associazioni

04/10/2019 08:00

Dai sindaci un progetto alternativo I sindaci dell’asta del Chiese commissioneranno ad esperti uno studio che analizzi il progetto dei maxi depuratori del Garda e i criteri utilizzati per individuare la localizzazione più opportuna. Sarà la base per delle proposte alternative

14/10/2020 08:54

Il Broletto rimanda all'Ato In Consiglio provinciale la mozione in cui si chiedeva di bocciare il progetto del maxi depuratore del Garda a Gavardo e Montichiari non è stata nemmeno discussa. Ora si attende l'assemblea dei sindaci



Altre da Valtenesi
17/10/2020

Da oggi anche col conto corrente

Anche chi non possiede carte di credito, da oggi può attivare un abbonamento a Vallesabbianews. «Ogni mese un caffè e Vallesabbianews è con te”. Ecco come fare

15/10/2020

Dopo una stagione difficile, torna l'olio bresciano

Coldiretti: «lavoriamo per la valorizzazione e la tutela di questa eccellenza produttiva». Anche il GAL Garda Valsabbia impegnato ad attivare iniziative per continuare a migliorare la qualità dell'olio

09/10/2020

La panchina gigante sulla collina

È ancora top secret il colore della nuova maxi panchina collocata in Valtenesi dall’azienda agricola La Guarda. Domenica l’inaugurazione

08/10/2020

Ospedale di Desenzano, manutenzione straordinaria

Per la giornata di domenica 11 ottobre sono sospese le visite ai degenti e limitate le prestazioni al Pronto soccorso per lavori di adeguamento agli impianti che richiedono la sospensione della corrente elettrica

08/10/2020

Profumi di Mosto raddoppia

Il Covid non ha fermato una tra le più interessanti e riuscite manifestazioni dedicate all’enogastronomia ed al territorio. L’11 e 18 ottobre 20 cantine e decine di eventi da scegliere per costruire il proprio itinerario

30/09/2020

Sul lago torna il «Paesaggio Garda Festival»

Il mese di ottobre si apre nell'alto e basso Garda e in Valtenesi con la consueta grande rassegna di eventi dedicati alla valorizzazione del paesaggio lacustre, tutti “rivisti” in chiave anti – Covid. Ecco il programma

25/09/2020

«Una montagna di botteghe», al via i lavori

Un convegno pubblico presso la sede del Gal GardaValsabbia2020 di Puegnago ha dato ufficialmente il via al progetto di cooperazione interterritoriale volto a valorizzare il ruolo delle botteghe nei contesti rurali svantaggiati

24/09/2020

«Concert Champêtre» del Trio D'Ance

Il quinto concerto dell'ottava edizione del Festival “Suoni e Sapori del Garda” si terrà a Calvagese della Riviera questo sabato, 26 settembre

22/09/2020

Al via il progetto «Una Montagna di Botteghe»

Questo giovedì a Puegnago del Garda un convegno pubblico per l’avvio ufficiale del progetto di cooperazione interterritoriale promosso dal Gal GardaValsabbia2020 in partenariato con altri Gal

19/09/2020

I 90 anni di Ettore

Tanti cari auguri a Ettore Baruzzi, di Maguzzano di Lonato, che oggi 19 settembre raggiunge i suoi primi 90 compleanni!