02 Aprile 2024, 07.30
Pertica Bassa Lavenone Valsabbia Val del Chiese Storo
Maltempo

È tornato il sole

di val.

Torna il sole e ci rimarrà per alcuni giorni. Ma alcune ferite dovute al maltempo restano, su un territorio che è arrivato vicino al collasso


Vuoi leggere l'articolo completo?

A) Accedi con il tuo account


B) Registrati nella Community di ValleSabbia News

Registrandoti e acquistando un abbonamento potrai accedere a tuttle le notizie, commentare e usufruire dei servizi di ValleSabbia News (secondo il piano di abbonamento scelto)


REGISTRATI

Leggi qui per avere maggiori informazioni...



Le forti piogge abbattutesi sul nord Italia nella notte tra Pasqua e Pasquetta non hanno risparmiato la Valle Sabbia e le aree limitrofe del Trentino.

Una Pasquetta di passione è quella che ha interessato i turisti e gli abitanti della zona che avevano scelto di percorrere la 237 del Caffaro per spostarsi da e verso il Trentino.
Ieri mattina è infatti esondato il torrente Lebrac, in località “Vil”, nei pressi del bar ristorante Barambana che è fra le strutture che ha subito danni, ritrovandosi con le cantine invase da acqua e fango.

È successo che a metà mattina il torrente che scendeva impetuoso carico di detriti, soprattutto terra e fango, alimentato in quota dalle forti piogge, non ce l’ha più fatta a scorrere nel tombotto sotto la statale, che si è così ingolfato provocandone l’uscita dagli argini.

Il fango, dopo aver invaso i prati, ha così preso a scorrere sull’asfalto accumulandosi in un viscido strato per centinaia metri, fino a trovare sfogo verso il Chiese all’altezza del distributore di carburante che sta a fianco del Barambana.

Sul posto sono accorsi gli agenti della Locale Valle del Chiese e i Carabinieri per gestire il traffico, coi Vigili del fuoco storesi che si sono messi subito all’opera per mettere in sicurezza la zona e gestire il traffico sulla viabilità secondaria, attraverso il dedalo di viuzze che servono la campagna storese.

Per limitare i disagi ed arrivare a gestire solo il traffico locale, a Tione, gli automobilisti che intendevano raggiungere la provincia di Brescia, venivano invitati a percorrere la 45Bis verso il Garda.

«Sarebbe potuta andare anche peggio – ha commentato il sindaco storese Nicola Zontini -, se le opere realizzate anni fa sul torrente non avessero svolto la loro funzione di contenimento».

Sul posto sono intervenuti anche i mezzi di alcune ditte di scavi locali, nel tentativo di sbloccare il sottopasso e permettere il regolare deflusso dell’acqua.

I lavori sono andati avanti per tutto il pomeriggio.
La zona è stata poi sorvolata in elicottero, per dare modo al geologo della Provincia autonoma di verificare eventuali situazioni di criticità in quota e definire l’entità degli interventi necessari per ripristinare la piena sicurezza dell’area.

Intorno alle 18 i veicoli in discesa verso la Valle Sabbia hanno ricominciato a percorrere la 237 del Caffaro, mentre quelli in salita verso il Trentino ancora venivano deviati nella campagna storese.
La situazione non era ancora risolta del tutto.

Per fortuna nel pomeriggio ha smesso di piovere.

Nel frattempo una frana ha interrotto il collegamento viario fra Presegno e la Pertica Bassa.
Gonfio e marrone, ma sotto controllo, il fiume Chiese.




Vedi anche
07/08/2007 00:00

La «Carelàa», festa della civiltà contadina tornato splendere il sole sulla Giornata de la Carela. Dopo due edizioni consecutive segnate dal maltempo, l’appuntamento anfese di domenica scorsa ha avuto come prezioso alleato un caldo sole agostano.

07/11/2023 07:14

Ferite da sanare Scomparsi i disagi sulla viabilità principale, ancora si lavora per rimediare alle ferite inferte dal maltempo al territorio. A Lavenone e Pertica Bassa soprattutto. Dispersa nel lago l'isola di detriti di Ponte Caffaro

09/11/2018 08:59

Non solo Bagolino A subire pesantemente i danni del maltempo che si è scatenato una decina di giorni fa lungo la Valle, anche altri boschi e altre strade

01/11/2018 07:59

Le ferite bagosse Dopo le paure vissute fra domenica e martedì, in attesa della prossima ondata di maltempo preannunciata dai meteorologi, la Valle Sabbia intera prova a tornare alla normalità. Più difficile a Bagolino

06/11/2018 11:40

Bagolino si riprende, ma restano molti problemi È cessata l'emergenza a Bagolino, ma restano pesanti problemi che potranno essere risolti in tempi medio-lunghi e con investimenti consistenti. Pericolo per i fili elettrici a terra




Altre da Lavenone
06/04/2024

Tanti auguri nonna Maria

Tanti auguri a Maria Salvadori di Lavenone che oggi, sabato 6 aprile, compie gli anni

(1)
25/03/2024

Studenti del Perlasca in visita alla Fast

Gli allievi di una classe Quarta di Meccanica dell'Itis Perlasca di Vobarno hanno trascorso una mattinata alla scoperta di un'azienda tutta valsabbina specializzata in arredamento outdoor sostenibile

23/03/2024

Caduta dalla moto, grave passeggera

La due ruote è finita contro il guard-rail, ad avere la peggio la ragazza che era in sella come passeggera

(1)
22/03/2024

Truffa dello specchietto: attenzione!

Anche per le strade della Valle non mancano i furbacchioni che tentano di spillare qualche soldo, particolare attenzione degli agenti locali sul territorio 

22/03/2024

Frontale a Lavenone

Due feriti all'ospedale in codice rosso. È il bilancio di un incidente stradale avvenuto lungo la 237 del Caffaro, a Lavenone. La strada è rimasta chiusa per quasi due ore

01/03/2024

Lento ritorno alla normalità

La situazione frane in Valle Sabbia potrebbe tornare ad essere preoccupante, in vista di un paventato peggioramento delle condizioni meteo. Riaperta la strada per il Gaver

29/02/2024

Tregua

Poca pioggia nelle scorse ore, condizione che ha permesso sul fronte frane un po' di respiro, ma non dappertutto. Timori per il ritorno del maltempo nel fine settimana

23/02/2024

Verrà presto riasfaltata la curva «maledetta»

Secondo la Provincia non ci sono problemi strutturali lungo la curva della Pozza, a Lavenone. Intanto però è stata "fresata" e presto arriverà il nuovo asfalto. Restano al momento i limiti imposti dall'ordinanza

22/02/2024

Strada bloccata per due ore e mezza

L’incidente nella notte fra Lavenone e Idro, fra un camion ed un’autovettura. Lunghe code in entrambi i sensi di marcia in attesa che i mezzi venissero rimossi. Due i feriti nello scontro

20/02/2024

MecSpe, anche la Valle all'evento bolognese

Fra le 93 aziende bresciane presenti alla fiera ci saranno anche 5 imprese valsabbine del comparto manifatturiero