26 Gennaio 2021, 15.12
Valsabbia
Lettere

Covid e presidio sanitario di Nozza

di Redazione

Sarebbe utile poter effettuare tamponi in loco senza doversi recare presso gli ospedali e potenziare il presidio in vista della campagna vaccinale, si chiede un nostro lettore. Pubblichiamo volentieri

Gentile redazione,

in questo periodo ho avuto modo di sentire diverse persone che hanno vissuto l’esperienza Covid, le quali mi hanno raccontato il sofferto iter sanitario che ne è derivato e che ha coinvolto inevitabilmente anche i loro famigliari.

Ricoveri in ospedale, oppure per la maggior parte di loro degenza in isolamento a casa con la conseguente necessità di effettuare più tamponi per sè e per i conviventi.

Proprio sulla questione tamponi, che costringe gli interessati a recarsi a Brescia piuttosto che a Gavardo o Desenzano, mi è venuto spontaneo chiedermi perché non si è pensato sinora ad istituire questo servizio per tutti gli utenti della media ed alta Valle Sabbia (per intenderci da Sabbio Chiese in su) nel presidio sanitario di Nozza, evitando il disagio di viaggi che per alcuni superano anche i 100km fra andata e ritorno. Penso che da quando è iniziata la pandemia il tempo per programmare ed organizzare questo servizio ci sia stato.

La stessa esigenza si pone ora anche per i vaccini quando saranno messi a disposizione e la loro distribuzione sarà a regime, per cui un hub nel citato presidio di Nozza dovrebbe essere tempestivamente predisposto.

Mi auguro che le istituzioni locali,
in primis Comunità Montana, i Comuni ed i referenti politici regionali del territorio se non l’hanno ancora fatto, assumano una decisa iniziativa per sollecitare e chiedere con forza a chi di competenza (Regione, Asst?),la creazione di questo indispensabile servizio da affiancare comunque a quello dei tamponi di cui ci sarà bisogno ancora per molto tempo.

Cordiali saluti.

Lorenzo Gabrieli

____________________

Gentile sig. Gabrieli,
lei mette il dito nella piaga. La pandemia, qui in Lombardia, ha messo in evidenza proprio la mancanza della medicina del territorio.

Quanto sarebbe stato utile un presidio ben organizzato per il contrasto all’epidemia, secondo la strategia delle tre T (
testare, tracciare e trattare)?

Per quanto riguarda i tamponi, dopo i ritardi dei primi mesi, la macchina organizzativa sanitaria ha recuperato, ma resta il disagio per le aree più periferiche come l’alta Valle Sabbia, come lei segnala.

Ora la sfida è quella di rendere la vaccinazione antiCovid celere e agevole per la popolazione e per questo è indispensabile una distribuzione capillare di punti vaccinali sul territorio.

Facciamo nostro il suo appello alla politica locale.

Cesare Fumana


Aggiungi commento:
Vedi anche
28/06/2017 12:13

Donne valsabbine più sicure, grazie al Rotary Il Rotary Valle Sabbia Centenario ha consegnato al presidio sanitario di Nozza un nuovo ecografo, frutto del sostegno alla salute pubblica da parte di associazioni di categoria ed imprese

27/04/2020 14:08

Covid-19 con tamponi su superfici ambientali Il Laboratorio Chimic Garda Analisi e Rilievi di Barghe (BS) di Cornalini Oliva, con esperienza pluriventennale nel campo analitico, da oggi effettua i tamponi necessari a seguito dell’emergenza

06/09/2020 09:49

A volte ritornano – 2 Frutto di un aumento dei tamponi eseguiti, in gran parte asintomatici, i contagi valsabbini cominciano comunque a preoccupare

15/11/2020 09:02

Covid-19, casi ancora in aumento La curva dei contagi tende a piegarsi anche in Valsabbia, seguendo l’andamento provinciale. Più colpiti i grossi centri

17/01/2021 12:00

Contagi ancora alti Lieve flessione dei positivi rispetto al picco della scorsa settimana in Valle Sabbia. Cambia la distribuzione all'interno dei paesi valsabbini: colpiti anche centri minori



Altre da Valsabbia
05/03/2021

Storie di donne

Il Film Festival del Garda in collaborazione con l'associazione “Nonsolo8marzo” celebra le donne con tre film in visione gratuita per tutti

05/03/2021

Severino: «Voglio tornare alla normalità»

Fra i vaccinati al Palafiera di Gavardo anche l'odolese Severino Zona, alla sua 103^ primavera

04/03/2021

Al via i vaccini al personale scolastico

Docenti e collaboratori scolastici in servizio in Lombardia possono già accedere al portale online e prenotarsi. Si parte lunedì 8 marzo

04/03/2021

Un contratto per il territorio del fiume Chiese

Sono passati due mesi dalla decisione assunta dal Consiglio provinciale di adottare per la problematica relativa all’impianto di depurazione del Garda un principio di territorialità...

03/03/2021

Fuochi di ripulitura: si può, ma a certe condizioni

In questo periodo, fino a quando la Regione Lombardia non dichiarerà lo stato di alto rischio di incendio boschivo, è possibile bruciare sul luogo di produzione le ramaglia. Attenzione però...

02/03/2021

Simona Frapporti e l'addio al ciclismo

La velocista di Lavenone appende la bici al chiodo e ringrazia lo sport che le ha dato tanto e tutti coloro che l'hanno sostenuta. «Ora inizia un nuovo capitolo»

02/03/2021

Fusione per il Consorzio Laghi: «Avanti insieme»

Incorporato nel Consorzio Solco Brescia, il Consorzio Laghi ringrazia l'intero territorio e La Cassa Rurale per il suo contributo, con l'auspicio di proseguire nelle collaborazioni e nelle relazioni intrattenute fino ad oggi

02/03/2021

La lunga e sofferta strada verso la parità

“Donne per le donne” ritorna sul palcoscenico in modo virtuale in attesa, Covid permettendo, che la manifestazione torni fisicamente in presenza

02/03/2021

Ecco il programma

Dodici appuntamenti, che in tempo di Covid diventano online, dedicati alla valorizzazione della donna e a quella parità di genere che, nonostante i tempi moderni, non è stata ancora realmente raggiunta

02/03/2021

La quadra della rotonda

La vicenda kafkiana della rotonda quadrata sul Caffaro, al confine fra Lombardia e Trentino, sembra avere i... mesi contati