20 Luglio 2020, 07.27
Sabbio Chiese
Post Covid-19

Sabbio Chiese, dove il Covid-19 ha colpito duro

di Ubaldo Vallini

È fra i paesi valsabbini più colpiti dalla pandemia: importante la risposta dell’Amministrazione comunale e del volontariato: 120 le famiglie aiutate. Ora preoccupa la situazione economica generale


«Ci siamo dovuti organizzare fin da subito con la Coc, ai primi di marzo, a dire il vero con molte difficoltà nell’interpretare le norme che venivano man mano emanate, praticamente senza supporto alcuno».

Così Onorio Luscia, sindaco a Sabbio Chiese, ricorda i primi, terribili giorni della pandemia. «Oggi nessuno dei residenti è nella morsa del virus ed è un grande sollievo, speriamo si possa continuare così - aggiunge-. Da noi abbiamo avuto una sessantina di casi e undici decessi, ma si tratta solo di numeri ufficiali, siamo certi che ce ne sono stati altri, molti di più. Il Covid ha dunque picchiato duro e grande preoccupazione destavano le condizioni degli ospiti nella nostra casa di riposo».

Una decina su 50 ospiti i decessi nella Rsa di Sabbio Chiese, che ora è completamente libera dall’infezione: solo quelli più recenti, come sappiamo, certificati come dovuti al virus.

«È stata dura ed abbiamo potuto contare sul supporto della Protezione civile dell’Ana con la quale eravamo convenzionati, ma anche su numerosi volontari che a diverso titolo si sono messi a disposizione e di alcune aziende che ci hanno riforniti di mascherine e di altri dispositivi di protezione per il personale medico ed infermieristico della Rsa. Spesa a domicilio, medicinali, raccolta dei rifiuti prodotti dalle famiglie in quarantena.

Fra buoni spesa e pacchi spesa abbiamo dovuto dare risposta alle difficoltà patite da 120 famiglie. Ogni giorno c’era qualcuno da chiamare per avere informazioni sullo stato di salute oppure verificarne i bisogni.

A complicare il quadro che inizialmente era soprattutto di tipo sanitario, le oggettive difficoltà che avevano già messo le famiglie in sofferenza finanziaria, prima fra tutte la crisi della Pasotti, che vede attualmente più di 100 lavoratori in regime di Naspi, con poche prospettive per il futuro.

«Anzi, ci sono altre aziende, soprattutto quelle legate al settore delle maniglie, che si trovano in forte difficoltà, perché non ci sono nuovi ordini o perché non riescono ad avere accesso al credito per anticipare la cassa integrazione. La sfera di cristallo non ce l’ha nessuno, ma il fatto che a livello mondiale l’infezione non accenni a diminuire non ci lascia tranquilli: le nostre aziende lavorano per lo più con l’estero e speriamo che dopo le ferie possano riprendere la produzione con ordini freschi che al momento sembra non ci siano».


Vedi anche
18/07/2020 08:00

Preseglie, timori per la lenta ripresa L'emergenza coronavirus nel Comune della Conca d'Oro è stata superata anche grazie alla rete di volontariato e delle famiglie, ora preoccupa la situazione economica

19/07/2020 07:00

Mura, piccolo paese grande apprensione L'amministrazione comunale con il sostegno del volontariato ha gestito con attenzione la fase dell'emergenza. Ora preoccupa la situazione economica per alcune famiglie

19/07/2020 09:00

Lavenone, buoni lavoro per le famiglie Superata l'emergenza sanitaria ora gli strumenti di sanificazione degli ambienti vengono impiegati per la Rocca d'Anfo. Per il sostegno delle famiglie un apposito bando per buoni lavoro

22/10/2020 10:21

Aiuti economici alle famiglie in difficoltà Nella prima fase dell'emergenza coronavirus le donazioni dei privati sono state fondamentali per aiutare le fasce più deboli della popolazione. Ora si prosegue, in possesso di determinati requisiti, con l'erogazione di buoni spesa

30/03/2020 10:30

Fondi ai Comuni per buoni spesa Il governo ha assegnato dei fondi ai Comuni per l'emergenza alimentare per sostenere le famiglie rimaste senza possibilità di fare la spesa. Il riparto dei fondi in Valle Sabbia



Altre da Sabbio Chiese
29/10/2020

I ponti di Sabbio Chiese

Sicuramente il centro di Sabbio Chiese offre una delle “cartoline” più belle tra quelle esibite dalla Valle Sabbia

29/10/2020

Perde il carico alla rotonda

La velocità eccessiva in rapporto alla manovra, ma anche una pronunciata contropendenza, e 40 quintali di stampo finiscono in strada

28/10/2020

Congratulazioni Johnny

Tante congratulazioni a Johnny Ponchiardi, che anni fa abitava a Sabbio Chiese e ora a Poncarale e il 26 ottobre si è laureato in Banca e Finanza all'Università degli Studi di Brescia

24/10/2020

Segnali stradali divelti

Il danno è avvenuto questa notte a causa di un'auto uscita di strada. Al vaglio della Polizia Locale della Valle Sabbia le cause

21/10/2020

Le cassette postali diventano «smart»

Anche in diversi paesi della Valle Sabbia Poste Italiane ha collocate le nuove cassette per le lettere che consentono di consultare on-line la temperatura, l'umidità e il grado di inquinamento atmosferico di comune

15/10/2020

«Emigranti» di Slawomir Mrozek a Sabbio Chiese

Lo spettacolo andrà in scena nel fine settimana con la regia di Chiara Callegari e con Matteo Baronchelli e Filippo Beltrami

10/10/2020

Questione di testa, e di cuore

Troppi ancora i cittadini che scelgono di buttare tutto nell’indifferenziato. Ne conseguono maggiori costi per tutti

09/10/2020

Della serie: quando te la vai a cercare

Nei guai un 35enne che si è presentato in caserma dai carabinieri con addosso l’inequivocabile odore di marijuana

23/09/2020

Tutto da solo

Una distrazione all’origine dell’uscita di strada di un’auto, lungo la Sp 26 a Gavardo. Altri due incidenti ieri a Sabbio e Roè Volciano

19/09/2020

Un prete con la 500

Grande festa questa domenica per i “cinquecentisti” bresciani, che si ritroveranno a Sabbio Chiese ospiti di don Dino