22 Novembre 2016, 14.24
Vestone Casto
Truffa

Fatture false, nei guai 52 enne di Casto

di red.

L'uomo è titolare di una ditta dedita alla commercializzazione di rottami ferrosi risultata "evasore totale" per alcune annualità. Aveva organizzato una "cartiera" che ha emesso fatture false per 7 milioni e 600 mila euro

 
L'operazione è stata portata a termine nei giorni scorsi dai finanzieri della Tenenza di Salò, che ora stanno controlando le società che hanno utilizzato le fatture false "beneficiando" così di indebita minore tassazione.

L'attvità gestita da D.G., 52enne di Casto, aveva sede a Vestone e formalmente operava nel settore della meccanica industriale. 
Ad insospettire i finanzieri la totale assenza di una vera struttura aziendale (capannone, mezzi ed attrezzature), di canali commerciali di approvvigionamento e di vettori per il trasporto, tali da giustificare il notevole volume di rottame solo formalmente gestito.

La ditta insomma funzionava da "cartiera" ed aveva posto in essere operazioni solo su carta che ammontavano cmplessivamente ad un valore di 7 miioni e 600 mila euro.

Insomma, sembra che nel campo dei rottami, fra sostanze tossiche riciclate e reati finanziari, in valle Sabbia non ci facciamo mancare proprio nulla.




Commenti:
ID69715 - 22/11/2016 15:32:10 - (armandoilias) -

è una cultura.

ID69723 - 22/11/2016 18:01:02 - (Tc) - ...

e me fo fadiga a ria' a fì del mes ;-( ...

ID69735 - 23/11/2016 08:47:06 - (Carletto) - DOVE SONO?????

Dove sono i politici locali valsabbini? dove sono i politici che quando si tratta di prendersela con quaranta straccioni fanno proteste da circo? Io lavoro giorno e notte per pagare quello che evadono questi furfanti! A quando il presidio della lega davanti alle fabbriche disoneste che rubano soldi a me e al futuro dei nostri figli (per non parlare della loro salute)?

ID69741 - 23/11/2016 14:54:12 - (gino) -

Parole sante Carletto, concordo pienamente.

ID69742 - 23/11/2016 14:59:57 - (roberto74) - Diciamo che...

...non ci facciamo mancare proprio nulla. Poi siamo quelli che guardiamo storto gli extracomunitari, puntiamo il dito, parliamo male del Sud quando in casa nostra siamo uguali a loro. E la cosa che fa pi arrabbiare che continuano a fare la loro bella vita, spendono questi soldi rubati (in che altro modo li vogliamo chiamare?) e non rispondono quasi mai delle loro malefatte perch la stessa legge che li dovrebbe punire, gli permette di non intestarsi nulla e di continuare a fare la bella vita. Ah, se solo fossimo come gli Stati Uniti.....

ID69752 - 24/11/2016 00:37:34 - (ric) - cosa centra la lega???

Tutti sono contro queste cose, ma non tutti commentano, e tanto per fare il leghista vi ricordo anche le nuove attività che nascono ad esempio nell'edilizia dove gran parte dei nuovi artigiani fatturano, anche di più se serve, e poi gettano le fatture nel cestino dimenticandosi poi di pagarci sopra le tasse e chiudendo l'attività entro un paio d'anni,(tempo necessario per lo stato per accorgersi dell'esistenza di certi evasori).Certo che nei confronti di chi lavora e paga fino all'ultimo centesimo questo non è affatto giusto...perchè poi alla fine paghiamo noi per tutti!!!

ID69754 - 24/11/2016 08:02:41 - (Carletto) - C'entra eccome

Ha avuto la fiducia (elettorale) di quasi tutta la Valsabbia, ma si fanno vedere solo per i casi che portano voti (vedi Anfo) ma si guardano bene dal prendersela con imprenditori delinquenti. Ti garantisco che quando usciranno i nomi delle aziende coinvolte non vedremo i sindaci davanti ai cancelli a chiedere i soldi RUBATI e che altri come me ci devono mettere al posto loro. Porta più consenso dare la colpa agli immigrati (che sono comunque un grosso problema, non fraintendermi).

ID69755 - 24/11/2016 08:23:17 - (ubaldo) - Ma che cittadini virtuosi

Prima di dire cosa devono fare i vostri sindaci, cominciate a metterci la faccia voi. Non dimostrando davanti ai cancelli di non si sa quale ditta, ma almeno puntando il dito contro gli amministratori col vostro nome e cognome. Grazie

ID69757 - 24/11/2016 12:14:42 - (Carletto) - HAI RAGIONE

Ubaldo, mettere nome e cognome in fin dei conti non ha mai creato ripicche e ritorsioni a persone o imprese, specialmente da parte dei nostri illuminati amministratori. Chiedo scusa per la mia imperdonabile malafede.

ID69758 - 24/11/2016 12:17:58 - (Carletto) - IN FIN DEI CONTI

Si tratterà di qualche povero eroico imprenditore vessato che ha fatto bene a rubare a questo stato vampiro (che badate bene non è composto da noi contribuenti ma da "LORO") e non di fannulloni che vengono qui con la scusa patetica di qualche guerra, dittatore o piccole catastrofi umanitarie per rubarci le nostre donne.

ID69759 - 24/11/2016 12:43:35 - (Tc) - Carletto

Ha fatto bene un bel paio di balls...tu ,noi,tutti intanto abbiam pagato per lui...a me non sta bene...

Aggiungi commento:

Vedi anche
27/09/2017 09:45

Controlli estivi a tutela di imprese e consumatori Tanti gli interventi della Guardia di Finanza nel bresciano, in particolare nelle località turistiche. Sequestrate decine di articoli con logo difforme presso un punto vendita di Roè Volciano

25/11/2009 07:34

Truffa agrituristica C' anche un imprenditore valsabbino fra quelli pizzicati dalla Guardia di Finanza in un caso di truffa alla Comunit europea.

31/08/2018 08:00

Cambio al vertice della Tenenza di Salò Al Luogotenente Palazzi, che ha retto per oltre un anno il reparto, è subentrato il Tenente Luca Micheli, 26 anni, giunto nella provincia di Brescia dopo due anni di comando della sezione operativa del Gruppo di Palermo

13/02/2012 11:00

«Cartiera» per 170 milioni di euro Anche un autotrasportatore di Vallio Terme, fra le persone denunciate dalla Guardia di Finanza per un grosso giro di fatture false.

01/06/2017 08:39

Maxi evasione per due imprese valsabbine L’hanno chiamata “Castelli di (Val)sabbia” l’operazione della Guardia di Finanza che ha riguardato due società valsabbine finite sotto la lente delle Fiamme gialle per fatture false e ricavi non dichiarati per 15 milioni di euro




Altre da Casto
27/07/2021

Nonna Lucia fa i 90

Tanti auguri a nonna Lucia, di Alone di Casto, che proprio oggi, martedì 27 luglio, raggiunge la ragguardevole età dei 90 anni

24/07/2021

I sentieri ritrovati del Nasego

Con un'escursione, così come si conviene, è stata festeggiata la riapertura di parte della fitta sentieristica dell'alto Savallese, ad opera de Consorzio Forestale Nasego

21/07/2021

Silmar Group, strategie di crescita

Nonostante il calo di fatturato nel 2020, l’utile consolidato del gruppo della famiglia Niboli è aumentato e le prospettive per il 2021 sono promettenti

17/07/2021

Energie rinnovabili

Il 100% dell’energia usata a Casto dai cittadini e dal servizio pubblico è prodotta dalle centrali solari presenti sul territorio

12/07/2021

Carla Freddi in mostra a Gardone Riviera

L'artista valsabbina, originaria di Comero di Casto, nei mesi di luglio e agosto espone le sue opere nella cittadina gardesana

08/07/2021

Il Trofeo Nasego nella World Cup 2021

Il 4 e il 5 settembre il Trofeo Nasego ospiterà per la prima volta una delle 16 gare in programma nella Coppa del Mondo di corsa in montagna nel cuore della Valle Sabbia

03/07/2021

Santelle messe a nuovo

Grazie all’impegno dell’amministrazione comunale, di volontari ed esperti restauratori sono in corso una serie di opere di conservazione delle antiche edicole votive

25/06/2021

Migrantes, viaggio tra sogno e sofferenza

E’ di un artista valsabbino, Fabrizio Gandi, la mostra che verrà inaugurata questo sabato 26 giugno alle 18 nella sede dell’Associazione Artisti Bresciani, in Vicolo delle Stelle

25/06/2021

Colbrelli al Tour in maglia tricolore

Grandi aspettative per il corridore valsabbino che debutterà questo sabato alla Grande Boucle indossando la nuova maglia tricolore di campione italiano

21/06/2021

Colbrelli conquista la maglia tricolore

Ai Campionati Italiani di ciclismo corsi domenica in Romagna trionfa il corridore valsabbino della Bahrain Victorious che sul traguardo di Imola vince in volata sul compagno di fuga