13 Marzo 2021, 18.44
Valsabbia Val del Chiese Storo
Lutto

Il mio ricordo di Raoul Casadei, il re del liscio

di Gianpaolo Capelli

Raoul Casadei, classe 1937, è morto questa mattina all' ospedale di Cesena, causa Covid. Il Nostro Gianpaolo Capelli, che l’ha conosciuto bene, ce ne parla commosso


Raoul ci teneva tanto alla salute, ogni giorno un'ora di ginnastica, un'ora di nuoto, vita all'aria aperta sul mare di Cesenatico, agricoltore per passione.
Viveva serenamente nella sua casa patriarcale di Cesenatico con la moglie Pina e i suoi cari. Il Covid ha avuto il sopravvento e dopo pochi giorni di ricovero all'ospedale, a nulla è valsa la sua lotta contro questo nemico subdolo e implacabile, che miete milioni di vite in tutto il mondo.

Il mondo della musica da ballo è doppiamente in lutto: da quando è scoppiata la pandemia i musicisti non fanno più serate, sono ridotti veramente sul lastrico, senza sovvenzioni ed ora ci lascia anche Raoul Casadei, l'inventore del liscio, fu lui in una serata del 1972 a Garlasco a lanciare l'incitamento ”Vai col liscio” ai ballerini.

Raoul Casadei inizia la sua vita lavorativa come maestro di scuola elementare in Puglia, dove conosce la moglie Pina.
Negli anni ‘60 entra a far parte dell'orchestra dello zio Secondo Casadei. Lo zio Secondo è già un compositore ed orchestrale affermato. La sua orchestra nasce ancora nel 1928 e le sue incisioni vengono trasmesse da Radio Capodistria.
Il binomio musicale di zio e nipote porta alla composizione di brani popolari, che ottengono grande popolarità. E il folk romagnolo, la musica romagnola, varca i confini regionali e conquista le balere di tutta Italia, grazie alle innovative musicali e nuovi arrangiamenti dell'orchestra Casadei.

L'orchestra spettacolo  Secondo e Raoul Casadei, partecipa anche importanti manifestazioni canore, come il Festival Bar di Vittorio Salvetti.
Arbore e Boncompagni, alla radio, riprendendo e scherzando su canzoni dell'Orchestra Casadei, aumentano la loro popolarità.
Alla morte dello zio Secondo Casadei, autore di Romagna mia, alla fine degli anni ‘60,  Raoul lascia l'insegnamento magistrale ed eccolo alla guida della sua “Orchestra spettacolo Raoul Casadei”.
Valenti musicisti entrano nella sua formazione e nelle serate, richiestissime, l'orchestra non si risparmia e dà tutto per la gente che va ad ascoltarli.

Si arriva a superare le 400 esibizioni annuali, possibili perchè spesso suonavano il pomeriggio in una località e la serata da un'altra parte.
Il mega pullman acquistato da Raoul diventa quasi una seconda casa.
Raoul, leader e guida dell'orchestra, affianca anche il ruolo di compositore, con grandi successi come “Ciao Mare”, Amico Sole, Simpatia, La mazurca di periferia e tantissime altre canzoni presentate nelle sue tante ospitate televisive.

E' talmente popolare che chi di cognome fa Casadei fa una orchestra sua, anche se non sa suonare l'importante è che abbia un mezzo di trasporto targato Forlì. Quanti mestieranti imitatori.
I brani vengono cantati dai suoi cantanti che si susseguono in orchestra, la prima quella di Ciao Mare è Rita Baldoni, Mauro Ferrara resterà nell’orchestra Casadei per 26 anni.

Negli anni ‘80 Raoul lascia la guida della sua orchestra affidandola sempre a validi musicisti,  ma seguendone sempre il percorso musicale per lanciare le sue nuove composizioni.
Nel 2000 la sua orchestra spettacolo viene affidata al figlio Mirko, che con bravura porta avanti la tradizione musicale del prozio Secondo e di papà Raoul.

Avrei tantissimo da scrivere sull'amico Raoul... ancora brevemente ha costruito la CA’ DEL LISCIO di Ravenna,  la Nave del Sole con mini crociera del ballo sull'Adriatico è stata una idea sua.
L'evoluzione musicale  del liscio, che negli anni ‘90,  ha portato alla “Musica Solare” con le sue composizioni, sono sue.
Stupenda la composizione “Romagna Capitale”, un inno d'amore per la sua terra, che ha amato sempre svisceratamente, tanto che quando il suo mare fu inquinato dalla “mucillagine” Raoul e tante altre persone si dettero da fare per riportare i turisti sulla riviera adriatica.

Ora permettetemi un ricordo personale dell'amico Raoul.
Ero già amico dello zio Secondo, un musicista e una persona squisita, a metà degli anni ‘50 mi mandava per posta i suoi 45 giri da mettere nel juke box, nel bar di mio padre Martino a Bondone.
Conservo ancora il 45 giri logoro e finito di Romagna mia, al suo lancio.
L'amicizia con Raoul, fu la conseguenza dell'amicizia con lo zio Secondo.
Amicizia che andò cementandosi sempre di più quando nel 1977 con la mia trasmissioni ”Domenica in liscio”, iniziai le trasmissioni sulla pionieristica GB1 di Storo.

In anteprima Raoul mi mandava gli LP che uscivano con le nuove incisioni della sua orchestra spettacolo.
Quando negli anni ‘90 entrai in Nova Radio,  Raoul, a cui le idee musicali nuove non mancavano mai, nella sua casa di Cesenatico aveva creata una sala di incisione e ai suoi musicisti nel tempo libero faceva incidere dei programmi musicali su cassetta di circa mezz’ora, che oltre a presentare i loro brani musicali, parlavano un po’ di tutto.

Settimanalmente arrivavano le 7 incisioni da programmare lungo la settimana e questo per molto tempo.
Tante le serate musicali a cui ho partecipato, con la presentazione di Raoul Casadei, di Renzo il Rosso e Moreno il Biondo, che avevano sostituito Raoul alla conduzione dell'orchestra.

Mitiche le due serate a Bondo al teatro tenda
, sul finire degli anni 2000, quando era presidente della pro loco Massimo Valenti.
Una che ricordo particolarmente quella organizzata con GB1 Radio, nel 1982 al Palacongressi di Riva del Garda, dove Raoul tenne una serata musicale di solo ascolto eccezionale, e dove Mauro Ferrara con la sua” Tristezza” infiammò la sala.
Negli anni ’70-‘80 Raoul Casadei con la sua orchestra spettacolo era spesso presente al Tivoli di Travagliato, nel bresciano.
Raoul è sempre stato molto legato alla sua famiglia e nelle sue serate a cui ho assistito non mancava mai di fare una dedica alla moglie Pina con un brano napoletano.

Il mio ultimo incontro con Raoul risale al suo ottantesimo compleanno nella sua casa di Cesenatico, con alcuni amici di Riva del Garda tra cui Guido Galas e la famiglia Venturini rappresentata da Alessandro.
Mirko ha tenuto una splendida serata proprio lì sul porto, cantando “Romagna capitale” dai balconi dell'Albergo Centrale.

Giornata conviviale eccezionale, Raoul nel filmato che ha registrato mio figlio Paolo ha ripercorso i momenti più importanti musicali della sua vita, canticchiando i motivi più belli cha aveva composto.
Lui, che come da sua ammissione oltre che fumare la pipa e il toscano, non disdegnava un sorso di grappa “secca” come diceva lui, in quell'occasione non disdegnò un assaggio della nostra “Perseghina” nostrana che avevamo portato dal Trentino.
Pranzo a base di pesce, servito dalla moglie Pina, con la figlia Carolina, con la moglie di Mirko, annaffiato dal suo Sangiovese nostrano, “bio” come diceva lui, ma anche dal Trento Doc, arrivato dal Trentino per un connubio: Sangiovese... Bollicine Trentine per un Cin Cin in onore del RE DEL LISCIO, l'amico Raoul Casadei, in occasione dei suoi splendidi 80 anni.

Il 4 maggio del 2019, il figlio Mirko venne a Storo, al PalaE20 per una serata fantastica.
Raoul sapeva che non potevo partecipare, essendo in ospedale, in apertura Mirko mandò alla platea i saluti di Raoul con il suo video messaggio, per me.



Ciao amico Raoul, te ne sei andato in punta di piedi, quasi improvvisamente... noi amici del ballo, della tua musica, nel ricordo della persona bella che eri dentro, sempre disponibile con tutti, pronto alla dedica, alla battuta spiritosa, mai sopra le righe, ci stringiamo attorno ai tuoi cari, ai tuoi amici musicisti, a tutte le persone che ti hanno applaudito e che ti vogliono bene...
Ciao Raoul... lassù con lo zio Secondo, lui con il suo violino e tu con la tua chitarra... forza... Romagna... Romagna mia... lontan da te non si può star...

Tanti sentiranno la tua mancanza. Sentite condoglianze alla famiglia.

Gianpaolo Capelli



Aggiungi commento:

Vedi anche
07/05/2019 15:23

Musica e liscio con i Casadei Sabato notte a Storo E20 più di 1500 persone ad ascoltare e a ballare con la famosa orchestra spettacolo romagnola

02/05/2019 17:05

Orchestra Mirko Casadei in concerto “Una canzone lunga 90 anni” - questo il titolo dell'evento – è in programma a Storo questo sabato, 4 maggio, alle ore 20.30 al Palaeventi 

08/09/2019 08:57

Lutto doppio fra Caffaro e Storo Se n'è andato Flavio Palazzini per una vita storico edicolante e gestore del rinomato Bar al Ponte fra Brescia e Trento. E anche la signora Livia, di Storo

10/03/2018 08:00

Sabbio ricorda il ten. Simonini Sarà ricordato questa domenica a Sabbio Chiese il tenente aviatore Raoul Simonini nel centenario della sua morte avvenuta per un incidente aereo durante la Grande Guerra in località Fontane

27/09/2019 10:07

Addio Camilla E' venuta a mancare ieri Candida Maria Doss Santos, che tutti a Storo conoscevano come Camilla, a causa delle complicazioni seguite ad un malore che l'aveva colpita circa due settimane fa




Altre da Valsabbia
11/05/2021

I sindaci del Chiese: «L'opzione Gavardo/Montichiari non è più percorribile»

Dopo gli esiti dei tavoli tematici sul depuratore organizzati da Acque Bresciane i sindaci dei comuni del Chiese ribadiscono la propria posizione

11/05/2021

Ciao direttore

Si è spento domenica Francesco Saverio Lo Gaglio, a lungo dirigente scolastico del Circolo didattico di Vestone

11/05/2021

Meno ricoveri e meno posti letto Covid

Prosegue la riconversione dei reparti dell’Asst del Garda al loro impiego originario, visto il calo dei pazienti colpiti da Coronavirus

10/05/2021

Cinque Comuni Covid-free

Calano ulteriormente i contagi e aumentano i paesi valsabbini che non registrano nuovi positivi da più di 28 giorni

10/05/2021

Depuratore, settimana decisiva per la localizzazione

L’ipotesi in pole position resta quella di Lonato, che però si schiera per Gavardo e Montichiari con una mozione approvata all’unanimità. Si accende il dibattito anche nel mantovano

07/05/2021

Al via le vaccinazioni per gli over 50

Da lunedì 10 maggio, visto il procedere spedito della campagna vaccinale, anche i nati fino al 1971 potranno prenotare la vaccinazione anti-Covid

07/05/2021

Caseificio Sociale Valsabbino, un anno di crescita

Aumento dei conferimenti e quindi della produzione nel 2020 per la cooperativa valsabbina del latte che, nonostante la congiuntura dovuta alla pandemia, ha incrementato fatturato e remunerazione dei soci

06/05/2021

Rsa, presto il via libera alle visite dei parenti

Dopo la conferenza Stato-Regioni sembra che l’ordinanza del Governo al riguardo sia vicina. Le condizioni per poter fare visita agli anziani in sicurezza

06/05/2021

Perché dono? Lo racconti tu!

L’Avis Odolo-Preseglie lancia un contest per la produzione di materiale per la promozione delle donazioni da pubblicare sui propri canali social

06/05/2021

Fondi ai Comuni per il dissesto idrogeologico

In arrivo risorse statali per la messa in sicurezza del territorio. In Valle Sabbia il Comune che ha ricevuto il contributo più alto