Skin ADV
Lunedì 23 Luglio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Tramonto a Follonica

Tramonto a Follonica

di David Pasotti



21.07.2018 Serle

21.07.2018 Serle

22.07.2018 Serle

21.07.2018 Serle

22.07.2018 Barghe

21.07.2018 Idro

21.07.2018 Vestone Agnosine Bagolino Gavardo

21.07.2018 Idro

22.07.2018 Serle

21.07.2018 Roè Volciano



12 Marzo 2018, 10.28
Valsabbia
Rotary

Sulle tracce dell'antimateria

di nbs
Spedizione valsabbina "targata" Rotary, quella avvenuta nei giorni scorsi al Cern di Ginevra. Nel ruolo di imprenditori, economisti o anche semplici curiosi, i cinquanta i soci del Rotary Valle Sabbia sono stati accompagnati in tour dal sabbiense Germano Bonomi

Una folta delegazione del Rotary Valle Sabbia è stata ricevuta al Centro Europeo di Ricerca Nucleare (il Cern) dove ha potuto visitare i laboratori più avanzati al Mondo per la ricerca di fisica delle particelle.

Il Cern vive in questi anni un momento particolarmente favorevole grazie alle importanti conquiste scientifiche raggiunte: fra tutte la più recente nel 2012 la scoperta di un nuovo bosone compatibile con il bosone di Higgs, che ha portato al conferimento del Premio Nobel per la fisica a Peter Higgs e François Englert.

E l’Italia in questi anni sta giocando un ruolo fondamentale, sia perché il Direttore Generale del Cern è una italiana: Fabiola Gianotti, sia perché il numero maggiore di scienziati tra gli oltre 10.000 ricercatori impiegati nei laboratori che si estendono su un’ampia area in parte nel Cantone di Ginevra e in buona parte in Francia è proprio di  nostri connazionali.

Circa 1 miliardo il budget di ricerca annuale a disposizione dei team che sono in grado di proporre spunti di ricerca innovativi.
Molto spesso la ricerca di base non fornisce applicazioni immediate utili ma a distanza di tempo e talvolta anche involontariamente si rivela fondamentale per rivoluzionare la vita di tutti i giorni.

Così è stato per la tecnologia dei cellulari o per le analisi mediche realizzate con la TAC e ora con la PET.
Quest’ultima si basa proprio sulla rilevazione dei fasci di luce. Dopo aver iniettato il radiofarmaco nel paziente si attendono circa 30-60 minuti, in relazione all’organo che si vuole indagare, affinché la molecola venga assorbita.

Le cellule tumorali sono caratterizzate da una elevata attività metabolica e di conseguenze è al loro interno che il radiofarmaco si concentra maggiormente.
Una volta in loco, i positroni emessi dal radio-isotopo incontrano immediatamente gli elettroni degli atomi da cui sono circondati e annichilano producendo i due fotoni.

Il paziente è circondato da una attrezzatura in grado di rivelare i raggi di luce e di ricostruire in 3D, mediante sofisticati software di imaging tomografici, la regione da cui arrivano.
In questo modo è possibile individuare e localizzare con precisione il tumore. Da qualche anno la Pet viene effettuata contemporaneamente a una tradizionale Tomografia assiale computerizzata (Tac) mediante una nuova apparecchiatura ibrida chiamata Pet-Tc, che permette diagnosi ancora più accurate e precoci.

Proprio al Cern nel 1989 con l’intenzione di condividere fra i tanti ricercatori presenti i dati degli esperimenti, prendeva forma il primo embrione di internet.
Il World Wide Web era nato come progetto marginale da un'idea di Tim Berners-Lee e Robert Cailliau nel 1980 basato sul concetto dell'ipertesto.

Con lo scopo di scambiare efficientemente dati tra chi lavorava a diversi esperimenti è stato introdotto al CERN nel 1989 il primo browser sviluppato sempre da Berners-Lee. Inoltre Tim Berners-Lee sviluppò le infrastrutture che servono il Web e cioè il primo server web.
Il 30 aprile 1993 il CERN annunciò che il World Wide Web sarebbe stato libero per tutti e ciò che è avvenuto poi lo sappiamo tutti.

La delegazione valsabbina, composta da una cinquantina tra soci del Rotary Valle Sabbia e ospiti era guidata dal presidente Giovanni Pasini e dal segretario Nicola Bianco Speroni con importanti industriali Ruggero Brunori, Clara Stabiumi, Pierdomenico Dall’Era, particolarmente interessati alle nuove potenzialità di sviluppo di nuove energie sempre più potenti e sempre meno pesanti per l’ambiente e professionisti impegnati a sostegno dello sviluppo economico Giovanni Marano, Emanuele Corli, Davide Donati e Francesco Fontana.

Guida d’eccezione per la visita scientifica è stato il prof. Germano Bonomi di Sabbio Chiese professore associato di Fisica Sperimentale all’Università di Brescia e associato all’Infn.
Bonomi svolge la propria attività di ricerca al Cern di Ginevra dove è membro del Collaboration Board degli esperimenti AEgIS e Alice, partecipando anche all’esperimento Athena che ha intrappolato i primi atomi di anti-idrogeno.

Una caratteristica particolare dell’antimateria è che quando incontra la materia entrambe spariscono annichilendosi e trasformandosi in qualcosa d’altro. Sostanzialmente tutta la massa a disposizione può venir trasformata in energia.
È un processo molto più efficiente di quello che si ottiene “bruciando” petrolio e carbone, in cui viene liberata energia chimica, o uranio, in cui viene rilasciata energia nucleare.

Tanto per fare un esempio
, un grammo di antiprotoni può generare l’energia prodotta da circa 2000 tonnellate di benzina.
Facendo il “pieno” con questo grammo di antimateria potremmo percorrere, con un’auto dei nostri giorni, 20 milioni di km!
La Nasa ha calcolato che 10 milligrammi di antimateria sarebbero sufficienti a un reattore di positroni per far arrivare una navicella spaziale su Marte in 45 giorni. 

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID75521 - 12/03/2018 22:53:31 (Iva) Complimenti VIVISSIMI
UN ALTRO VALSABBINO CHE FA ONORE ALLA NOSTRA TERRA . BRAVISSIMO E COMPLIMENTI



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
14/03/2017 16:13:00
«Accelerazione» d'impresa Dall'Aperitivo con il futuro allo spiedo alla bresciana, passando per il Cern di Ginevra. Ecco il "viaggio" nell'innovazione targato Aib Zona Valle Sabbia - Lago di Garda

15/11/2014 12:00:00
Un'italiana a capo del Cern La scienziata italiana Fabiola Gianotti è il nuovo Direttore Generale del Cern di Ginevra, il più importante centro al mondo per la ricerca in fisica delle particelle

28/06/2017 12:13:00
Donne valsabbine più sicure, grazie al Rotary Il Rotary Valle Sabbia Centenario ha consegnato al presidio sanitario di Nozza un nuovo ecografo, frutto del sostegno alla salute pubblica da parte di associazioni di categoria ed imprese

29/06/2016 17:50:00
Cambio della guardia al Rotary Come avviene ogni anno alla fine di giugno, il Rotary Valle Sabbia Centenario si è dotato di un nuovo presidente. La scelta è caduta sull'architetto anfese Michele Brugnoni


31/05/2014 13:00:00
Il grazie del Rotary all'Arma dei Carabinieri Si è svolta nei giorni scorsi a Nozza, nei locali del ristorante La Sosta, la cerimonia di consegna degli attestati di riconoscenza per il lavoro che i carabinieri svolgono ogni giorno in Valle Sabbia
Photogallery




Altre da Valsabbia
19/07/2018

Lingue straniere, ecco come

Le lingue straniere ti incuriosiscono? Non sai da dove cominciare? Ellegi Service nella sua sede di Roè Volciano propone i corsi che fanno al caso tuo!

18/07/2018

Dispersione scolastica

Nel contesto adolescenziale del territorio valsabbino sono sempre più frequenti situazioni di evasione scolastica e di limitata partecipazione alle attività ricreative 

18/07/2018

Banca Valsabbina diventa azionista di Satispay

Banca Valsabbina, la principale banca bresciana, ha annunciato oggi l’ingresso nel capitale di Satispay, l’innovativo servizio di mobile payment

17/07/2018

C'era una volta la Posta a Ponte Caffaro

«Buongiorno. Vorrei disturbare un momento per sottoporre alla vostra attenzione una situazione che ormai inizia ad essere paradossale. Proprio così...»
(2)

17/07/2018

Grande partecipazione alla camminata dedicata alla salute mentale

In 150 si sono radunati la scorsa domenica mattina presso il Centro Sportivo di Sabbio Chiese per partecipare all’iniziativa organizzata nell'ambito della rassegna “Nuvole” 


16/07/2018

Armi patenti e droga

Fra i controllati dagli agenti della Locale della Valle Sabbia anche un motociclista con la pistola carica nel marsupio e una donna che guidava da sette anni senza mai aver conseguito la patente (3)

13/07/2018

Dalla Rocca alla Variante di Lavenone

Molti i temi toccati dagli amministratori valligiani in occasione della visita valsabbina da parte dell'assessore regionale. Obiettivo: velocizzare opere tanto attese
(3)

13/07/2018

Nuove opere? «Si comincerà entro i primi mesi del 2019»

Questa la previsione di Pietro Foroni, assessore regionale al Territorio, da noi incontrato in occasione di una sua visita in Valle Sabbia
(4)



12/07/2018

Affidate ad esterni le manutenzioni ospedaliere

Da qualche giorno la manutenzione degli impianti ospedalieri gestiti dall’Asst di Desenzano, viene affidata ai tecnici “somministrati” da Manutencoop Facility Management (1)

11/07/2018

Casa climatizzata? Si, ma...

L’aria condizionata è sempre più utilizzata nelle nostre case e da sempre, il dibattito verte su climatizzatore si, climatizzatore no, cerchiamo allora di fare chiarezza e trovare quali sono i consigli per utilizzarla nel modo corretto

Eventi

<<Luglio 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia