19 Maggio 2023, 06.52
Valsabbia Val del Chiese
Fonti alternative di energia

Alpicapital: 70 milioni in due anni

di val.

La società trentina con capitale anche valsabbino ha chiuso il suo primo piano di investimenti in fotovoltaico ed idroelettrico. Per il 2023 è prevista la produzione di 35 milioni di KWh, che diventeranno 100 nel 2025. I piani futuri


Vuoi leggere l'articolo completo?

A) Accedi con il tuo account


B) Registrati nella Community di ValleSabbia News

Registrandoti e acquistando un abbonamento potrai accedere a tuttle le notizie, commentare e usufruire dei servizi di ValleSabbia News (secondo il piano di abbonamento scelto)


REGISTRATI

Leggi qui per avere maggiori informazioni...



Si è tenuta nei giorni scorsi l’assemblea degli azionisti di Alpicapital Spa, società costituita da Mirko Bottini e Davide Donati nel 2020 per lo sviluppo e la costruzione di 60 MWp di impianti fotovoltaici ed idroelettrici.
Ai soci fondatori, nel 2021, si sono aggregati 15 soci fra le principali aziende della Valle del Chiese ed importanti realtà imprenditoriali bresciane, oltre ad alcuni professionisti e manager locali.

Il maggior azionista è BM Group con sede a Condino (nessuno arriva al 25%), fra i valsabbini ci sono Aelle immobiliare della famiglia Niboli e la Dall’Era Valerio, Giovanni Pasini è il vicepresidente, c’è anche Feralpi.

L’assemblea ha approvato il bilancio 2022 con un attivo patrimoniale di 31,1 milioni di euro e con un utile netto d’esercizio di 1 milione 439 mila euro, senza dividendi, tutto da reinvestire.

Per l’occasione, il presidente ed amministratore delegato Davide Donati ha fatto il punto della situazione del progetto: il programma del piano industriale è in linea con le previsioni, con 6 impianti in esercizio e 20 impianti appaltati ed in costruzione.
Ci sono un paio di centrali idroelettriche, una a Sondrio, e l’altra a Pavia, il resto sono impianti fotovoltaici, soprattutto in Puglia ed in Sardegna.

“Per il 2023 si prevede una produzione di 35 milioni di KWh, che passerà a 65 milioni nel 2024 ed ai 100 milioni di KWh a regime nel 2025”.

«Sono stati due anni piuttosto difficili – ha affermato Donati -. La società ha dovuto gestire le grandi oscillazioni dei valori dell’energia e dei costi di costruzione, pianificando e mettendo in atto tutti i 70 milioni di investimenti previsti nel piano di sviluppo».

Una start-up che completato il piano di investimento nei prossimi mesi dovrà decidere del suo futuro.
«Non siamo rimasti fermi – aggiunge Donati -. Alpicapital, con 6 collaboratori e sede a Borgo Chiese, sta sviluppando in proprio un nuovo piano industriale per ulteriori 140 MWp di nuovi impianti fotovoltaici, attraverso la propria controllata Alpicapital Development».

«Per quanto siamo riusciti a fare e per la disponibilità a raccogliere le prossime sfide – dice ancora Davide Donati -, devo ringraziare tutti i soci e la grande squadra di collaboratori».

Donati rivendica anche la lungimiranza del progetto e soprattutto «di aver scelto il percorso degli investimenti in energie rinnovabili un po’ prima di quando sia poi stato risultato chiaro ed evidente a tutti come questo settore risulti fondamentale e strategico per il nostro Paese».

.in foto: uno degli impianti fotovoltaici; Davide Donati e il suo braccio destro Francesco Bernardi






Vedi anche
14/07/2021 07:38

AlpiCapital, sinergia fra Brescia e Trento Quattro milioni di capitale e otto di finanziamento soci, per arrivare ad investire in energie rinnovabili 50 milioni di euro in tre anni. L'idea è trentina di Borgo Chiese, coinvolti in modo significativo gli imprenditori valsabbini

25/08/2009 08:51

La Ivar fa investimenti per quasi 6 milioni L'azienda di Prevalle impiegher 3,5 milioni in macchinari e 2,2 per un impianto fotovoltaico da 400 KWh. All’export l’80% dei 48 milioni di ricavi.

13/03/2013 16:33

Il futuro è rinnovabile! La decarbonizzazione del sistema energetico sembra essere l'obiettivo di molti paesi europei, che stanno scegliendo di approvare normative che vietano o limitano i vecchi sistemi di produzione di energia da fonti fossili

21/04/2020 09:55

Un piano straordinario di investimenti Tre miliardi di investimenti in opere pubbliche in tutta la Regione, di cui 400 milioni per Comuni e Province per opere immediatamente cantierabili. È il Piano Marshall messo a punto da Regione Lombardia, spalmato su tre anni

23/07/2020 10:05

Produzione, ambiente ed energia 952,6 milioni di euro. E’ il fatturato del Gruppo Silmar nel 2019. Bene anche la ripresa nel “dopocovid”. In tre anni investiti dal Gruppo più di 200 milioni di euro




Altre da Val del Chiese
29/02/2024

Finalmente si getta

È in corso la gettata delle spalle del ponte provvisorio a Ponte Caffaro

26/02/2024

Ricordando lo «spezial» Nino Scaglia

Per gli storesi, “spezial”, vuol dire farmacista e il personaggio per antonomasia del Novecento amato, benvoluto, è stato Nino Scaglia, scomparso trent’anni fa il 23 febbraio 1994
VIDEO

26/02/2024

Nino Scaglia era mio zio

L’ingegner Giorgio Rossi nipote del dottor Nino Scaglia ricorda lo zio
VIDEO

22/02/2024

La Cassa Rurale convoca 5 assemblee territoriali

La prossima settimana la banca di credito cooperativo riunisce i soci a Sabbio Chiese, Andalo, Tione, Pinzolo e Darzo per illustrare l’andamento dell’istituto di credito e presentare le prossime iniziative

19/02/2024

Sabato grasso col botto

Sabato era ancora Gran Carnevale a Storo che ha assegnato i premi ai carri e ai gruppi mascherati
VIDEO

18/02/2024

Code a Ponte Caffaro

Senza soluzione di continuità in questi giorni le lunghe code che, a causa di un impianto semaforico temporaneo, si formano a Ponte Caffaro, di giorno e di notte

17/02/2024

Volontari in formazione

"Associazioni in formazione" torna con 13 percorsi formativi gratuiti che si terranno fra febbraio e aprile. Una proposta de La Rurale dedicata ai volontari che vogliono crescere

15/02/2024

Nuovo bando attività per le associazioni

Ammonta a 400 mila euro il fondo messo a disposizione della Cassa Rurale Adamello Giudicarie Valsabbia Paganella per le attività di volontariato del territorio. Ecco come richiederli

11/02/2024

Grossa frana in Val di Ledro, strada bloccata

La rete paramassi non avrebbe retto e così la grande quantità di rocce, detriti, fango è crollata sulla strada bloccando la circolazione fra Mezzolago e Molina di Ledro

08/02/2024

«Èl Carneval de Stor» 57 anni fa

Sembra ieri, quando alla fine degli anni Sessanta, nel 1967, pochi uomini desiderosi di allegria e goliardia diedero vita al primo carnevale di Storo che sarebbe poi diventato negli anni il carnevale da numeri da record per carri allegorici e presenza di pubblico