25 Gennaio 2022, 07.10
Valsabbia
Lutto 2

E c'è anche una raccolta fondi

di val.

«Ho pensato che non era sufficiente starmene qui a piangere disperato per i miei amici scomparsi, che bisognava fare qualche cosa»


Vuoi leggere l'articolo completo?

A) Accedi con il tuo account


B) Registrati nella Community di ValleSabbia News

Registrandoti e acquistando un abbonamento potrai accedere a tuttle le notizie, commentare e usufruire dei servizi di ValleSabbia News (secondo il piano di abbonamento scelto)


REGISTRATI

Leggi qui per avere maggiori informazioni...



Così Yassin Kouisi, ragazzo poco più che ventenne, non si è perso d’animo e già nelle ore successive al tremendo incidente che si è portato via cinque giovani valsabbini, lui che abita a Mazzano, ha pensato di rivolgersi a “gofundme”, nota piattaforma crowdfunding, per lanciare una raccolta di denaro.

«Stiamo raccogliendo fondi per le famiglie di questi ragazzi che se ne sono andati poco fa, al fine di poter sollevare anche solo poco il morale dei genitori e far qualcosa per non restare con le mani in mano. Vi preghiamo di aiutarci a sostenere queste famiglie in questo momento difficile».

L’abbiamo chiamato, Yassin, per capire chi o cosa ci fosse dietro a questa iniziativa che questa mattina aveva già raccolto quasi 10 mila euro e che punta ad arrivare ai 20 mila.

«Se li conosco? Imad era un amico fraterno e Irene era la mia ex ragazza» ci confida.
«Ci sono il lutto, la frustrazione di sentirsi impotenti, ma anche le necessità impellenti delle famiglie – aggiunge -. Lo sa che per portare una bara in Marocco ci vogliono 2 mila euro? Non vogliamo dare loro una mano?».

Poi rassicura: «Adesso vediamo quanto riesco a raccogliere e comunque non è che deciderò io a cosa serviranno questi soldi: dividerò tutto in cinque parti uguali e li consegnerò a tute le famiglia coinvolte in questa tragedia. È poco, me ne rendo conto, ma è quello che posso fare, meglio che niente no? Oggi pomeriggio sono stato a trovare la famiglia di Imad Natiq e il dolore che si prova è immenso, almeno mi sento un poco utile».

La raccolta sta andando bene, dicevamo, chi volesse contribuire la trova fra le “Campagne del momento” di www.gofundme.com.
La piattaforma in completa trasparenza elenca anche i donatori che sono già più di 500: tantissimi risultano anonimi, ma ci sono anche nomi e cognomi e quelli di origine straniera si mescolano ai nostrani.
La “miglior donazione” ieri era quella di Xheni Huqi di 200 euro, ma c’è anche chi con lo stesso trasporto ne ha donati cinque.

La piattaforma permette anche di chiedere il contatto di Yassin: «Sto andando su e giù per la valle perché c’è anche chi non riesce a donare in internet, ma ha visto l’iniziativa sui social e vuole contribuire direttamente, consegnandomi delle banconote. Metterò tutto insieme» assicura lui. 

.in foto Yassin con l'amico Imad





Vedi anche
10/03/2020 15:46

Dall'Age di Gavardo 2 mila euro Un gran cuore i genitori gavardesi. Anche loro, infatti, hanno deciso di sostenere con un generoso contributo la raccolta di fondi "AiutiAMO Brescia, lanciata dal Giornale di Brescia in collaborazione con la Fondazione Comunità Bresciana

11/03/2020 14:26

Con GAIA, e non solo, per il La Memoria Il Comitato GAIA ha attivato una raccolta fondi per l'acquisto di materiale necessario per far fronte all'emergenza Coronavirus all'ospedale di Gavardo

30/08/2016 09:50

Prevalle pro terremotati Andrà direttamente al sindaco di Accumoli, il più piccolo dei comuni colpiti dal sisma del centro Italia, la raccolta fondi avviata dall’amministrazione comunale di Prevalle

31/01/2022 09:54

I funerali in Marocco e la raccolta fondi Sono in corso in queste ore, nel Paese d'origine, i funerali di Imad El Harram e dei cugini Imad e Salah Natiq, morti nel tragico schianto di Rezzato con Irene Sala e Dennis Guerra. La raccolta fondi dell'amico Yassin è stata di grande aiuto

04/11/2019 10:46

La raccolta fondi parte dal teatro Al via la programmazione degli eventi di raccolta fondi della Scuola dell’Infanzia Parrocchiale di Soprazocco. Il primo appuntamento, in programma il 15 novembre, sarà “Cena a teatro”




Altre da Valsabbia
26/05/2022

Il CircoBus ferma in Valle Sabbia

Tornano le iniziative di Strabilio Festival e con esse arriva il CIRCOBUS, un laboratorio itinerante di tessuti aerei, equilibrismo e giocoleria
 

26/05/2022

Più controlli, meno incidenti

Allo scopo di limitare l’incidentalità sulle strade della Valle Sabbia, i controlli straordinari della Locale, anche in orario notturno, avvenuti lo scorso fine settimana

25/05/2022

«Cosa c'entra la caccia?»

Spiedo bresciano. Girelli: «Dubbi su adeguatezza dello strumento legislativo. Il tema non andava messo in contrapposizione con la caccia»

(2)
25/05/2022

Spiedo con uccellini anche in trattoria

È stato approvato dal Consiglio di Regione Lombardia il progetto di legge per la valorizzazione dei piatti tipici lombardi a base di selvaggina. Massardi: «Un grande giorno per la valorizzazione della cultura gastronomica lombarda»

(3)
25/05/2022

Crolla la fiducia delle aziende bresciane

Nel 1° trimestre del 2022, il clima di fiducia delle imprese bresciane attive nel settore dei servizi si è attestato a 108, confermando la tendenza in ribasso riscontrata nelle ultime rilevazioni. La causa? La preoccupazione per i risvolti del conflitto russo-ucraino.  A evidenziarlo sono risultati dell’Indagine congiunturale del Centro Studi di Confindustria
 

25/05/2022

Come con Pantani

Grande festa in Valle Sabbia per il passaggio del Giro d’Italia, dall’accoglienza calorosa dei bimbi alle persone assiepate lungo la salita al Crocedomini

25/05/2022

Ictus o infarto celebrale

Cos'è l'ictus, i sintomi, perchè arriva? Quali comportamenti adottare? Abbiamo cercato di capirlo chiedendo agli specialisti del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò

24/05/2022

Dormiremo anche domani?

Durante il convegno 2022 della Commissione scuola ANPI “Dolores Abbiati”, intitolato “Obiettivo ambiente: la Terra in primo piano”, gli studenti della classe seconda A Finanza e Marketing hanno presentato il loro progetto

24/05/2022

50 anni di «Il Padrino» per la chiusura

Mercoledì 25 maggio il cinema di Vestone darà l’arrivederci al suo pubblico con una proiezione gratuita di “Il padrino”, capolavoro del 1972 che quest’anno compie mezzo secolo di vita

23/05/2022

Crollo dei contagi

Finalmente una significativa diminuzione del numero settimanale dei nuovi positivi da Covid-19. Meno accessi ai Pronto soccorso