08 Agosto 2016, 09.30
Serle
Inaugurazioni

Un progetto sociale per il bar «Al Boifava»

di Cesare Fumana

Dopo la felice esperienza di Lavenone, anche a Serle ha aperto un bar gestito dalla cooperativa sociale Cogess: un progetto di inclusione sociale per persone svantaggiate o diversamente abili


Come promesso, all’inizio di agosto ha riaperto nella piazza centrale di Serle il bar comunale “Al Boifava”. A gestirlo sarà la cooperativa Cogess con un progetto di inclusione sociale per persone svantaggiate o diversamente abili.

“Il bar riapre con un nuovo progetto – ha illustrato brevemente il sindaco Paolo Bonvicini – che coniuga l’aspetto economico a quello sociale”.
All’inizio dell’anno, a seguito della cessazione dell’attività del precedente gestore, il Comune, proprietario della struttura, pubblicò due bandi per la gestione del bar, andati entrambi deserti. Allora l’amministrazione comunale pensò di poter replicare la felice esperienza di “Non solo bar” a Lavenone, gestito dalla Cogess, che impiega persone diversamente abili.

Con il supporto di Valle Sabbia Solidale, all’inizio dell’estate è stato predisposto il progetto e giovedì scorso, 4 agosto, c’è stata l’inaugurazione.

Il sindaco ha voluto ringraziare tutti coloro che si sono adoperati per la riapertura del bar, in particolare gli operai del comune e i ragazzi del gruppo Mato Grosso per i lavori eseguiti.

“È la prima volta che veniamo a Serle – ha detto il presidente di Cogess, Angelo Tosana – e siamo stupiti per l’accoglienza che ci avete riservato. Veniamo qui dopo la felice esperienza di Lavenone dove oltre al bar gestiamo anche un ostello sociale di proprietà comunale”.
“Siamo aperti a collaborare con tutte le realtà del paese – ha sottolineato Tosana – e vi invitiamo a non essere diffidenti nei nostri confronti”. Ha poi ringraziamo tutti i soggetti che hanno contribuito al progetto, a cominciare dall’amministrazione comunale.

È toccato poi a Giuliana Tonoli, di Cogess, illustrare il funzionamento e le finalità del bar: al momento ci saranno tre bariste, che in autunno, dopo un corso di formazione, saranno affiancate da ragazzi diversamente abili di Serle e dintorni, di cui è in corso una selezione con l’assistente sociale del comune.

Oltre al bar, c’è un secondo progetto coordinata dalla coop. Area dedicato a mondo giovanile, attraverso il quale si vuole coinvolgere maggiormente i giovani serlesi e dare vita a una consulta giovanile.

All’inaugurazione, fra gli altri, erano presenti il direttore di Valle Sabbia Solidale, Andrea Pasini, e il sindaco di Lavenone Claudio Zambelli, con una consigliera comunale.

Il primo cittadino ha poi annunciato che, con la collaborazione del bar, saranno organizzate iniziative per animare la piazza. 

La serata inaugurale
è stata accompagnata dall’esibizione del jazzista serlese Claudio Crevoli.


Aggiungi commento:

Vedi anche
26/06/2021 08:00

Inclusione sociale, nasce l'Ivar Garden Grazie ad un terreno messo a disposizione dall'azienda prevallese Ivar alla cooperativa sociale valsabbina Cogess prende vita un progetto di orto “solidale” con la vendita diretta dei prodotti della coltivazione

12/05/2016 15:28

«Fratelli X Sport» Si terrà questo venerdì 13 maggio a Gavardo la prima serata di una serie di incontri del progetto dedicato all’inclusione sociale per minori svantaggiati attraverso lo sport e che coinvolgerà tutti i ragazzi gavardesi

25/12/2017 08:00

Un anno di successo per «Al Boifava» Grazie al lavoro di sei ragazzi diversamente abili, il bar di fronte al Municipio di Serle ha ripreso vita e ha contribuito ad animare nuovamente il piccolo centro valsabbino

12/07/2017 12:00

Arte all'asta per l'inclusione Più di 8 mila euro, tanto è stato raccolto domenica scorsa per l'ultimo atto di "Includere è un'arte", il progetto "targato" Cogess e "Via Glisenti 43" che ha favorito l'incontro fra diversità. Fondi che saranno utilizzati per nuovi progetti di inclusione sociale

02/07/2016 09:15

Anche a Serle «Non solo bar» Dopo la positiva esperienza di Lavenone, aprirà anche a Serle un bar sociale gestito dalla Cogess, dopo che il bando del Comune per la sua gestione è andato deserto due volte




Altre da Serle
04/08/2021

Taglio del nastro per i nuovi ambulatori

Intitolati alla memoria del dottor Vincenzo Marcianò, i locali sono stati inaugurati nei giorni scorsi con una cerimonia alla presenza delle istituzioni

31/07/2021

A Nuvolento il Perdon d'Assisi

Anche la Pieve di Santa Stefania celebra la tradizionale ricorrenza religiosa nelle giornate dell’1 e del 2 agosto

26/07/2021

La disfida dell'Ingalostro

Fra divertimento e goliardia ieri sull’altopiano di Ere è andata in scena la sfida fra Vallio Terme e Serle con l’antico gioco delle bocce

21/07/2021

Luca Sorsoli presenta «Vivi/Sezione»

Questo venerdì, 23 luglio, nel bosco di Cariadeghe la presentazione del libro di racconti del giovane serlese

14/07/2021

Misteri (quasi) buffi

Torna la Notte letteraria di Acque e Terre Festival con teatralizzazioni itineranti sull'Altopiano di Serle

14/07/2021

Cave di marmo, settore in crisi

Un convegno promosso dalla Provincia di Brescia e dai comuni coinvolti nel settore estrattivo farà il punto della situazione con amministratori e operatori del settore

07/07/2021

Cariadeghe, continua la regimazione idraulica

Per fermare le frequenti esondazioni procede l’intervento sui corsi d’acqua dell’altopiano di Serle. La seconda tranche si concluderà nei prossimi mesi

06/07/2021

Rifacimento condotta del gas, strada chiusa per Castello di Serle

Viabilità interrotta per due mesi lungo la strada che sale da Botticino per la posa della rete del metano, con passaggio a senso unico alternato a cantiere fermo

01/07/2021

Un'ippovia sull'altopiano

Il progetto dell’amministrazione comunale per incrementare l'attrazione turistica in cantiere grazie ai fondi del Gal GardaValsabbia

27/06/2021

Individuati gli organizzatori rave party

La Squadra Mobile della Questura, su segnalazione della Locale della Valle Sabbia, ha identificato gli organizzatori dell’evento abusivo, e provveduto a sequestri e sanzioni