01 Marzo 2017, 17.16
Muscoline Valtenesi
Ambiente

Discarica abusiva

di red.

Materiale da demolizione, classificabile come rifiuto speciale. E' quanto hanno rinvenuto durante un servizio di controllo del territorio i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Gavardo e Vobarno nel comune di Muscoline


Il deposito incontrollato di rifiuti speciali è stato individuato all'interno di un capannone nella zona artigianale del Comune di Muscoline.
 
I militari, dopo aver proceduto agli accertamenti del caso ed aver quantificato e qualificato i rifiuti presenti, hanno provveduto a sottoporre il capannone e l’area antistante ad un sequestro preventivo.

All’interno dell’edificio sono stati rinvenuti circa 60 metri cubi di rifiuti provenienti da demolizioni edili (laterizi, calcinacci, asfalto, calcestruzzo), nonché 50 metri cubi circa di rifiuti misti derivanti invece da attività edilizia ed idraulica (cartongesso, taniche in plastica e in metallo, imballaggi in plastica, bancali in legno, guaine dismesse di lana di vetro e plastica, una cabina doccia con vasca idromassaggio fuori uso).

Una discarica in piena "regola" insomma.
Il proprietario del capannone è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per "culpa in vigilando", non essendosi preoccupato di evitare che tali reati fossero perpetrati all’interno della sua proprietà. Toccherà a lui smaltire correttamente i rifiuti attualmente presenti nel capannone.

Ovviamenete sono in corso accertamenti che mirano ad individuare gli effettivi autori degli abbandoni.
 
 


Commenti:
ID71248 - 02/03/2017 08:18:44 - (griso) - Abusiva e incontrollata...

Non mi pare trattasi proprio di discarica abusiva e incontrollata... lo vedo più come un deposito temporaneo custodito e coperto prossimo ad uno smaltimento controllato. Non credo che il titolare avesse intenzione di riempire il suo capannone di materiale di risulta da demolizione edile, meglio indicati come "rifiuti speciali", che non saprei proprio cosa di speciale possano avere...

ID71250 - 02/03/2017 09:25:07 - (GGA) - Verissimo

concordo con griso, mi pare che questi burocrati stiano anche esagerando e parecchio. Vogliono bloccare chiunque lavori, volgiono bloccare l'italia, a me pare sia questo l'obbiettivo. tempo fa avevano sequestrato alcune aree perche contenevano materiale edile da demolizioni.Pare che chi demolisce si debba mangiare i materiali facendoli sparire subito.Cerchiamo di agevolare e indirizzare chi lavora invece di bloccare... e la penso cosi dappertutto.I nostri burocrati si fanno grossi con queste notizie. bha.....poi ci meravigliamo se le ditte chiudono o delocalizzano all'estero.

ID71253 - 02/03/2017 12:10:54 - (Tc) - ...

Ci sono leggi che indicano come smaltire i rifiuti da demolizione edilizia e vanno smaltiti secondo le leggi,dove ogni impresa o privato si deve attuare in tal senso,non abbandonarli o se preferiamo 'stoccarli' in un capannone,dove non si sa di chi sara' questo o quello,che solo Dio sa,se verranno realmente smaltiti o lasciati li dentro o peggio ancora gettati a terra da qualche parte...lo smaltimento deve essere fatto con criteri di cernita,separando il riutilizzabile dal non riutilizzabile e questo per legge lo devon fare tutti avvisando poi il proprio comune,del come e dove sara' smaltito...tocca poi ai comuni farsi onere di questi controlli e ben vengano,in troppi fanno come gli pare,altro che fermare l'Italia,se non ci fosse stato il controllo,come sarebbe andata a finire?

ID71261 - 02/03/2017 19:03:32 - (r.perini@safgroup.it) - Noi

abbiamo totalmente perso la capacit di giudicare le cose giuste da quelle sbagliate. Avvocati, periti, analisi , tempo e tanti tanti soldi per arrivare al nulla. Bastava solo un po' di buonsenso e la cosa si poteva risolvere in due giorni, ora serviranno 7 anni per arrivare alla prescrizione. Bravi !!

ID71277 - 03/03/2017 17:29:36 - (elimar63) - elimar63

Pazzesco abbiamo persone preposte al controllo che non sono in grado di distinguere una discarica da un deposito di materiale temporaneo, messo al coperto. Solo per il fatto che hanno la divisa si sentono dei padreterni, purtroppo privi di conoscenze e buon senso ed incapaci di ragionare. Bisognerebbe fare pagare a loro i conti dei vari avvocati periti ect, e poi vorrei ricordare a queste persone che sono pagati con i nostri soldi e pertanto dovrebbero agire a tutela della collettività evitando eccessi di zelo solo perchè portano una divisa che neppure si meritano.Vergogna

Aggiungi commento:

Vedi anche
08/04/2021 15:20

Maxi discarica sotto sequestro I Carabinieri Forestali hanno apposto i sigilli al sito che ha distrutto l’ecosistema di un intero torrente a causa di percolato e metalli pesanti

25/08/2019 20:23

Bosco ridotto a discarica, sequestrato il poligono I carabinieri forestali della strazione di Vobarno hanno sequestrato un'attività di tiro al piattello non autorizzata e 11.425 metri quadrati di bosco trasformato in "discarica abusiva"

09/10/2018 09:28

Forestali e territoriali verso l'accorpamento Tempo di trasferirsi per molti carabinieri forestali, le cui stazioni sono state accorpate a quelle territoriali. Il processo di fusione coinvolge anche alcuni presidi valsabbini 

23/02/2019 15:50

Sigilli al campeggio Abusi edilizi, mancanza di permessi e manchevolezza nella tutela del paesaggio. In azione a San Felice i carabinieri forestali di Salò

24/10/2018 09:42

Nella Bassa e in Valsabbia Una lunga serie di illeciti penali, quelli svelati dai Carabinieri forestali di Vobarno in queste ultime settimane




Altre da Valtenesi
13/05/2021

«Ercole Olivario», cinque gli oli extravergini lombardi in finale

La finale del concorso nazionale vede protagoniste cinque aziende, tutte della Valtenesi. La proclamazione dei vincitori sabato 22 maggio

04/05/2021

Avvicinare l'Europa ai cittadini

Il Gal Gardavalsabbia2020 e la Cooperativa Sociale Tempo Libero sono Centro Europe Direct per la provincia di Brescia per la pro-grammazione 2021-2025

28/04/2021

Il depuratore con le ruote

In attesa del tavolo di confronto sulla ”soluzione Lonato del Garda” per la depurazione dei comuni gardesani, Alcune associazioni ambientaliste chiedono maggior chiarezza sui dati

17/04/2021

«Legga meglio onorevole»

Buongiorno direttore, le chiedo spazio per rispondere alle considerazioni in merito alla localizzazione del depuratore del Garda a Lonato, arrivate mezzo stampa dall'onorevole Mariastella Gelmini...

(1)
09/04/2021

Doppio compleanno per i colleghi

Tanti auguri a Maurizio, di Prevalle, e a Mattia di Puegnago, che oggi, 9 aprile, compiono rispettivamente 58 e 25 anni

21/03/2021

Sospendete quel progetto

Si parla del mega-depuratore dei reflui del Garda. Prima va monitorata la rete fognaria gardesana. La nota dei Comitati

17/03/2021

«Semplifichiamoci la vita»

La campagna vaccinale non decolla. Men che meno in Lombardia nonostante i roboanti impegni della Giunta Regionale e dei suoi commissari...

(3)
13/03/2021

Da lunedì Lombardia in zona rossa

L'annuncio è arrivato ieri dal governatore Attilio Fontana. Ecco una sintesi delle principali misure in vigore a partire da lunedì 15 marzo

12/03/2021

«Animali vivi e mordaci»

Così c’era scritto su una scatola di cartone ritrovata a Logavina di Muscoline. La sorpresa all’arrivo degli agenti della Locale che, con un poco di inizale apprensione, hanno poi risolto la questione

09/03/2021

Bar e ristorante chiusi dai carabinieri

Violavano le norme di contenimento del Covid-19. Al bar c’erano clienti al bancone con le saracinesche abbassate. Nel ristorante il “servizio mensa” non era garantito con adeguato distanziamento