03 Ottobre 2019, 15.44
Salò
Ateneo di Salò

Storia e attualità delle biblioteche accademiche italiane

di Fabio Borghese

Anche l’Ateneo di Salò al tavolo del convegno internazionale di studi in programma a Rovereto questo venerdì 4 ottobre


“Beni privati e interessi pubblici.
Storia e attualità delle biblioteche accademiche italiane”. È il titolo del convegno internazionale di studi in programma a Rovereto questo venerdì 4 ottobre organizzato dall’Accademia Roveretana degli Agiati, al quale parteciperà anche l’Ateneo di Salò, nella persona della presidente Elena Ledda.

Quello delle biblioteche accademiche, in Italia, ha rappresentato un terreno assai poco frequentato, se non addirittura trascurato dagli studi storici e biblioteconomici. In rari casi soltanto, infatti, a fronte di dispersioni, trasferimenti e frammentazioni, è stato possibile consegnare tali raccolte ad indagini e a veri e propri progetti di valorizzazione, considerarne il loro passato ma anche il loro attuale contesto.

Scopo del convegno sarà quello di indagare la storia e l’evoluzione di questi patrimoni, a cominciare dalle vicende istituzionali e dall’elaborazione letteraria e artistica che ne hanno permesso la nascita, fino alle circostanze politiche e culturali cui la loro gestione ha dovuto far fronte. Di particolare rilevanza, per questo, sarà l’esame delle eventuali influenze e contaminazioni, in uno spazio geografico comprendente oggi la Lombardia, il Trentino e il Veneto, costringendo per la prima volta queste storie e queste realtà a un confronto.

Dieci le istituzioni coinvolte: l’Accademia Roveretana degli Agiati, l’Accademia Nazionale Virgiliana di Mantova,  l’Ateneo di Brescia, l’Ateneo di Bergamo, l’Accademia dei Concordi di Rovigo, l’Accademia Olimpica di Vicenza, l’Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere di Verona, l’Accademia Galileiana di Scienze Lettere ed Arti di Padova, l’Ateneo di Salò e l’Ateneo Veneto di Venezia. Dopo aver stabilito la natura di tali patrimoni, l’attenzione sarà rivolta alle problematiche legate alla loro conservazione e valorizzazione, considerando anche la presenza, assai frequente al loro interno, di importanti fondi istituzionali, familiari e personali.

In un panorama di studi e di collaborazioni definito sul piano interaccademico e interregionale, il progetto si pone nel quadro della convenzione siglata nel 2013 tra queste istituzioni allo scopo di realizzare, anche su queste tematiche, un progetto il più ampio e complesso.

L’Ateneo di Salò,
entrato a far parte del Comitato Accademico Nazionale nel 2016, sarà presente al convegno con una relazione tenuta dalla Presidente Elena Ledda, sul tema La Biblioteca dell’Ateneo di Salò: “non solo fonti benacensi”.



Aggiungi commento:

Vedi anche
19/02/2015 08:00

Il Garda e la musica Nell'ambito delle iniziativa per il 450° anniversario dell'Ateneo di Salò, domenica pomeriggio nella sala dei provveditori un convegno e un concerto per ricordare i musicisti gardesani del passato

12/05/2015 15:45

Il futuro del paesaggio del Garda Sul fatto che il paesaggio del Lago di Garda sia uno dei più belli del mondo concordano tutti da un paio di millenni. Su come recuperarlo dalle ferite infertegli nei tempi più recenti e salvaguardarlo per il futuro ha dibattuto il convegno di sabato 9 maggio a Salò nell'ambito degli eventi per il 450° anniversario di fondazione dell'Ateneo.

05/05/2015 16:25

Lago di Garda, quale futuro per il paesaggio Sarà dedicato alla conservazione del paesaggio il convegno in programma sabato prossimo, 9 maggio, a Salò, organizzato nell'ambito delle iniziative per i 450 anni dell'Ateneo salodiano

07/04/2015 16:49

Provveditore e capitano tra Venezia e la Magnifica Patria Nell'ambito delle iniziative per i 450° dell'Ateneo salodiano, sabato a Salò un convegno dedicato alla figura del Provveditore designato dal senato veneto alla reggenza della Magnifica Patria della Riviera, con visita alla prestigiosa dimora del Provveditore

04/03/2015 09:28

L'umanità esisterà ancora per il 600° dell'Ateneo? Nella Sala dei Provveditori del Comune di Salò, sabato prossimo, 7 marzo, alle 9.30 il prossimo importante appuntamento per ricordare il 450° della fondazione dell'Ateneo di Salò




Altre da Salò
29/04/2021

«Ricaricarsi al naturale nell'età della primavera»

Cos’hanno in comune la primavera e l’adolescenza? Se ne parlerà questa sera - giovedì 29 aprile - online in un incontro promosso dalla Biblioteca

23/04/2021

Vela, 300 iscritti per il Trofeo Optimist Italia Kinder Joy of Moving 2021

Univela e Canottieri del Garda organizzano a Campione la prima tappa del circuito nazionale

13/04/2021

Sesto posto assoluto per Laura Meriano al Campionato Europeo

L’atleta della Canottieri Garda partecipava per la seconda volta a una finale europea assoluta

09/04/2021

«Necessari hub vaccinali a Gargnano e Salò»

La Comunità Montana dell’Alto Garda rinnova la richiesta che consentirebbe di accelerare la campagna vaccinale per la fascia d’età 75-79 e completare rapidamente quella per gli over 80

03/04/2021

Zia Ebe e... la carica dei 101

Un grande in bocca al lupo per la salodiana zia Ebe che alla veneranda età dei 101 anni, nei giorni scorsi, si è sottoposta alla vaccina zione anti-covid all'hub di Gavardo

31/03/2021

Vela, due atleti Optimist per le selezioni nazionali

A Gravedona, sul lago di Como, Pietro Rizzi e Margherita Martarelli della Canottieri Garda Salò hanno passato la selezione interzonale

30/03/2021

Due ori e due argenti al femminile

Tali i risultati ottenuti dalle atlete della Canottieri Garda al Meeting Nazionale sul lago di Candia

27/03/2021

«Basta Dad, vogliamo tornare a scuola»

Anche a Salò, con una folta rappresentanza di Roè Volciano, ieri pomeriggio la protesta per far riprendere le lezioni in classe in presenza

26/03/2021

«Mi hanno picchiato in quattro, extracomunitari», ma non era vero

Cinquantenne gardesano denunciato per simulazione di reato

25/03/2021

Nuovo direttivo per Salò Promotion

L’associazione dei commercianti salodiani rinnova i suoi organismi dirigenti e si affida alla guida di Andrea Maggioni per affrontare le non facili sfide del post pandemia