12 Maggio 2021, 06.52
Vestone Valsabbia
Salute

Medicina di territorio, belle parole ma...

di red.

«Si stanno muovendo tutti per invertire lo stato di abbandono che la medicina sul territorio sta subendo da anni (vedi le proteste a Salò). Tutti meno che i valsabbini». Così un lettore, riferendosi al Presidio di Nozza


L’avevano chiamato “day hospital”, di fatto è diventato un centro ambulatoriale, per altro sempre più scarno di servizi.
Stiamo parlando del “Presidio socio sanitario” di Nozza.

«Possibile che i nostri politici della valle non chiedano mai niente e per Salo si muova tutta questa gente! Dove la struttura sta cadendo a pezzi e dista solo 4 km da un ospedale?.
Così ci scrive un lettore.

«Nel nostro distretto ormai sono rimasti pochissimi servizi, alcuni chiusi anche con la scusante della pandemia e non più riaperti – aggiunge -. Così con la radiologia, che avevano già tentato di chiudere diversi anni fa: si erano messi in campo i sindaci ed il servizio era stato ripristinato, poi però un anno fa è stato richiuso e nessuno si è più lamentato.

Le visite le fanno tutte agli ambulatori di Gavardo, anche a rischio di far entrare in zona pericolosa gli utenti, quando invece le indicazioni nazionali sono di spostare sul territorio le visite e potenziare i distretti.
 
A Nozza sono rimasti (per ora) il dentista, il cardiologo e la dermatologa.
Non ci sono oculista, otorino, ginecologo per le gravide (ce  n’erano due), mancano chirurgo ed ortopedico. Insomma: ambulatori di base quelli che mancano, non certo di eccellenza!

E in tutto questo prolifera la sanità privata, dove per altro è molto difficile controllare le modalità di accesso, spazi e adeguato distanziamento, mentre a Nozza ci sono sala d’attesa ampie, luminose ed arieggiate, purtroppo sempre meno utilizzate.

Invece che imprecare e poi abbassare il capo e subire, quando non riescono a prenotare una visita e si devono recare a Gavardo o peggio ancora a Desenzano o Manerbio, i valsabbini come me dovrebbero informarsi sui perché questo succede e dare un nome e un cognome ai responsabili, per evitare di dare loro nuovamente il voto, come ho fatto anche io.

Almeno dovrebbero scrivere o telefonare all’Ufficio relazioni con i pubblico (URP Ats) per lamentarsi del disagio o farsi sentire dal proprio primo cittadino che dovrebbe rappresentarli in Comunità montana, perché venga chiesto di potenziare gli ambulatori della nostra valle, anziché smantellarli.

Lettera firmata




Commenti:
ID82583 - 12/05/2021 15:25:49 - (Enriquez) - Enriquez

Situazione descritta perfettamente per quanto riguarda il DH di Nozza , ma non pensiamo che il presidio di riferimento, Gavardo ,sia il primo della lista dei pensieri dei direttori generali e assessorato regionale ,il tuo numero girelli problema sta nella classe dirigente Valsabbia dai sindaci alla Comunità Montana che non sono in grado ( o non possono ) farsi sentire con i vertici regionali e comunque, sia gli uni che gli altri li abbiamo eletto noi sigh

Aggiungi commento:

Vedi anche
26/01/2021 15:12

Covid e presidio sanitario di Nozza Sarebbe utile poter effettuare tamponi in loco senza doversi recare presso gli ospedali e potenziare il presidio in vista della campagna vaccinale, si chiede un nostro lettore. Pubblichiamo volentieri

28/06/2017 12:13

Donne valsabbine più sicure, grazie al Rotary Il Rotary Valle Sabbia Centenario ha consegnato al presidio sanitario di Nozza un nuovo ecografo, frutto del sostegno alla salute pubblica da parte di associazioni di categoria ed imprese

19/02/2021 17:00

Nuovo Presidio socio sanitario a Volciano? «Siamo preoccupati» La Minoranza di Roè Volciano esprime preoccupazione per l’ipotesi dell’Asst del Garda di realizzare il nuovo Presidio Socio Sanitario Territoriale nell’area naturale di via Olivelli

27/06/2019 12:24

Micio… paziente salvato dai pompieri Vigili del fuoco in azione a Nozza, per soccorrere un gatto che chissà come e perché era finito sul cornicione del Presidio socio-sanitario. VIDEO

19/02/2021 17:00

Si riaccende il dibattito sull'ex ospedale Il nuovo Presidio Socio Sanitario Territoriale si potrebbe fare anche nel vecchio ospedale di Salò, già di proprietà dell'Asst gardesana. Lo sostengono diverse associazioni e anche il sindaco Cipani, che per Palazzo Tosi Gentili ora rivendica un canone di affitto




Altre da Vestone
14/06/2021

Un sanificatore ad ozono per l'Ambulanza

L'hanno donato ai volontari di Vestone alcune associazioni e circoli locali, per aiutare i soccorritori nella quotidiana gestione della pulizia di locali e automezzi nel rispetto delle norme anti contagio

(1)
14/06/2021

Vittorino Prandini e le 150 donazioni

L'avisino, classe 1951, ha raggiunto i limiti di età e donato la sua ultima sacca di sangue. Un traguardo festeggiato con gioia da tutti i presenti, ieri, ai prelievi collettivi a Barghe

13/06/2021

Lavori in corso

750 mila euro. Tanto verrà speso in totale a Nozza per la sistemazione dello stabile che ospita scuola dell’Infanzia, nido e palestra

10/06/2021

Ivars Tre Campanili è Covid Free

Delle precise disposizioni consentiranno una sicura partecipazione di tutti gli atleti alla corsa in montagna in calendario domenica 4 luglio a Vestoe

10/06/2021

«Vestone Sport Art Camp»

Anche l’associazione Free ha una proposta estiva per bambini e ragazzi, all’insegna di sport, arte e divertimento, in piena sicurezza

10/06/2021

«Bambini in movimento»

Il Comune di Vestone propone un mini centro ricreativo estivo diurno per i bimbi della scuola dell’infanzia. Per le iscrizioni c’è tempo fino al 25 giugno, ma solo fino ad esaurimento posti

09/06/2021

Controlli mirati contro l'incidentalità

Numerose le sanzioni sollevate dalla Polizia locale della Valle Sabbia negli ultimi 15 giorni: tanti i veicoli con assicurazione e revisione scadute, guida senza patente o in stato di ebbrezza

09/06/2021

Guglielmo Tonni in mostra a Vestone

Dopo più di un anno riparte l’attività espositiva dell’Associazione culturale “Via Glisenti 43” che ospiterà, fino al 10 luglio, una mostra dedicata all’artista sabbiense

08/06/2021

Quando... i lupi diventano... eroi

Si fanno chiamare “Lupi neri” e lo scorso fine settimana da Vestone hanno raggiungo Varano De Melegari per partecipare a “L’Originale”, manifestazione nell’ambito del Rally degli Eroi. Una trentina gli equipaggi e loro sono arrivati secondi

04/06/2021

«E' importante che i cittadini comincino ad alzare la voce»

In merito alla manifestazione organizzata a Nozza per questo sabato pomeriggio dal "Coordinamento Garda Salute Pubblica" il Consigliere regionale valsabbino Gianantonio Girelli vuol dire la sua