04 Gennaio 2021, 11.02
Lettere

I ricordi non passano mai, restano con noi

di Rosalba Francinelli e Angelo Lossi

Nevica ancora, come quarantasei anni fa, quando Gian Bortolo e Luciana si unirono in matrimonio. Tanti auguri ancora, come in quel giorno...


Carissimo amico Gian Bortolo, è proprio vero, i ricordi non passano mai, perché la tua esistenza insieme a noi è stata ricca di episodi bellissimi. Ci hai lasciato troppo presto, ma la tua presenza con noi si è animata, nell’arte che tu stesso hai saputo regalarci attraverso i tuoi dipinti. Storie di un artista che contemplava e dipingeva il cielo e la natura, gli animali e le ispirazioni.

Sei stato un grande pittore di paesaggi e con la tua immensa tecnica hai coltivato con amore la tua arte. Uno studio davvero molto bello, in legno, vicino al tuo giardino ti aspettava in qualsiasi periodo dell’anno.

Qui riflettevi e ogni tuo guizzo lo imprimevi con il pennello. Oggi, 28 dicembre, nevica e i fiocchi sembrano proprio cristalli che, cadendo a terra, ci ricordano la tua magnificenza.

Gli alberi che circondano la tua casa mandano note musicali, e se ci addentriamo nel folto bosco dove lavoravi con tanta gioia insieme ai tuoi nipoti, ci rimandano ancora all'operosità di quanto hai fortemente valorizzato.

Qui dove ti ispiravi per le tue opere, senza i tanti strumenti che al giorno d’oggi a molti servono; tu con le tue custodie di colori, la tua organizzazione e il tuo quotidiano tempo per perfezionarti, con molta chiarezza ed instancabile, eri in studio a vivere diverse ore con il quadro. Poi uscivi per la consueta pausa del caffè e la fantasia di Luciana in cucina ti aspettava al tepore della stufa e di quella panca in legno, seduto sempre al solito posto. Il profumo trascinante del caffè e la compagnia della tua dolce e amata moglie Luciana.

Gian Bortolo, credo proprio che con la tua poesia questa mattina ci hai mandato questa neve, perché i ricordi non passano mai, stanno con noi. Ed è proprio qui nel mio cuore che quest’oggi ti vogliamo ricordare, caro amico. Sei stato un vero esempio, non solo nell’arte, e la tua vena artistica è stata anche un insegnamento che vogliamo possa accompagnare nuovi cammini.

Ricordo un anno fa, quando io e mio figlio Angelo ci siamo presentati a casa tua per chiederti se avevi voglia di partecipare alla stesura del nostro libro, confezionando un bel racconto dei tuoi tempi. L’entusiasmo è stato per noi grandissimo quanto il tuo, e a breve questo libro speriamo di presentarlo.

Ci manchi davvero molto, Gian Bortolo, ma ciò che ci fa vivere ora è l'impronta che ci hai lasciato. Hai saputo testimoniare e dare un volto alla vita vera. Il tuo giardino è una perla incantevole e un capolavoro indiscutibile. Ecco anche qui la passione di avere, come per l’arte, anche il talento di realizzarti nel verde. Questa neve ancora molto consistente sta ricoprendo tutto questo tuo giardino, e noi ne scriveremo ancora. I ricordi non passano mai, stanno con noi.

Grazie Gian Bortolo, maestro supremo, di averci regalato preziose parti di te e di averci dimostrato cosa significa l'amicizia vera, semplice e inconfondibile.

28 dicembre 2020
Tag


Vedi anche
28/09/2020 07:07

Lettere non lettere Spett. Vallesabbia news da sempre sono poco incline a leggere e soprattutto ad apprezzare le rubriche "lettere al direttore", non solo del vostro giornale, ma anche degli altri...

20/03/2016 16:36

Perché sono disposte così le lettere sulla tastiera dei pc Ci sono diverse disposizioni delle lettere sulla tastiera dei pc, la più comune è la Qwerty. Perché?

13/07/2019 08:00

Propongo lo scambio depuratore - ex ospedale Vorrei cortesemente chiedere spazio nella rubrica "Lettere al direttore" per poter pubblicare queste mie riflessioni sul tema maxi depuratore a Gavardo

13/11/2011 16:25

Indignato vobarnese Le invio questa mia lettera per illustrare un fatto increscioso che mi successo e spero che la pubblichi nella rubrica Lettere al Direttore.

27/01/2011 07:23

L'Eridio e le lettere citate a vanvera Ci pare strano di ricevere missive che andrebbero indirizzate ad altri. Se ci serve per a chiarire le questioni pubblichiamo volentieri.



Altre da Lettere
21/01/2021

A ricordo del collega Giorgio Zaninelli

Profondo cordoglio ha destato fra i colleghi la prematura scomparsa del 52enne di Idro. La vicinanza alla famiglia

21/01/2021

Un grazie alla Chirurgia di Gavardo

I ringraziamenti al personale del reparto dell'ospedale gavardese dove per tre mesi è stato curato il padre con competenza e dedizione. Pubblichiamo volentieri

19/01/2021

In ricordo di Luigi Agostini

Le comunità di Nave e di Vallio Terme ieri hanno reso l'ultimo saluto al dr. Luigi Agostini, con un omaggio come uomo delle istitutuzioni e insigne storico locale

18/01/2021

I social network e l'angolo degli oratori

In questi giorni, a seguito della "sommossa" di Washington, è montata la protesta per la chiusura del profilo Twitter del presidente uscente degli Stati Uniti Trump. Molti hanno gridato al complotto, molti ad una dittatura molte sono state le reazioni in tutto il mondo

17/01/2021

Nel 2020 forte inasprimento della repressione in Russia

Lo denunciano i Testimoni di Geova, oggetto di intolleranza religiosa, «colpevoli solo di professare, in casa propria, una religione ritenuta 'sbagliata'».

12/01/2021

Un grazie alla fioreria Susy Fiori

Il negozio ha chiuso la sua attività per il pensionamento dei proprietari e i clienti ringraziano per la gentilezza e la cortesia a loro riservata

08/01/2021

Sprar di Serle: i risultati, i ringraziamenti

Pubblichiamo volentieri la lettera aperta degli operatori di Area, alla conclusione del progetto di accoglienza per i rifugiati, conclusosi dopo tre anni per volere dell’a nuova Amministrazione comunale

05/01/2021

«Domanda di attualità», ma il Consiglio cassa

Il 30 dicembre a Serle si è tenuto l’ultimo consiglio comunale, con un solo punto all’ordine del giorno: “la razionalizzazione delle società partecipate”. Poteva trattarsi di un semplice adempimento formale ma non è stato così

04/01/2021

Riflessioni di Capodanno

In questo periodo di grave difficoltà che sottolinea aspetti di criticità per la nostra convivenza, punti di riferimento sono divenuti i colori, ai quali corrispondono norme di comportamento che dovrebbero regolare anche le nostre relazioni sociali

01/01/2021

Il grazie della Polisportiva

Un ringraziamento per tutti coloro che hanno collaborato alla riuscita del Camp Estivo che, con tutte le limitazioni del caso, si è svolto per il quinto anno