28 Gennaio 2010, 09.04
Salò
Lutto

Angio Zane è andato avanti

Partigiano sulle montagne valsabbine, poi regista, sceneggiatore, scrittore e poeta. Angio Zane morto ieri all’et di 84 anni.

 

Conosciuto dai cinefili anche con lo pseudonimo «Auro D’Enza», figlio del senatore Francesco Zane, Angio era nato il 17 agosto 1925 e viveva a Salò, in via del Panorama, nella sua casa affiancata dagli ex teatri di posa Ondastudios, che per molti anni sono stati una piccola Cinecittà e che il regista aveva trasformato nel «Museo archivio audiovisivo gardesano», dove sono allineate attrezzature ed apparecchi cinematografici d’altri tempi, cineprese, moviole e centinaia di fotografie che raccontano una vicenda professionale straordinaria.
 
Angio Zane è stato autore di documentari, cortometraggi, film e pubblicità del Carosello, alcune rimaste nella memoria collettiva di una generazione, come quello della stella Negroni, quello della cedrata Tassoni con Mina e tanti altri con protagonisti del calibro di Johnny Dorelli e Raimondo Vianello.
Dopo un inizio come cineamatore, Zane si dedicò alla produzione documentaristica, realizzando oltre cento cortometraggi, tra i quali molti didattici ed industriali.
Ottenne numerosi riconoscimenti anche a livello internazionale.
 
«La capinera del mulino»
Esordì nella regia di lungometraggi con «La capinera del mulino» (1956) ed in seguito si distinse per film rivolti ai ragazzi, creando i personaggi Brigliadoro e Nuvola Bianca, straordinari cavalli al centro di mille avventure.
Le sue opere cinematografiche più note risalgono agli anni Sessanta: una serie di western all’italiana, antesignani del genere «spaghetti western», come «Gli avventurieri dell’Uranio» (1958), «Esploratori a cavallo» (1962), «Sul cammino dei giganti» (1962), «Okay sceriffo» (1964), «Avventure a cavallo» (1967), alcuni girati nelle valli di Toscolano a Gargnano.
 
Nella zona delle Marocche, sull’alto Garda trentino, ambientò altri «proto-western» all’italiana, anticipando Sergio Leone e Bruno Corbucci. Nella location altogardesana collocò le vicende de «Lo sceriffo della valle d’argento», pubblicità dei salami Negroni, che divenne uno degli appuntamenti più amati dell’indimenticabile stagione del Carosello.
In seguito si dedicò alla realizzazione di audiovisivi aziendali ed industriali.
 
Nel 1986 tornò alla regia di lungometraggi a soggetto con «Ribelli. Brigata Perlasca» (1986), un film documentario dedicato alle Fiamme Verdi che operarono tra Lemprato e Livemmo negli anni 1945-45.
Lo stesso Zane fu un protagonista, con il nome di battaglia Diego, della lotta partigiana. Fra i suoi ultimi lavori la serie di documentari didattici «Autoguida ’90» del 1990.
Negli ultimi anni, a dimostrazione della sua poliedricità, si è dedicato alla realizzazione di filmati con soggetto letterario: «Sirene» (1989), sui narrati poetici di D’Annunzio; «Le notti chiare» (1990) e «Goethe 2000» (1998); «Incantesimi d’amore» (1993).
 
Simone Bottura dal Giornale di Brescia
 
----------------------
I funerali avranno luogo venerdì alle 15 nel duomo di Salò, con partenza dall'abitazione in via Panorama.
La salma verrà poi cremata a Brescia
 


Aggiungi commento:

Vedi anche
28/01/2010 09:10

Arrivederci maestro Fino a quando la malattia non l'ha colto del tutto, pochi mesi fa, Angio non ha mai smesso di utilizzare immagini per raccontare e per raccontarsi.

17/04/2019 07:00

I Ribelli della Brigata Perlasca Il film documentario del regista salodiano Angio Zane verrà proiettato a Vobarno questa sera – mercoledì17 aprile – presso la Biblioteca 

17/09/2014 07:41

Sabato al museo Archivio Audiovisivo Gardesano Giornata di visita gratuita sabato prossimo, 20 settembre, al Museo che ripercorre la storia del cinema e del suo grande interprete salodiano, il regista Angio Zane

10/11/2010 10:00

Gardaciak: Premio Angio Zane alla Centomiglia Nel corso del Filmfestival del Garda, nella sezione Gardaciak, il “Premio Angio Zane” dedicato alla memoria del regista salodiano, ai 60 anni della Centomiglia.

20/10/2021 10:32

Una piazzetta intitolata ad Angio Zane E' la proposta del Circolo Arci salodiano al sindaco Gianpiero Cipani per l'intitolazione della piazza che sorgerà al posto del vecchio distributore di benzina




Altre da Salò
12/01/2022

Come perdere peso in modo sano

Ci sono diverse diete e trucchi per dimagrire che possono aiutare a perdere peso velocemente. Ma non tutti i metodi fanno bene alla salute. Il dottor Daniele Romeo del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò ci spiega la sua idea sull'argomento

11/01/2022

Nuoto, Lorenzo Glessi domina il Trofeo Città di Salò

L'atleta friulano si riconferma protagonista nella competizione salodiana. Sofia Sandri e Alberto Gusi si aggiudicano il Trofeo Renato Tranquilli

06/01/2022

Al via la XXIII edizione del Trofeo di Nuoto

La manifestazione sportiva inaugura il calendario 2022 della Canottieri Garda Salò

05/01/2022

Osteopatia: visione globale del paziente

L’osteopata considera l’individuo nella sua globalità. In questo articolo, Daniele Romeo del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò racconta il suo approccio nel processo di guarigione di una paziente

30/12/2021

Annamaria Mora e Leuterio Garzarella trionfano ai regionali

La coppia di ballerini salodiani ma orgogliosamente originari di Bagolino ha aggiunto un’altra medaglia al suo nutrito palmares

29/12/2021

La capsulite adesiva o sindrome della spalla congelata

Che cos’è la capsulite adesiva? Come si cura? Scopriamolo con Mauro Folchini del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò

24/12/2021

Ecco il terreno per la Casa della Comunità

Sottoscritto l’atto per la cessione a titolo gratuito del diritto di superficie sui terreni di Cunettone fra Comune di Salò e Asst del Garda per la realizzazione della Casa della Comunità e della Centrale Operativa Territoriale (COT)

23/12/2021

Ex Tavina: «Piano di riconversione insostenibile», pronto il ricorso

Legambiente Lombardia, Acque e Terre del Garda e Forum Civico insieme in un ricorso al Tar contro il progetto di edificazione residenziale e commerciale dell'area

22/12/2021

Certificato medico sportivo per attività agonistica e non agonistica

In questo articolo del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò vengono spiegate le differenze tra il certificato medico per l’attività sportiva non agonistica e quello per l’attività sportiva agonistica

16/12/2021

Il musical dei giovani dell'oratorio di Vobarno approda a Salò

Dopo il successo del debutto alla festa della Madonna della Rocca lo scorso settembre e altre repliche in provincia, lo spettacolo musicale arriva ora sul Garda