Skin ADV
Venerdì 19 Ottobre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE


Giuliana Franchini, psicologa psicoterapeuta infantile, autrice di libri sulla relazione educativa e favole per aiutare i bambini a crescere bene.
Giuseppe Maiolo,  psicoanalista junghiano, scrittore e giornalista, si occupa di formazione dei genitori e di clinica dell’adolescente.
Officina del Benessere, Puegnago tel. 0365 651827
Grazzano Visconti

Grazzano Visconti

di Carla Cicoli



17.10.2018 Preseglie

19.10.2018 Vobarno Valsabbia

17.10.2018 Sabbio Chiese

18.10.2018 Vobarno Val del Chiese Storo

17.10.2018 Gavardo

18.10.2018 Val del Chiese

17.10.2018 Bione

17.10.2018 Villanuova s/C Valsabbia

17.10.2018 Lavenone

18.10.2018 Valsabbia Provincia



02 Marzo 2017, 07.47

Genitori & Figli

Il corpo dei nativi digitali

di Giuseppe Maiolo
I nuovi giovani, quelli digitali, in rete si cercano, si trovano, si incantano. O meglio si mostrano con mille volti o per lo meno con quegli Avatar che si possono impersonare

Il corpo è diventato un’immagine da postare, un’icona  da mostrare che soddisfa il diffuso narcisismo dei tempi. Purtroppo gli dolescenti non si raccontano più. 
La narrazione di se stessi agli altri non appartiene alla tecnologia avanzata della comunicazione, dove più che parlarsi si “cinguetta”.  

Twittare è diventato un verbo
che ha avuto grande successo ma ha ridotto la comunicazione a 140 caratteri.
Troppo pochi per raccontare di sé e delle proprie emozioni e tentare di interrompere la sofferenza e la paura, l’apatia e la timidezza che in adolescenza sono di casa.

Un tempo c’erano le lettere
che ti aiutavano a esprimere un cumulo di sentimenti soffocati che nascevano nel corpo e che non sapevi dire. Scriverne poteva permettere di parlarne e alleggerirsi e qualche volta addolcirne il sapore acre con la penna. 

Quando in adolescenza il corpo si risveglia, di solito si manifesta rumorosamente, ma oggi rimane troppo a lungo incerto, ridotto solo a un’immagine costruita su altre immagini più virtuali che reali.
Il corpo che cambia fa paura, a volte angoscia e i ragazzi, maschi o femmine che siano, prigionieri del loro infantile egocentrismo, sembrano incapaci di uscire dall’adolescenza.

Molti si rifiutano di crescere, di cambiare e mutare di aspetto.
A guardarli li vedi fisicamente bambini che temono il mondo o, addirittura, lo rifiutano con inspiegabili angosce che chiamiamo fobie.
Altri si accaniscono sul loro corpo, lo maltrattano oppure lo negano e non è un caso che siano in aumento i disturbi del comportamento alimentare e temibili patologie come l’anoressia.

Nell’era digitale il corpo può diventare  ancora di più un problema.
Perché non è solo un involucro, ma è l’aspetto esterno dell “Io”,  una sorta di abito che riveste il mio mondo interno e con il quale posso mostrarmi agli altri, farmi conoscere e farlo conoscere.
Non vi è dubbio che nella fase adolescenziale è sempre stato faticoso accettare il proprio corpo, anche solo portarlo appresso.
Sovente percepito come ingombrante e inopportuno, ha richiesto percorsi di integrazione a volte difficili e lunghi che hanno attraversato l’identificazione con il gruppo e il confronto coi pari, con i loro corpi fisici e reali.
Un’operazione importante, a volte complicata, ma utile a  differenziarsi e individuarsi per sviluppare la propria identità psichica e la propria personalità. 

Ora tutto tutto sembra più difficile.
Nel mondo virtuale il corpo fisico ha perso gran parte della sua fisicità e materialità. È diventato un “io corporeo” evanescente e smaterializzato.
Per questi  adolescenti digitali proiettati all’esterno che sono cresciuti con la complicità pervasiva dei videogiochi con cui hanno giocato e finto per anni, il corpo che non è più un limite.

Men che meno viene sentito come confine entro il quale si realizzano e si vivono stati d’animo, emozioni, sentimenti.
Così questi ragazzi non lo vivono pienamente e non lo sentono se non con dosi massicce di adrenalina con cui cercano di superare apatia e noia.

Cresciuti con infinite emoticon
sono abilissimi nel sintetizzare uno stato d’animo con uno smile ma forse in grande difficoltà a dare un nome a ciò che provano nel corpo, a gestire le emozioni e riconoscere quelle degli altri.

Giuseppe Maiolo
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
19/11/2013 07:39:00
Dopo i nativi digitali arrivano i «Mobile born» Ormai anche i "nativi digitali" sono superati. I "mobile born" sono i bambini di adesso, quelli nati con smartphone e tablet in mano: come sarà il loro mondo da adulti?

10/07/2016 08:53:00
Sexting C’è una parola che descrive un nuovo comportamento dei nativi digitali il cui significato però è ancora poco conosciuto: sexting.

22/03/2014 08:00:00
Internet, opportunità e rischi Tre incontri rivolti ai genitori nell’ambito del progetto "Biblioteca a regola d'arte" di Prevalle, per conoscere meglio la rete e i rischi a cui possono andare incontro i loro figli

09/11/2017 20:00:00
Imprese digitali un traino per l'economia lombarda e italiana In un periodo storico caratterizzato principalmente dalle innovazioni tecnologiche, le digital company la fanno da padrona a livello mondiale per quanto riguarda la crescita ed i guadagni

12/02/2014 07:34:00
Brixia Ne(x)t Generation, per controllare il diabete Al via la terza edizione di una serie di interventi educativi per condurre i “nativi digitali” bresciani alla prevenzione alla salute



Altre da Genitori e Figli
14/10/2018

Castrazione chimica per la pedofilia? Inutile

Ogni qualvolta accadono violenze sessuali sui bambini o di stupri sui minori come il recente caso della studentessa asiatica violentata a Firenze qualche settimana fa, torna fuori da parte di personaggi pubblici o politici l’idea della castrazione chimica come soluzione

07/10/2018

Genitori separati e affido dei figli. Ma quale riforma?

Ci siamo abituati, negli anni scorsi, ai bambini con la valigia sempre pronta, usata non per fare vacanza quanto, piuttosto, per andare da casa della mamma a quella del papà e viceversa


30/09/2018

Ritratto di un cyberbullo

Quando si guarda allo specchio il cyberbullo vede la sua immagine enorme, potente, dotata di forza e sicurezza...

23/09/2018

Giovani e senso del limite

Le biografie personali che negli ultimi fatti di cronaca hanno visto protagonisti adolescenti che hanno perso la vita, necessitano di tutto il nostro rispetto e mai di un giudizio (1)

14/09/2018

Blackout. Il gioco mortale dei teenager

Un’ennesima tragedia si compie tra i giovani e sconvolge perché scopri che si muore per “gioco”. È una pratica occulta e già conosciuta tra i giovani, inebriante ed eccitante, per qualche verso erotica, che ora la rete sta diffondendo e che negli Stati Uniti ha già fatto numerose vittime 

09/09/2018

Scuola e famiglia ai blocchi di partenza

Pronti via, fra attese e speranze. Ma com'è cambiato nel tempo il rapporto fra le famiglie e la scuola? Ce ne parla oggi Giuseppe Maiolo


02/09/2018

La famiglia liquida

La famiglia del terzo millennio è passata attraverso varie mutazioni e ora coniuga una grande quantità di relazioni diverse che danno vita a complesse variabili sia della genitorialità che dell’educazione (1)

26/08/2018

Bullismo e disimpegno morale

Di bulli ce ne sono tanti. Troppi sicuramente e distribuiti un po’ dappertutto, non solo nei luoghi tradizionali come la scuola o il parco pubblico, e ora il web, dove è più facile spargere i semi dell’intolleranza e della violenza


19/08/2018

Le bulle

Quando pensiamo al bullismo pensiamo ai maschi e alle prevaricazioni che esercitano tra pari, bambini o adolescenti. Non c’è dubbio che stando alle statistiche il fenomeno riguardi in gran parte il genere maschile, ma...

12/08/2018

I giovani e l'incertezza

Nel libro “La società dell’incertezza” Zigmunt Bauman sosteneva che la società contemporanea, conquistata la liberta individuale, ora è destinata all’incertezza...

Eventi

<<Ottobre 2018>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia