02 Aprile 2024, 09.47
Vobarno Valsabbia
Corsa in montagna

Iscrizioni aperte per la Oxyburn Pompegnino Mountain Running

di Redazione

Da oggi, martedì 2 aprile, è possibile iscriversi alla gara che assegnerà i titoli italiani di corsa in montagna per le categorie Master femminili e maschili. L'appuntamento è per domenica 30 giugno


Vuoi leggere l'articolo completo?

A) Accedi con il tuo account


B) Registrati nella Community di ValleSabbia News

Registrandoti e acquistando un abbonamento potrai accedere a tuttle le notizie, commentare e usufruire dei servizi di ValleSabbia News (secondo il piano di abbonamento scelto)


REGISTRATI

Leggi qui per avere maggiori informazioni...



Da oggi, martedì 2 aprile, è possibile iscriversi alla Oxyburn Pompegnino Mountain Running. La gara assegnerà i titoli italiani di corsa in montagna per le categorie Master femminili e maschili, e si terrà domenica 30 giugno.

Gli atleti tesserati per la Fidal
possono iscriversi online su fidal.it tramite la loro società sportiva, mentre i podisti con tessera Runcard devono inviare una e-mail a federico.danesi@fidal-lombardia.it allegando la stessa e il certificato medico d'idoneità agonistica per l'atletica leggera. In entrambi i casi le iscrizioni chiudono mercoledì 26 giugno alle 24.

Le maglie tricolori sono riservate alla categorie Master, ma alla prova organizzata dalla Libertas Vallesabbia possono partecipare anche juniores, promesse e assoluti, purché rispettino i criteri di ammissione: gli atleti devono cioè appartenere a una società affiliata alla Fidal o possedere la Runcard. Comincia quindi il conto alla rovescia per la decima edizione della competizione di Pompegnino, frazione di Vobarno in provincia di Brescia.

La società presieduta da Paolo Salvadori ha voluto festeggiare l'importante compleanno allestendo i Campionati nazionali Master di corsa in montagna e, il giorno precedente (sabato 29 giugno), i Campionati giovanili di corsa in montagna per la provincia di Brescia. Per quanto riguarda le gare tricolori, i percorsi sono due: tutte le categorie femminili e le categorie maschili over 60 corrono sul tracciato di 6km con 300m di dislivello positivo (partenza alle 9); le altre categorie maschili, cioè le under 60, si affrontano sulla distanza di 10 km e 600 metri di guadagno di quota (via alle 10.15).

In tutto sono attesi a Pompegnino circa 2mila atleti, perciò la Libertas Vallesabbia ha ottenuto la collaborazione di due alberghi del territorio che proporranno ai partecipanti un'offerta convenzionata. L'Hotel Al Poggio Verde e l'Hotel Edoné, entrambi collocati a pochi chilometri da Pompegnino, attendono perciò entro il 15 aprile le prenotazioni: basterà specificare di essere iscritti alla Oxyburn Pompegnino Mountain Running per usufruire della tariffa agevolata.



Vedi anche
05/04/2019 11:21

Nuovo titol sponsor per la Pompegnino Mountain Running La gara di corsa in montagna organizzata a Pompegnino di Vobarno dalla Libertas Vallesabbia, quest'anno valida come campionato nazionale Master, avrà la denominazione “FD Rent Service - Pompegnino Mountain Running”

06/05/2023 08:00

Pompegnino Mountain Running, prove di decennale In attesa del grande evento previsto per il prossimo anno, la classica della corsa in montagna vivrà il 28 maggio la sua nona edizione

25/05/2023 08:00

A Vobarno sfida alla famiglia Bottarelli Al via questa domenica, 28 maggio, la nona edizione della “Pompegnino Mountain Running”, primo vero test sulla via dei grandi impegni internazionali della corsa in montagna. L'anno scorso aveva vinto Andrea Bottarelli

29/01/2019 16:00

La Pompegnino Mountain Running scalda i motori Mancano poco più di quattro mesi alla corsa in montagna organizzata nella frazione di Vobarno dalla Libertas Vallesabbia, che quest'anno metterà in palio le maglie tricolori per tutte le categorie Master

11/06/2020 07:00

La Pompegnino Mountain Running diventa «Virtual Soft» Nel fine settimana nel quale era programmata la manifestazione, la Libertas Vallesabbia propone a tutti i runner appassionati di corsa in montagna una sfida virtuale




Altre da Valsabbia
14/04/2024

Ape & Storie con Alessandra Pirlo e Elena Trombini

Due sportive, due insegnanti, due storie: discipline alternative, ricercate, con uno sguardo sempre rivolto alla formazione personale

14/04/2024

In piazza il popolo del Chiese

Alcune migliaia di persone hanno manifestato questo sabato per le vie e le piazze di Brescia per ribadire il proprio no al progetto dei depuratori delle fogne del comuni gardesani a Gavardo e Montichiari

13/04/2024

La luce di Annalisa Durante

Annalisa Durante, la torcia che diffonde luce dovunque sia raccontata la sua storia

13/04/2024

«I Diavoli Neri», 30 anni dal Check point «Pasta»

Due ufficiali dell'Esercito Italiano per ricordare la “battaglia del pastificio” a Mogadiscio del 1993, dove morirono 3 soldati italiani e 22 rimasero feriti

13/04/2024

Ats Brescia incontra i caseifici della Valle

La sala delle assemblee di Comunità montana ha ospitato un incontro fra allevatori e Ats Brescia per accompagnare il miglioramento produttivo del settore lattiero caseario di montagna

13/04/2024

Vobarno fuori dalla procedura di infrazione

Ci era entrata nel 2016 a causa del sistema di depurazione dei reflui ritenuto obsoleto. Ora c'è il nuovo depuratore per 12mila abitanti equivalenti costato 7 milioni di euro
VIDEO

13/04/2024

Se nell'acqua tornano i pesci

Il processo moderno di depurazione delle acque reflue, in Valle Sabbia, è iniziato con Valgas nel 2003. C'è ancora qualche cosa da fare. Le foto dell'epoca

12/04/2024

Appuntamenti del weekend

Ecco una selezione di eventi, concerti e manifestazioni per questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda a provincia

12/04/2024

Crescere è conoscere e relazionarsi al prossimo con rispetto

Questa la linea guida dell'incontro dei ragazzi di SpazioA, l'ambulatorio per l'autismo gestito da Cogess, e dei ragazzi del progetto Labis con il Vice Sovraintendente della Polizia di Stato Luca Moscatti

12/04/2024

Testimoni di Geova, la campagna contro le tossicodipendenze

La sezione valsabbina dei Testimoni di Geova è impegnata in un'importante campagna mediatica per combattere un fenomeno che coinvolge ormai circa 300 milioni di persone nel mondo