18 Gennaio 2016, 09.47
Val del Chiese Storo
Ricorrenze

Tradizione rispettata

di Aldo Pasquazzo

La ricorrenza del santo protettore degli animali, ancora molto sentita nel mondo rurale, è stata celebrata come da tradizione anche a Storo, Darzo, Condino e Cimego


Da sempre la ricorrenza di Sant’Antonio Abate da queste parti viene rispettata. Ieri il protettore degli animali è stato ricordato nel corso di altrettante cerimonie avvenute sia a Storo, Darzo, Condino e Cimego. Il 17 gennaio tradizione vuole che la chiesa benedica gli animali e le stalle.

A Storo il reverendo arciprete decano don Andrea Fava nel corso della Messa delle 9.30 ha benedetto il sale mentre a mezzogiorno in punto si è portato nella piazza di Darzo dove ha impartito la benedizione agli animali domestici.

I darzesi tengono molto a questo momento, tant’è che confluiscono numerosi portandosi appresso i propri animali domestici, come gatti e cani.

Lungo la zona periferica di Mon, a sud di Condino,  invece la ricorrenza è stata celebrata all’interno del podere di Roberto Butterini dove c’è stata una concentrazione di animali. Da queste parti a fare la differenza è Luca Radoani che sulla scorta di zio Giulio, ultraottantenne, di bovine in stalla ne ha una ventina. “Adesso ho rilevato una azienda zootecnica in disuso che sarà ripristinata dove il patrimonio bovino verrà aumentato notevolmente”, anticipa l’interessato.

Poi all’interno del casale, attorno al focolaio domestico,  almeno una trentina di persone hanno preso parte al pranzo di Sant’Antonio. A fare gli onori di casa Ernesta e Nicoletta Butterini: “Il menu – dicono  le due donne -  comprendeva come sempre polenta, costine di maiale, crauti, formaggio a volontà e dolce della casa”.

Al momento di impartire la benedizione il reverendo arciprete don Vicenzo Lupoli ha rievocato la figura del santo.
“Sant’Antonio fu un eremita egiziano, il fondatore del monachismo cristiano e il primo degli abati. È inoltre considerato anche il protettore degli animali domestici, tanto da essere solitamente raffigurato con accanto un maiale”.

Da queste parti non è da meno l’ex assessore Beppe Leotti che in località alle Porte, tra Condino e Cimego, da anni oramai gestisce una casa per animali. “Lo faccio per passione e passatempo perché quest’attività mi distrae”. All’interno del ring capre, pecore, maial  e qualche  asino.

Molto suggestiva e partecipata anche la cerimonia svoltasi   dentro la chiesa di Sant’Antonio nella contrada Quartinago di Cimego dove alle 10,30 di ieri, sempre il reverendo arciprete  don Vincenzo Lupoli, ha celebrato una messa  solenne.

“Da noi – aggiunge il bancario e giornalista Marco Zulberti - la ricorrenza di Sant’Antonio è particolarmente sentita dal fatto che la chiesa  di Quartinago è dedicata all’eremita. Un incrocio di eventi ha caratterizzato quest’anno la sagra di San Antonio Abate a Quartinago, o meglio Quartinach, la contrada di Cimego dove si tiene tutti gli anni la messa in ricordo del patrono dell’antico borgo rimasto intatto dopo l’incendio del 17 gennaio 1916 che aveva colpito le altre due contrade della Villa e di Balbarone”..

Poi a Messa conclusa, all’esterno della casa del Signore è stato allestito un rinfresco a base di brodo, tè e tanti assaggini.

In foto:
. partecipanti alla Messa presso la chiesa di Sant'Antonio a Cimego
. distribuzione brodo e tè dopo la messa a Cimego
. convenutii alla rimpatriata a Mon di Condino


Aggiungi commento:

Vedi anche
20/01/2019 08:00

Benedizione per Sant'Antonio abate La ricorrenza è ancora molto sentita nella Valle del Chiese dove i sacerdoti passano di stalla in stalla a impartire benedizioni e lasciare santini

19/01/2021 08:00

Sant'Antonio ai tempi della pandemia Lo scorso fine settimana a Borgo Chiese, Pieve di Bono e Valdaone la ricorrenza è stata celebrata con la sola benedizione di stalle e animali

22/01/2018 10:05

Benedizione per Sant'Antonio Tanti cavalli, cani e gatti e persino una mucca con il suo vitellino ieri mattina in piazza de Medici a Gavardo per la ripristinata ricorrenza del santo protettore degli animali

17/01/2018 09:45

Sant'Antonio, tradizione rispettata La ricorrenza del santo protettore degli animali da allevamento è particolarmente sentina nella trentina Valle del Chiese, con la tradizionale benedizione delle stalle e una rimpatriata degli allevatori

15/01/2017 07:30

Sant'Antonio Abate anticipata di tre giorni Prima le benedizioni presso le stalle degli allevatori locali e poi il tradizionale pranzo contadino per la festa del protettore degli animali di allevamento della zona di Condino




Altre da Val del Chiese
09/05/2021

I cento di mamma Fiore

Questa seconda domenica di maggio è la festa delle mamme, delle nonne più o meno giovani e sono doverosi a tutte gli auguri più sentiti di bene, salute e serenità e lunga vita

05/05/2021

Cavalier Bertuzzi

Stefano Bertuzzi, comandante della Polizia Locale “Valle del Chiese”, è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italia

03/05/2021

Baitoni, esposta la Madonna del Rosario

Anche quest’anno è iniziato il mese dedicato alla Vergine Maria e nel paese trentino affacciato sull’Eridio si ravvivano le tradizioni di un tempo con le limitazioni dovute alla pandemia ancora in corso

01/05/2021

Silvano Capella, DJ per passione

Sono Silvano Capella, classe 1947, sono nato a Prezzo e vivo a Tione. Qui di seguito racconto la mia esperienza di DJ sulle radio private, un breve viaggio tra i più bei ricordi

30/04/2021

I fratelli De Silvestri ripartono con l'attività di famiglia

Anche in tempo di Coronavirus nel fondovalle del Chiese qualcuno è riuscito a ridare vita ad attività altrimenti destinate a cessare, come quella dei due fratelli di Lodrone

(1)
27/04/2021

L'ultimo saluto a Giulio Radoani

Considerato un'istituzione, a Condino, in ambito contadino, si è spento all'età di 90 anni dopo una vita dedicata al lavoro in campagna

24/04/2021

Idroland di Baitoni protagonista internazionale

Parlare di internazionalità  per un giorno della zona di Idroland, limitrofa al lago di Idro, che lambisce il paese di Baitoni nel comune di Baitoni, non è per nulla azzardato. Basta guardare il video allegato

23/04/2021

Quando la realtà supera la fantasia

Sembra una barzelletta, ma non è così. Al confine fra Brescia e il Trentino ci sono due ponti sul torrente Caffaro, ma non ne va bene nemmeno uno. Ne verrà fatto un terzo

(1)
23/04/2021

Tour of the Alps

La quarta tappa del giro delle Alpi si è conclusa in valle del Chiese, precisamente a Pieve di Bono poco prima delle 16.

22/04/2021

Grande attesa a Baitoni

Verrà disputata questo venerdi 23 aprile la quarta ed ultima tappa del “Tour of the Alpes 2021”. Fra i favoriti il vincitore della seconda e della terza tappa Gianni Moscon