04 Ottobre 2022, 10.20
Val del Chiese
Il ricordo

Ciao Andreino, Alpino fedele

di Gianpaolo Capelli

Gli amici alpini del gruppo di Baitoni e i tanti gagliardetti giunti dalla val del Chiese, dalla Valle Sabbia e anche dalla Rendena hanno salutato l'amico alpino Andreino Ferrari, andato avanti
VIDEO


Mentre il sole calava sulle montagna che circondano Baitoni,  le note del silenzio della tromba solista di Sergio Amistadi “Bogi”, hanno avvolto la tanta gente commossa sul cimitero.

Santa messa officiata da don Andrea Fava nella chiesa Madonna del Rosario, dove la bara è stata posta davanti alla Madonna del Rosario esposta per la processione che si tiene domenica prossima.

Davanti alla Vergine Maria che gli alpini onorano sempre nella loro preghiera dell'Alpino, recitata per l'occasione dall'alpino Ivan Cimarolli.
Le parole del capo gruppo Tiziano Ferrari  hanno messo in luce l'Alpino Andreino con quello che richiama il titolo: “Alpino fedele”.
Socio fondatore del gruppo alpini di Baitoni, Andreino ha sempre partecipato attivamente alla vita sociale della stessa.
Per trenta anni ha fatto parte del direttivo, sempre presente ad aiutare in tutte le iniziative promosse dagli alpini di Baitoni.

E' stato lui a tenere in ordine in questi decenni il monumento ai Caduti di Baitoni, davanti alla chiesa.
Uomo semplice e  disponibile è passato nelle comunità di Bondone e Baitoni in punta di piedi: incontrandolo sempre un sorriso, un saluto cordiale, una battuta amichevole, mai una parola sopra le righe.

Semplice il suo vissuto: con il fratello Cornelio rimangano orfani della mamma Rita  ancora presto.
Le scuole elementari frequentate a Baitoni l'emigrazione per lavoro in Svizzera e  per alcuni anni a tagliare “beole e graniti” in una cava del Ticino.

L'incontro con Daniela conosciuta in Svizzera, il ritorno in Italia e la loro unione allietata  dalla nacita del figlio Alessio: unione forte e duratura che Andreino, nonostante le difficoltà incontrate ha onorato sempre con amore e dedizione.
L'arrivo della malattia degenerante oltre sei anni fa, che Andreino ha affrontato coraggiosamente lottando ogni giorno con tutte le sue forze, perchè ci fosse un giorno prossimo anche per  l'indomani..

In questi anni di malattia forte amorevole la vicinanza del fratello Cornelio con la sua famiglia.
Bello quanto affermato dal fratello Cornelio: “sum semper ne d'accord”, siamo sempre andati d'accordo ci siamo sempre voluti bene, loro che in tenera età hanno sofferto per la mancanza della cara mamma.

Porgendo le più sentite condoglianze alla moglie, al figlio a tutti i tuoi cari , Andreino credo che una delle Beatitudini, quella della mitezza e  dell'umiltà sia il tuo imprimatur di vita: “Beati i miti e gli umili di cuore...”. Lo sei sempre stato!
Ciao Andreino “Alpino da Baitù, polsa en pàs”.






FOTO 1 ALPINO ANDREINO
FOTO 2 MATRIMONIO DI ANDREINO CON DANIELA
FOTO 3 ANDREINO E FAMIGLIARI CON LO ZIO MISSIONARIO PADRE FAUSTINO CIMAROLLI.
FOTO 4 RICORDI GI GIOVENTU'
IN FONDO ALLA PAGINA:
ALPINI DI BAITONI IN TRASFERTA
ANDREINO E AMICI ALLA MADONNINA DEI SENDIERI POSTA IN RICORDO DELLO ZIO PADRE FAUSTINO

VIDEO DEDICATO: IL SILENZIO E SIGNORE DELLE CIME TROMBA SOLISTA SERGIO AMISTADI




Vedi anche
02/01/2022 08:15

«El milanes» Giancarlo è andato avanti Fine e inizio anno triste per il gruppo Alpini di Baitoni e non solo per loro, ma tristezza e cordoglio per i tanti amici alpini della Vallesabbia, della val del Chiese, della val Rendena della val di Ledro

20/10/2020 12:00

Ricordando Andreino «Tofel» Ricordare Andreino Bordiga, el “Tofel” di Ponte Caffaro, vuol dire entrare nei carnevali “bagossi” dalla fine della guerra del 1945, fino ai giorni nostri

07/03/2017 07:41

L'alpino Tanì è andato avanti Gli Alpini, quelli della Valle Sabbia, ma anche dalla vicina Valtrompia, preceduti dal vessillo sezionale, domenica scorsa non hanno mancato l’ultimo saluto al “vecio” Luigi Ferremi di Agnosine

10/08/2020 09:14

Ciao «gabi» Luciano Se n'è andato all'improvviso, dopo aver accusato un malore, Luciano Fusi, contadino di Baitoni. Si stava rimettendo da un grave incidente stradale. Il ricordo di un amico

27/06/2017 08:11

Ciao Sandrèl L'alpino centenario Alessandro Cavagnini è andato avanti. Ieri a Bione il suo ultimo viaggio... che molti hanno immaginato in bicicletta




Altre da Val del Chiese
26/11/2022

Tre panchine rosse per Storo e Lodrone

Giornata importante a livello mondiale ieri venerdì 25 novembre per sensibilizzare tutti contro la violenza sulle donne di qualsiasi tipo: fisico e morale.

24/11/2022

«Quan cal vé mbrünì», il nuovo libro dello storico Gianni Poletti

Sarà presentato questo sabato a Storo per iniziativa dell'Associazione culturale “Il Chiese”
VIDEO

21/11/2022

Il derby tra Condinese e Settaurense stavolta giova alla squadra di Storo

Le tensioni in campo si sono poi stemperate nel dopo partita con un piatto caldo per tutti offerto dalla premiata forneria Leotti & Oscar Bagattini

20/11/2022

«La Cassa Live», cinque eventi di presentazione del Bilancio Sociale

Martedì 29 novembre la prima di cinque serate con ospiti speciali dedicate a "Le Buone Azioni per la crescita del nostro territorio"

19/11/2022

Arrigo Pisoni fa i 90

Era il 20 novembre 1932, quando Arrigo Pisoni nasceva a Pergolese nella Valle dei Laghi da una famiglia di contadini. Previsti per oggi, anche se è il 19, i festeggiamenti
VIDEO

18/11/2022

Arianna Valenti 27ª al mondiale di Word Championship

L'atleta del Doloteam di Predazzo in Utah per la Word Championship

16/11/2022

Investimento pedone

Una giovane studentessa è stata investita questa mattina in prossimità delle strisce pedonali, soccorsa e portata in ospedale

15/11/2022

Ciao carboner Pero Sandron

Nella serata di questo lunedì 14 novembre è “andato avanti” l'alpino Pietro Salvotelli, classe 1934, chiamato da tutti “El Pero Sandron”
VIDEO

15/11/2022

A Mon per festeggiare l'Estate di San Martino

Un giorno di festa per i proprietari dei casali, ancora numerati, utilizzati da militari nella Guerra 15-18, divenuti poi ricoveri per animali di ritorno dall'alpeggio

14/11/2022

A Darzo la festa del mondo agricolo

È stata la frazione di Storo a ricompattare gli agricoltori e allevatori della Valle del Chiese per la Festa del Ringraziamento