12 Novembre 2022, 07.00
Lavenone Valsabbia
Viabilità

Variante di Lavenone ancora ferma al palo

di Ubaldo Vallini

Con gli ultimi aumenti delle materie prime a Lavenone mancano 10 milioni di euro e i lavori non possono partire. Enti al lavoro per trovare soluzioni. E il nuovo ponte sull'incile del lago? Ne abbiamo parlato col presidente della Comunità montana Giovanmaria Flocchini. VIDEO


Vuoi leggere l'articolo completo?

A) Accedi con il tuo account


B) Registrati nella Community di ValleSabbia News

Registrandoti e acquistando un abbonamento potrai accedere a tuttle le notizie, commentare e usufruire dei servizi di ValleSabbia News (secondo il piano di abbonamento scelto)


REGISTRATI

Leggi qui per avere maggiori informazioni...



Una è la Variante di Lavenone, l’altra è il ponte nuovo che permetterà un più agevole attraversamento dell’incile del lago, per congiungere la 237 del Caffaro alle Provinciali che salgono verso Capovalle e Treviso Bresciano.
Due opere complementari che avranno in comune una rotatoria nei pressi delle attuali paratoie del lago, i cui rispettivi cantieri però non riescono ad aprire.

Nel caso della Variante
che permetterà di bypassare la strozzatura rappresentata dal centro abitato di Lavenone, progettata e finanziata dieci anni fa, la serie di impedimenti di natura legale finanziari e burocratici che ne hanno procrastinato la realizzazione sembrava essersi conclusa.

Negli ultimi due anni, grazie ad una nuova ditta in sostituzione di quella alle prese con un concordato, alla revisione del progetto e al recupero di risorse aggiuntive (5 milioni di euro di fondi ex-odi da aggiungere ai 55 già deliberati), sembrava che finalmente i lavori sarebbero iniziati.

Invece no: «La ditta trentina alla quale è stato affidato l’appalto ancora non ha firmato e in questi ultimi mesi siamo alle prese con aumenti delle materie prime, ferro e calcestruzzo soprattutto, che hanno fatto ulteriormente lievitare i prezzi. Si parla di altri 10-12 milioni, stiamo cercando di capire come sbloccare la situazione» ci dice Giovanmaria Flocchini, presidente della Comunità montana, ente che non è coinvolto direttamente negli appalti e nelle procedure operative, che però da sempre cerca di fare da stimolo perché le cose funzionino al meglio.

«Ne stiamo parlando con la provincia di Brescia, che è poi quella più direttamente coinvolta, con quella autonoma di Trento, con Regione Lombardia e anche col Ministero, nella speranza di trovare una soluzione» aggiunge Flocchini.

E il nuovo ingresso di Idro? «Anche quest’opera, complementare alla variante, è fonte di preoccupazione: anni fa erano stati stanziati 6 milioni, poi è stato necessario recuperarne altri 4 circa dai fondi per il Comuni di confine – dice il presidente -. Qui mancano però ancora la progettazione definitiva-esecutiva, quindi le approvazioni di Sovrintendenza, Provincia ed altri enti competenti. Appaltare un’opera al giorno d’oggi, coi prezziari che cambiano quasi ogni mese, sta diventando veramente difficile».

.in foto: uno scorcio di Lavenone

L'argomento è stao approfondito in questo video, con maggior risoluzione su VallesabbianewsTv







Vedi anche
13/07/2018 07:38

Dalla Rocca alla Variante di Lavenone Molti i temi toccati dagli amministratori valligiani in occasione della visita valsabbina da parte dell'assessore regionale. Obiettivo: velocizzare opere tanto attese

20/06/2018 06:45

Variante di Lavenone, pochi mesi ancora «La Variante di Lavenone? Faccio fatica a sbilanciarmi sui tempi, quando le questioni non dipendono totalmente da noi, ma il 2019 potrebbe essere per davvero l’anno buono per veder cominciare i lavori»

15/11/2022 09:04

Anno speciale per il turismo valsabbino Ne abbiamo parlato col presidente della Comunità montana Giovanmaria Flocchini. Luci ed ombre: dalla Rocca d’Anfo alle capacità ricettive del settore alberghiero. VIDEO

20/07/2019 08:13

Ecco la nuova squadra All’insegna della continuità il nuovo ciclo in Comunità montana, con Giovanmaria Flocchini ancora nel ruolo di presidente

01/07/2014 06:29

Variante di Lavenone, il Trentino c'è I soldi ci sono, metà per ciascuno. Qualche tempo fa ha deliberato lo stanziamento la Regione Lombardia, ieri ha fatto la sua parte predisponendo 30 milioni di euro la Provincia autonoma di Trento




Altre da Valsabbia
02/12/2022

C'è più gusto con GUSTO GIUSTO

Confezioni di prodotti gastronomici valsabbini preparate dai ragazzi del progetto Labor della Cooperativa sociale Cogess. Regali natalizi che più solidali non si può. A casa tua o da chi vuoi tu. Ecco come fare e soprattutto perchè

01/12/2022

L'Ecomuseo del Botticino premia il talento

Sono tre i premiati (più due menzioni speciali) che hanno ricevuto il riconoscimento dell’ente sovraccomunale consegnato domenica a Nuvolento alla presenza delle autorità del territorio

01/12/2022

Approvata autonomia territoriale dei Comuni

Il consigliere valsabbino della Lega, Floriano Massardi: “Ai Comuni la regolamentazione del transito mezzi su sentieri e mulattiere”  

01/12/2022

Girelli: «Fontana manca di autorevolezza»

Sanità, Girelli a Fontana: "Quando manca strategia e autorevolezza nella Giunta, nemmeno un Governo di destra fa la differenza"

30/11/2022

Un «progetto di vita individuale» per l'autonomia di tutte le persone con disabilità

Il Consiglio regionale lombardo ha approvato all'unanimità una legge che promuove il riconoscimento del diritto alla vita indipendente e all'inclusione sociale di tutte le persone con disabilità.

29/11/2022

Bontempi si guarda indietro... ma anche davanti

Sindaco di Agnosine alla conclusione del terzo mandato, Giorgio Bontempi è già assessore in Provincia di Brescia. Quale il suo futuro politico-amministrativo ora che è passato dalla Lega a Fratelli d'Italia? VIDEO

29/11/2022

Prove geometriche sul campo

Non sembrerebbero sufficientemente tonde le uscite dal ponte nuovo che fa parte della rotonda quadrata di Ponte Caffaro. La geometria sembra dar ragione al Comune

(1)
28/11/2022

Ambiente e turismo, il caso della Val di Fassa

La Val di Fassa è un paese che conta 10mila abitanti e che riesce, all’interno di un sistema naturalistico particolarmente qualificato ed evoluto, ad ottenere numeri altissimi

28/11/2022

«Valsabbina in Preseglie», ecco la nuova sede

In occasione della celebrazione della Virgo Fidelis, la sezione “Valsabbina in Preseglie” dell’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo, ha potuto inaugurare anche la nuova sede

27/11/2022

Consumi, dal Bagoss al salame di Montisola

Sono 43 i tesori agroalimentari tradizionali censiti in provincia di Brescia che sono oggi minacciati dall'esplosione dei costi di produzione legata alla crisi energetica per la guerra in Ucraina