Skin ADV
Martedì 16 Luglio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE


Giuliana Franchini, psicologa psicoterapeuta infantile, autrice di libri sulla relazione educativa e favole per aiutare i bambini a crescere bene.
Giuseppe Maiolo,  psicoanalista junghiano, scrittore e giornalista, si occupa di formazione dei genitori e di clinica dell’adolescente.
Officina del Benessere, Puegnago tel. 0365 651827
Acqua di sorgente

Acqua di sorgente

di Paolo Salvadori





16 Dicembre 2018, 09.41

Blog - Genitori e figli

Nell'educazione parlare non basta

di Giuseppe Maiolo
“Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”. Questa frase, ripetuta spesso per definire chi è volutamente distratto e sentita e in particolare dalle madri che lamentano di non essere ascoltate dai figli, non è solo un’impressione, è una verità 

Le ricerche dei neuroscienziati ora ci confermano che in certi momenti alcune aree del cervello è come se si spegnessero. Soprattutto nell’adolescenza.
 
Gli studi congiunti di ricercatori americani delle Università di Harvard e Berkeley sembrano dimostrare che l’attività cerebrale nelle regioni deputate al controllo emotivo si riduce in modo considerevole, quando i figli vengono fatti oggetto di critiche insistenti. 
 
Ciò significa che ragazzi e ragazze chiudono realmente la comunicazione, e dunque l’ascolto, se vengono sommersi da un fiume di parole e da frasi critiche e negative che passano in uno scontro verbale.
 
Questo ci deve far riflettere sul valore dei richiami insistenti e su quella tipica modalità logorroica di alcuni genitori ed educatori che insistono col sottolineare sempre la stessa cosa. La reazione di chiusura “uditiva” che hanno i figli, sottolineata anche fisicamente dal richiudersi nella propria camera o infilarsi gli auricolari, deve far comprendere che in quel momento la comunicazione non c’è più e che le richieste, qualsiasi esse siano, non saranno accolte perché non percepite. Meglio, dunque, tacere. Fermarsi. Fare silenzio.
 
Conta di più farsi ascoltare che parlare senza sosta e ripetere all’infinito cose dette e ridette. Di solito anche nelle situazioni di acceso conflitto verbale serve di più interrompere il flusso delle parole, sostare in silenzio per qualche istante che continuare ad urlarsi addosso, con l’illusione di essere ascoltati. Sicuramente fa effetto un silenzio deciso. 
 
Capita ovunque, ma in modo particolare in famiglia e a scuola, che oggi la comunicazione sia quanto meno sovrabbondante e confusiva. Si danno troppe indicazioni, infinite prescrizioni poco chiare, quando invece servirebbero poche regole, ma precise. 
 
Non si tratta di ritornare ad atteggiamenti autoritari, ma di saper essere efficaci nella comunicazione, ricordando che noi comunichiamo verbalmente, cioè con le parole, solo il 7% di quello che vogliamo far arrivare all’altro. Il resto è comunicazione non verbale, gesti, espressioni del viso, atteggiamenti del corpo. 
 
Significa che la chiarezza delle indicazioni educative passa di più attraverso il modo di essere e l’esempio. Non vi è dubbio che oggi sia ancora più difficile la comunicazionecon i figli adolescenti che si isolano con i loro dispositivi. Tuttavia non serve insistere a sottolineare la negatività di tali comportamenti con frasi critiche tipo “Sei sempre il solito” o “Con te non si può parlare” “Stai sempre col cellulare in mano”. 
 
Dopo un po’ i figli non sentono e innalzano una barriera invalicabile nella comunicazione. Ma soprattutto capita che le accuse dell’adulto non siano efficaci perché solo verbali, in quanto altri sono i comportamenti che utilizza e contraddittorio il suo modo di agire. 
 
Giuseppe Maiolo
Università di Trento
www.officina-benessere.it 
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
15/07/2018 08:00:00
Mancanza di educazione? Si dice che i bambini e gli adolescenti di oggi usino ormai comunemente un linguaggio da postribolo 

07/05/2019 08:45:00
Manduria, adolescenti feroci e cultura della violenza Un fatto incredibile, che sembra puntare i riflettori sull’adolescenza di oggi priva di senso morale, la quale per noia o divertimento esercita violenza sui più deboli e sugli indifesi

04/03/2019 09:06:00
Fare i genitori al tempo dei social I bambini e gli adolescenti di oggi sono immersi nel mondo tecnologico e vivono come una “doppia vita” che influenza il processo di sviluppo e di individuazione: una reale dove fanno le esperienze comuni e si confrontano con il principio di realtà, e una virtuale che consente altre esperienze e rapporti con se stessi e con gli altri

29/07/2018 08:27:00
Adolescenti e social I social sono buoni o cattivi? Servono agli adolescenti o sono dannosi?  Domande insistenti che oggi riecheggiano ovunque e che, soprattutto i genitori, si pongono preoccupati dei pericoli che i figli possano correre frequentandoli assiduamente

15/07/2019 08:00:00
Gli adolescenti, l'estate, l'amore L’estate, per tutti è sinonimo di vacanza e di svago, di vita all’aria aperta. Per gli adolescenti ancora di più 



Altre da Genitori e Figli
15/07/2019

Gli adolescenti, l'estate, l'amore

L’estate, per tutti è sinonimo di vacanza e di svago, di vita all’aria aperta. Per gli adolescenti ancora di più 

08/07/2019

Se un adolescente mente

Inventarsi una storia o farsi un film e mentire alla grande, in adolescenza ci sta. Eccome! Perché, come dice Gustavo P. Charmet, “I ragazzi che sostengono di dire sempre la verità ci devono preoccupare”

01/07/2019

I fatti di Bibbiano. Dalla violenza alla violenza?

Quando un amico e collega, qualche sera fa mi segnala la notizia appena diffusa dalle agenzie di stampa sui fatti di Bibbiano in provincia di Reggio Emilia, la mia reazione non è solo di sorpresa ma di totale sconcerto (1)

24/06/2019

WhatsApp, adescamento e pedopornografia

Stiamo perdendo la percezione del rischio. I bambini e gli adolescenti ne hanno poca o niente, ma questo è fisiologico. Gli adulti, invece, se poco competenti sulle nuove tecnologie digitali, sembrano sottovalutare i pericoli provenienti anche dall’utilizzo di un sistema di messaggistica come quello di WhatsApp, considerato sicuro

16/06/2019

Educare al fallimento

Tempo di bilanci per la scuola. Ma anche tempo di sofferenze per chi si aspettava risultati diversi, per chi ha debiti formativi da recuperare o addirittura viene bocciato.

10/06/2019

La disperazione infinita di Noa

Il gesto di Noa turba e sconvolge la coscienza collettiva. Genera sempre un’angoscia infinita la morte precoce di un adolescente, soprattutto quando si tratta di suicidio e nasce dalla caparbia determinazione di una ragazzina di 17 anni che ha rincorso da tempo il suo progetto

03/06/2019

Nuovi adolescenti, la comunicazione del dolore

“La nostra gioventù ama il lusso, è maleducata, se ne infischia dell’autorità e non ha rispetto per gli anziani”. Sembra uno di quei giudizi che pronunciamo un po’ tutti ogni qualvolta incontriamo adolescenti maleducati e offensivi. Invece questa frase la scriveva Socrate nel 470 a. C.

27/05/2019

Che bello lo sballo!

Se c’è una paura che hanno oggi i ragazzi è quella di essere vulnerabili. Non fragili, perché si sentono supereroi, ma deboli e incapaci di farcela, ad esempio nei confronti di un dolore

20/05/2019

Challenge. Le nuove sfide degli adolescenti

Le sfide fanno parte del nostro tempo. E non sono una novità, anzi. Ma adesso stanno diventando una moda che coinvolge un po’ tutti, grandi e piccini, e in particolare gli adolescenti.

07/05/2019

Manduria, adolescenti feroci e cultura della violenza

Un fatto incredibile, che sembra puntare i riflettori sull’adolescenza di oggi priva di senso morale, la quale per noia o divertimento esercita violenza sui più deboli e sugli indifesi

Eventi

<<Luglio 2019>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia