02 Aprile 2019, 10.43
Salò
Presentazione libro

«I bambini di Salò»

di Redazione

Si terrà questo venerdì, 5 aprile, a Salò la presentazione del volume di Daria Gabusi dedicato allo studio della scuola elementare nella Repubblica sociale italiana (1943-1945) 


Un saggio nato per colmare una lacuna storiografica importante quello di Daria Gabusi, “I bambini di Salò. Il ministro C. A. Biggini e la scuola elementare nella Rsi (1943-1945)”, che verrà presentato da Roberto Chiarini questo venerdì, 5 aprile, alle 17.30 presso l’Auditorium del Palazzo della Cultura di Salò grazie alla sinergia tra l'Ateneo di Salò e l'Assessorato alla Cultura.
 
Per ragioni di natura sia ideologica sia archivistica, infatti, la storiografia scolastico-educativa contemporanea ha per molti decenni trascurato lo studio della scuola nell’ultima fase del fascismo, quello della Rsi.
 
Ma proprio la presa d’atto della scomparsa dell’archivio del ministro dell’Educazione nazionale della Rsi, Carlo Alberto Biggini, ha condotto a valorizzare, oltre alle carte dell’Archivio centrale dello Stato, altre fonti inedite, collocate sia in archivi privati sia negli archivi scolastici locali e provinciali: documenti preziosissimi, che consentono di ricostruire due anni di vita scolastica (a.s. 1943-1944 e 1944-45) di insegnanti e alunni della scuola elementare, riportando alla luce aspetti pedagogico-didattici, politico-propagandistici e socio-economici.
 
Seguendo due assi interpretativi principali - dinamiche di continuità/rottura con il passato regime fascista e costruzione di un’identità e ricerca del consenso da parte della Rsi – il volume cerca di far emergere da una parte i caratteri della politica educativa del fascismo repubblicano, che si collocava tra educazione fascista ed educazione nazionale, e dall’altra le ragioni della tenacia con la quale il governo di Salò tenne aperte le scuole elementari nel contesto bellico, nonostante le quotidiane incursioni aeree, gli allarmi, le distruzioni, le requisizioni dei locali, le derequisizioni, i flussi di sfollamento.
 
Molteplici sono le figure che si incontrano tra le pagine di questo saggio: il ministro Carlo Alberto Biggini, in primo luogo, ma anche Benito Mussolini (suo interlocutore privilegiato) e Giovanni Gentile. Vi sono poi direttori didattici e provveditori agli studi, funzionari ministeriali di ‘lungo corso’ (come Aleardo Sacchetto) e intellettuali antifascisti (come Mario Bendiscioli, Norberto Bobbio e Concetto Marchesi), commissari americani e delegati dei Cln che subentrarono nel governo della scuola al passaggio del fronte. 
 
Daria Gabusi è Professore associato di Storia della pedagogia presso l’università Giustino Fortunato di Benevento ed è docente a contratto della medesima disciplina presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Brescia. È segretaria di redazione degli «Annali di storia dell’educazione e delle istituzioni scolastiche» e coordina il comitato scientifico del «Centro studi sulla Brigata Perlasca delle Fiamme Verdi e la Resistenza bresciana».
 


Aggiungi commento:

Vedi anche
10/10/2017 09:00

«Convivere per vivere» A Daria Gabusi l'onere di pronunciare domenica scorsa il discorso ufficiale. Ci è parso interessante e ve lo proponiamo in forma integrale

25/07/2019 11:04

«Storia di Salò e dintorni» Questo sabato, 27 luglio, la presentazione del primo volume della ricerca storica effettuata dall’Ateneo di Salò in collaborazione con studiosi e ricercatori locali e con numerosi enti culturali

06/05/2017 11:11

Storia di Salò e dintorni L’Ateneo di Salò si è fatto promotore di un’iniziativa per dare alle stampe la storia della cittadina gardesana, coinvolgendo studiosi e associazioni culturali del territorio

13/03/2018 09:50

Roè Volciano nel progetto «Storia di Salò e dintorni» Nell'ambito del progetto "Storia di Salò e dintorni" l’Ateneo di Salò terrà un incontro questo giovedì 15 marzo a Roè Volciano per approfondire la storia di questo paese spartiacque fra Garda e Valsabbia

19/06/2019 16:01

Le Memorie dell'Ateneo di Salò Venerdì sera la presentazione dell’ultimo numero del periodico dell’Ateneo di Salò, con saggi relativi alla territorio gardesano e della Valle Sabbia




Altre da Salò
14/05/2021

Se per il veicolo l'assicurazione non è obbligatoria

Capita sempre più spesso: sono veicoli a tutti gli effetti e come tali possono provocare degli incidenti, ma non hanno obblighi assicurativi. Questa volta a rimetterci è stata una donna di Salò

(3)
13/05/2021

Anche il Battisti di Salò alla «Corsa contro la fame»

L’iniziativa promossa da “Azione contro la fame” mira a coniugare attività sportiva e solidarietà per combattere la fame e la malnutrizione infantile nel mondo. La sensibilizzazione parte dai giovani

11/05/2021

Ciao direttore

Si è spento domenica Francesco Saverio Lo Gaglio, a lungo dirigente scolastico del Circolo didattico di Vestone

10/05/2021

Vela, a Salò domina Squizzato

Primo evento della stagione lo scorso weekend per la Canottieri Garda. La prima Regata Nazionale 2.4 mR è stata dominata da Antonio Squizzato

06/05/2021

Online le testimonianze dei reduci alpini

I 36 filmati realizzati dalla sezione Ana “Monte Suello” di Salò con interviste ai reduci della Seconda guerra mondiale valsabbini e gardesani sono stati pubblicati sul sito internet a disposizione di tutti, soprattutto per le giovani generazioni

29/04/2021

«Ricaricarsi al naturale nell'età della primavera»

Cos’hanno in comune la primavera e l’adolescenza? Se ne parlerà questa sera - giovedì 29 aprile - online in un incontro promosso dalla Biblioteca

23/04/2021

Vela, 300 iscritti per il Trofeo Optimist Italia Kinder Joy of Moving 2021

Univela e Canottieri del Garda organizzano a Campione la prima tappa del circuito nazionale

13/04/2021

Sesto posto assoluto per Laura Meriano al Campionato Europeo

L’atleta della Canottieri Garda partecipava per la seconda volta a una finale europea assoluta

09/04/2021

«Necessari hub vaccinali a Gargnano e Salò»

La Comunità Montana dell’Alto Garda rinnova la richiesta che consentirebbe di accelerare la campagna vaccinale per la fascia d’età 75-79 e completare rapidamente quella per gli over 80

03/04/2021

Zia Ebe e... la carica dei 101

Un grande in bocca al lupo per la salodiana zia Ebe che alla veneranda età dei 101 anni, nei giorni scorsi, si è sottoposta alla vaccina zione anti-covid all'hub di Gavardo