14 Settembre 2021, 07.07
Agnosine
Cronache

Femminicidio: e Giusi non c'è più

di val.

Paolo Vecchia, marito quasi ex e assassino, è arrivato ad Agnosine con l’intenzione di ucciderla


L’ha aspettata per le scale, sapeva che sarebbe andata al lavoro. L’ha affrontata con un coltello serramanico ed un pugnale, almeno dieci fendenti, molti dei quali mortali, dicono gli inquirenti.

L’ha ritrovata uno dei vicini che stava recandosi a prendere un nipote a casa della figlia: rantolava chiedendo aiuto. Ogni tentativo di rianimazione è risultato vano.

E’ morta così Giuseppina Di Luca, Giusi per tutti coloro che la conoscevano e le volevano bene.
Come se avesse "finito un lavoro" Paolo Vecchia si è costituito, mentre ancora la stavano soccorrendo.

La tragedia si è abbattuta come una scure sull’intera vallata.

Ad Agnosine dove da un mese Giusi Di Luca aveva trovato rifugio da una situazione coniugale divenuta per lei insopportabile.

A Sabbio Chiese dove col marito che l’ha uccisa aveva fatto il nido e dove ha tirato su Tania e Sara, le loro due figlie.

A Bione dove abitava da piccina e dove è cresciuta insieme alle sue cinque sorelle, in una casa della contrada Santellina.

Una rete parentale ed amicale, quella di Giusi, che affonda le radici a Morano Calabro da dove i Di Luca sono partiti più di cinquant’anni fa, forse sessanta, certo prima che lei nascesse.
Relazioni coltivate sempre con serietà, in modo gentile ed affabile.
Ovunque Giusi ce la descrivono così: una brava e bella persona.

Sapevano che stava passando un momento difficile, che da un mese aveva deciso di terminare una relazione che la faceva soffrire. Sapevano di quel marito Paolo Vecchia, che da tempo non la trattava più come meritava, con continue discussioni e urla, sembra anche qualche alzata di mano, forse dopo qualche bicchierino di troppo.

Sapevano che lui non si rassegnava di averla persa, che diceva in giro «gliela farò pagare».
Tragedia annunciata quindi? Difficile dirlo. Forse.

«Non mi risulta che ci siano state denunce, non in modo formale almeno» ci ha detto Onorio Luscia, sindaco a Sabbio Chiese, prima di riunirsi in giunta dove avrebbe proposto di accompagnare i funerali con una giornata di lutto cittadino.
Il sindaco ha poi aggiunto: «Si vocifera di forti dissapori, né vigili né servizi sociali erano però stati interpellati».

A Sabbio Chiese, prima di trasferirsi con la figlia più giovane nell’appartamentino di Agnosine, Giusi frequentava spesso la chiesa, l’oratorio e l’associazione Amici di Santa Giovanna Antida, che nel centro valsabbino sostiene l’azione delle suore dell’omonima congregazione.

Lui, Paolo Vecchia, l’omicida,
lo descrivono come una persona un po’ chiusa, ma gran lavoratore, alla Ferriera Valsabbia, ma anche quando si occupava del fienile che possiede a Pavone di Sabbio Chiese, a monte della tangenziale, dove si occupava anche di alcuni animali da fattoria.
Ci dicono che gli amici sapevano di come si fosse intestardito su quella relazione e che provavano a stargli vicino, perché tenesse lontani i pensieri che lo facevano ammutolire e andare in depressione. Col senno di poi...

«Bisogna però fare qualche cosa, non se ne può più di queste morti assurde – ci ha detto il sindaco di Agnosine, Giorgio Bontempi, fra i primi ad accorrere sul posto dove si è consumato l’omicidio -. A breve Giuseppina Di Luca sarebbe diventata una nostra concittadina, siamo tutti sconvolti».

Ieri mattina non si dava pace il suo datore di lavoro, Mauro Cominotti
: «L’ho assunta su segnalazione di uno zio quando aveva quattordici anni e si è sempre dimostrata una collaboratrice attenta e scrupolosa. Perché non mi ha detto che aveva problemi di questo tipo, forse avrei potuto aiutarla».

Invece Giusi non c’è più.

,in foto: il momento dei soccorsi; il garage piantonato; la vittima; l'omicida.




Vedi anche
16/09/2021 07:52

Venerdì l'ultimo saluto a Giusi Saranno celebrati questo venerdì nella parrocchiale che Agnosine dedica ai santi protettori Ippolito e Cassiano, i funerali di Giuseppina Di Luca, la 46enne uccisa dal marito lunedì scorso mentre usciva di casa per recarsi al lavoro

15/09/2021 07:31

Giusi, oggi a Sabbio Dopo l’autopsia il magistrato ha firmato il nulla osta per la sepoltura e questa mattina la salma di Giuseppina Di Luca raggiungerà la Casa funeraria di Mondalino, a Sabbio Chiese

24/11/2006 00:00

Paolo Vecchia Paolo Vecchia il pizzaiolo di Sabbio Chiese, ultimo rampollo dopo generazioni di Vecchia dediti alla ristorazione. Con il terremoto, di punto in bianco, Paolo si ritrovato senza casa e senza lavoro.

18/09/2021 07:49

Tre comunità in lacrime per l’addio a Giusi Una folla commossa quella che ha accompagnato il feretro per i funerali, celebrati nella parrocchiale di Agnosine

18/05/2019 09:24

Giusi Nicolini a Prevalle Cambia il luogo dell’incontro con Giusi Nicolini domenica 19 maggio causa meteo: non più a Puegnago del Garda ma a Prevalle al Teatro Paolo VI




Altre da Agnosine
01/12/2021

«Mio fratello rincorre i dinosauri»

Per “Altri Sguardi” l'adattamento teatrale del romanzo autobiografico di Giacomo Mazzariol andrà in scena questo venerdì, 3 dicembre, ad Agnosine

26/11/2021

In 150 per Giusy

La pioggia battente non ha fermato la voglia di esserci nel ricordo di Giusy di Luca, la 46 enne di Agnosine massacrata a coltellate dal marito poco più di due mesi fa, mentre usciva di casa per recarsi al lavoro

24/11/2021

Fiaccolata in memoria di Giusi

In occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne una manifestazione per ricordare Giuseppina Di Luca, vittima di femminicidio

23/11/2021

Arte e inchiostro

Interessante e poliedrico il nuovo studio “Tatoo & ArtLab”, che coniuga arte moderna e cultura del tatuaggio, aperto sabato scorso al civico 14 di via Marconi ad Agnosine, proprio sopra al municipio

20/11/2021

«Altri Sguardi» torna in Valle Sabbia

Due appuntamenti a Sabbio Chiese e Agnosine e alcune matinèe per le scuole del territorio. Si comincia giovedì 25 novembre con "U parrinu", di e con Christian Di Domenico

15/11/2021

Spianati aiuola e cancello

Dell'aiuola delle Fanfani ce n'eravamo già occupati nella primavera del 2017 e ci tocca farlo anche oggi

30/10/2021

Benvenuti don Nicola e don Gigi

Oggi, sabato 30 ottobre, l'ingresso dei due nuovi sacerdoti nelle parrocchie di Odolo, Preseglie, Gazzane e Binzago. Il benvenuto delle comunità parrocchiali valsabbine

23/10/2021

Finalmente tutti in pensione

Auguri ai fratelli Ferri di Agnosine, Aldo, Pietro, Luigina, Giuliano e Natale: tutti quanti hanno raggiunto la meritata pensione

(2)
21/10/2021

Lieve scossa di terremoto

Si è avvertita questa mattina (giovedì) alle 11.24 nella bassa Valsabbia e Valtrompia. Epicentro fra Agnosine e Caino

21/10/2021

Demolita

Esce in retro con l’auto e viene speronato coinvolgendone nello spostamento altre due. Ferito ad Agnosine 38enne di Calvagese

Agnosine, il paese la sua gente

Il Santuario della Madonna di Calchere

14/04/2020

Il nuovo municipio di Agnosine è stato inaugurato nel 2006. Lo stabile, 340 metri quadri di nuovi uffici sistemati assieme ad un vasto complesso abitativo che ospita negozi ed appartamenti

14/04/2020

E’ stata l’azienda che per più di 50 anni, fino alla fine degli anni ’70 del secolo scorso, più di altre ha tracciato la storia italiana del mobile multiuso (2)

14/04/2020

E' la chiesa parrocchiale di Agnosine, tempio dalle antiche origini, già citata in un documento del 1037.
L’edificio attuale risale al 1771


14/04/2020

Col suo campanile domina la valle.
L’attuale costruzione risale al 1674 ed è stata eretta su una struttura precedente