25 Marzo 2015, 09.32
Pertica Bassa
Lettere

Intimidazione a Forno d'Ono?

Caro direttore, scrivo per segnalarle un grave fatto avvenuto qualche giorno fa in Pertica Bassa, più precisamente nel territorio di Forno d’Ono


Premetto che frequento le Pertiche da circa 40 anni, avendo sposato una “Perticarola” nel 1977.

Ho sempre avuto ottimi rapporti con tutti e con i vicini di cascina non sono mancati reciproci inviti e reciproche collaborazioni nello svolgere lavoretti nei boschi e nei prati.
Le relazioni personali con gli abitanti dei luoghi sono sempre state amichevoli e da molte sono scaturite amicizie che coltivo da una vita. Ho imparato ad amare queste zone delle Valsabbia rimaste fortunatamente meno contaminate dalla globalizzazione e che conservano in sé il fascino e la cultura delle nostre Valli.

Sono apprezzabili dunque gli sforzi delle Amministrazioni pubbliche che nel tempo si sono avvicendate per contrastare l’esodo della piccola comunità e per promuovere il territorio.

Tutto questo impegno però, rischia di essere vanificato da pochi individui che non hanno alcun rispetto per gli altri e per l’altrui proprietà.
Infatti, ecco il fattaccio: la scorsa settimana, tornando alla mia cascina dopo una decina di giorni di assenza, ancora prima di scendere dall’automobile, mi ero reso conto che tutte le  piante di kiwi  che da anni curo e coltivo, erano state orrendamente mutilate e recise alla base del fusto.

Ancora scioccato per tale accanimento,
mi sono diretto verso la porta per accedere alla mia cascina, trovando incredibilmente una fascina intrisa di liquido infiammabile (probabilmente olio che si utilizza per lubrificare le catene delle motoseghe) con vicino un pezzo di cartone, anche la porta di ingresso era stata barbaramente ed interamente sporcata dall'olio.
    
Ovviamente ho subito avvisato i carabinieri della stazione di Vestone, che sono intervenuti sul posto e presso i quali ho successivamente sporto denuncia.

Ora mi chiedo, al di là degli accertamenti che l'Autorità condurrà: perché mai un gesto di tale portata? come è possibile che pochi (ed inqualificabili) individui possano, con questi aggressivi gesti, rovinare l’immagine di un’intera, bella e laboriosa comunità?

Preciso che questo non è il primo atto vandalico che accade a me personalmente e ad altri che amano questi luoghi.
Quanto vi ho descritto, tuttavia, meritava di essere reso noto, per la sua inqualificabile volontà a spaventare senza alcuna ragione o motivo, per la arroganza che manifesta in sé e per la pericolosità intrinseca che palesa.

Vigiliamo tutti quanti affinché fatti del genere non si ripetano mai più, né qui né altrove perché la civiltà del rispetto sia la norma morale che deve prevalere su ognuno di noi.
La ringrazio dello spazio  e dell'opportunità.

Adriano Gobbi

------------------------------------------
La domanda è: cosa permette a questi individui di disturbare, impuniti, il prossimo?
Il meccanismo è lo stesso che alimenta, o comunque protegge, ogni fenomeno mafioso: l'omertà.

Nei piccoli paesi della Valle Sabbia, compreso quello nel quale vivo io, in genere si sa tutto di tutti ed episodi come quello che le è capitato non passano mai inosservati.

Ecco però che questi gretti personaggi godono di solida protezione: per paura, per convenienza o per ignoranza.
Sarebbe profondamente giusto, invece, che questi individui venissero isolati, guardati a vista, se non denunciati, da tutte le persone per bene, che sono la stragrande maggioranza.

Bene ha fatto il nostro lettore ad interessare i carabinieri, ma solo quando il paese intero rifiuterà questa "sub-cultura mafiosa" saremo veramente liberi: noi e i nostri figli.

Ubaldo Vallini




Commenti:
ID56542 - 25/03/2015 10:09:16 - (alil) -

E' proprio vero che "la mamma degli ignoranti e' sempre incinta"!! queste sono le solite ripicche dettate dall'invidia e dall'ignoranza e dalla cattiveria di pochi "escrementi"che infangano il pensiero e le virtu' di tutti i valligiani. Il signor Vallini ha perfettamente ragione, in paese qualcuno sapra' sicuramente chi e' il responsabile.

ID56550 - 25/03/2015 15:06:06 - (snaf) -

non è che stavano predisponendo un bel rogo???

ID56559 - 25/03/2015 19:10:20 - (Tc) - ...

esatto snaf...tipo proprio di questi giorni tra Odolo e monte Ere...ma che caso...

ID56563 - 25/03/2015 20:44:51 - (sonia.c) - ma perchè?

allucinante. solidarietà al signor Gobbi. dove sono i forcaioli? dove sono i leoni da tastiera? non c'è,purtroppo,solo la "mentalità mafiosa". c'è anche la speventosa invidia ! l'invidioso vuole distruggere tutto ciò che l'altro possiede..sopratutto la gioia ! la gioia di un lavoro ben fatto,creato dall'impegno e sudore! come succede alla persona culturalmente ignorante,invece di elevarsi" di sviluppare una sana competizione (l'ha fatto lui? lo posso fare anch'io!)vuole far scendere gli altri,al suo (misero )livello.l'invidioso è una persona ,profondamente infelice.

ID56565 - 25/03/2015 22:15:04 - (PETER72) -

E' arrivata anche lassu' un poco di schifosa "globalizzazione"; queste cose purtroppo fanno parte del nostro mondo, sempre piu' in balia di gelosie e invidie. Se l'erba del vicino e' sempre la piu' verde, qualcuno invece di impegnarsi a migliorare il proprio giardino, pensa male di distruggere il verde altrui per far apparire migliore il suo giardino. La consolazione e' che non sono tutti cosi', solidarieta' al signor Adriano

ID56566 - 26/03/2015 08:51:58 - (koala) -

e' successo la stessa cosa ad una mia cascina , a volte e' sufficiente anche solo un individuo non serve un branco

ID56568 - 26/03/2015 09:18:09 - (sonia.c) - se è un individuo,ragione di più..

per fermarlo... prima che faccia branco. dica quello che sà alle autorità competenti per favore.

ID56573 - 26/03/2015 11:03:27 - (snaf) -

e lo faccia scrivere anche sul valsabbia, che deve essere noto a tutti quante persone subiscono lo stesso o analogo tipo di attacco, e quando e dove.

Aggiungi commento:

Vedi anche
22/05/2015 16:49

«Chiuso fra cose mortali» Si mostra particolarmente suggestiva la proposta di uno spettacolo itinerante nel borgo di Forno d'Ono, a Pertica Bassa. L'appuntamento è per il tardo pomeriggio di domenica 24 maggio

03/06/2016 08:47

Pertica Bassa: essenza di vita Verrà presentato al pubblico questo sabato mattina alle 11 al Centro Polivalente di Forno d'Ono, un grande pannello ligneo, frutto del lavoro collettivo degli allievi della Scuola di Scultura di Pertica Bassa

21/04/2015 11:57

A Forno d'Ono la Liberazione per mezza Valsabbia I Comuni della media ed alta Valle Sabbia, quest'anno, per ricordare la lotta partigiana e la Liberazione, si sono dati appuntamento a Forno d'Ono di Pertica Bassa

09/08/2018 06:12

Le decennali dell'Assunta a Forno d'Ono «Quando l’arte diventa la pienezza di un profondo rispetto, ci si lascia avvolgere dalla propria infinita luce e dimensione…»

18/08/2014 08:07

A Forno d'Ono è scomparsa Carolina, una bella micina Gent.ma Redazione, vi scrivo con la speranza che pubblichiate un appello per ritrovare la mia gatta, smarrita a Forno d'Ono di Pertica Bassa domenica 10 agosto, nel primo pomeriggio




Altre da Pertica Bassa
27/04/2022

SuperSimo argento in Patagonia

Solo lo sfortunato taglio del copertone quando mancava poco più di un km a traguardo non ha permesso alla gavardese portacolori della Polisportiva Pertica Bassa il terzo titolo iridato

(1)
17/04/2022

Simona Cè in Patagonia per puntare all'iride

Inizia l'avventura della portacolori della Polisportiva Pertica Bassa alla caccia del terzo titolo di specialità. Il 23 aprile correrà in Patagonia il mondiale master XCO

28/03/2022

Ingegner Mattia

Congratulazioni a Mattia Pialorsi, di Pertica Bassa, che il 24 marzo si è brillantemente laureato con 110 e lode in Ingegneria gestionale presso l'Università degli Studi di Brescia

20/03/2022

Brunella e Speranza premiate a Verona

L'allevamento di Mauro Bonomi, di Pertica Bassa, ha meritato due dei dodici premi messi in palio all'edizione 2022 della Fieragricola di Verona

18/02/2022

Così la chiamano, l'usignolo

Maddalena Flocchini di Avenone di Pertica Bassa oggi raggiunge le sue 95 primavere con un sorriso gioioso. Un bel pensiero per lei, e tanti ricordi, in una lettera scritta dall'amica Rosalba

17/02/2022

I 95 della staffetta

Tanti auguri a Maddalena Flocchini, la staffetta partigiana "Violetta", di Pertica Bassa, che proprio oggi, giovedì 17 febbraio, raggiunge la veneranda età di 95 anni

07/02/2022

Pertica Bassa nel Sistema Bibliotecario Nord Est Bresciano

In attesa dell’imminente apertura della biblioteca, l’amministrazione comunale ha aderito alla rete delle biblioteche bresciane

25/01/2022

Spento l'incendio sulla Corna Blacca

Sicuramente dolosa l'origine, ma non per caso: le fiamme sono state appiccate in pochi minuti in almeno 10 punti della montagna. Decisivo l'intervento dei mezzi aerei

23/01/2022

Fiamme sulla Corna Blacca

Un fronte di fuoco di circa un chilometro sta divorando la zona boschiva del versante valsabbino della Corna Blacca

11/01/2022

Polisportiva Pertica Bassa, bilancio di un anno segnato dal Covid

Nonostante le attività sportive siano state pesantemente condizionate dal protrarsi dell'emergenza sanitaria, il sodalizio valsabbino guarda al futuro con ottimismo, a partire dai risultati della sua atleta di punta