23 Maggio 2020, 09.00
Gavardo Valsabbia Garda Provincia
Depuratore del Garda

Convocato per il primo giugno il tavolo tecnico

di c.f.

I sindaci di Gavardo e Montichiari hanno nominato i rappresentanti per i Comuni dell’asta del Chiese e richiesto di partecipare loro stesso con i rappresentanti delle associazioni ambientaliste


Dopo vari rinvii per l’emergenza Coronavirus, è stato convocato per lunedì primo giugno dal ministero dell’Ambiente il primo incontro del tavolo tecnico che ha il compito di valutare la compatibilità ambientale del progetto del doppio depuratore del Garda a Gavardo e Montichiari.

Una prima riunione era stata convocata per il 9 marzo, nel pieno dell’emergenza coronavirus, e subito i due sindaci hanno chiesto un immediato rinvio, vista la difficile situazione sanitaria che stavano affrontando.

La riunione si terrà per via telematica.

Nei giorni scorsi, il Ministero ha invitato i sindaci di Gavardo e Montichiari a indicare i nominativi dei tecnici delegati a rappresentare al tavolo i Comuni dell’asta del Chiese.

L’adempimento è stato accompagnato però dalla richiesta dei due sindaci di poter affiancare tali figure partecipando di persona (benché da remoto) a questo e ai successivi incontri, in qualità di primi cittadini dei due Comuni che più da vicino sono interessati dal progetto.

In aggiunta, i sindaci di Gavardo e Montichiari hanno dichiarato il loro appoggio a un’analoga istanza di coinvolgimento diretto avanzata settimane fa da alcune associazioni ambientalistiche. Ora, come si diceva, è arrivata la comunicazione che la seduta inaugurale del tavolo tecnico è stata fissata per il primo di giugno.

«Nella lettera del Ministero dell’ambiente non c’è tuttavia alcun riferimento al fatto che tali richieste siano state accolte oppure no - osserva Comaglio. - Verificheremo. Da parte nostra, riteniamo che la presenza degli ambientalisti potrebbe proficuamente completare la composizione di un gruppo di lavoro che si prefigga sul serio di analizzare a fondo, senza preconcetti e da ogni punto di vista, le problematiche legate al progetto, in particolare quelle che riguardano i corpi recettori e il territorio circostante».


Vedi anche
06/10/2020 07:00

Tavolo tecnico, «nessun problema ambientale» Le conclusioni del Tavolo tecnico, che vagliava gli effetti ambientali dei depuratori in progetto a Gavardo e Montichiari, per il Ministero dell'Ambiente non hanno evidenziato problemi per gli scarichi nel Chiese. Ignorati i punti salienti degli studi dei Comuni

06/03/2020 10:14

Sindaci: «Incontro al ministero da rinviare» È stato convocato per lunedì prossimo, 9 marzo, a Roma il tavolo tecnico sull’impatto ambientale del maxidepuratore del Garda sul Chiese, ma i sindaci chiedono un rinvio per l’emergenza Coronavirus

31/07/2020 15:38

Tavolo tecnico rinviato a settembre È giunta proprio stamattina la lettera del ministero dell’Ambiente che accoglie la richiesta dei sindaci del Chiese di rimandare la riunione conclusiva del tavolo tecnico per il progetto depurazione del Garda

10/03/2020 10:08

Rinviato il primo incontro del tavolo tecnico La riunione avrebbe dovuto svolgersi ieri in teleconferenza, ma all’ultimo momento è stata rimandata, accogliendo la richiesta dei sindaci del Chiese, in questo momento troppo impegnati a fronteggiare l’emergenza coronavirus per prepararsi adeguatamente

27/03/2020 09:55

Riconvocato il tavolo tecnico Già rimandato una volta a causa dell’emergenza coronavirus, il tavolo per l’esame della progettazione è stato riconvocato a sorpresa dal Ministero su sollecito della Regione. Indignazione e sconcerto tra i sindaci, impegnati in prima linea nel contrastare l’emergenza in corso



Altre da Gavardo
17/01/2021

Il presidente Mora: «Un grazie al consigliere per il suo contributo»

«Dispiaciuto della scelta, lo ringrazio per le idee e i confronti emersi in questo periodo tra consiglieri». Intanto nella casa di riposo sono inziate le vaccinazioni antiCovid

17/01/2021

I «ragazzi» del coro

Magari qualcuno ha i capelli bianchi, magari ci sono anche brave ragazze, ma tutti i cori hanno in comune due grandi passioni: la bellezza del canto e l’amicizia

17/01/2021

Rsa «La Memoria», dimissioni dal Cda

Un altro scossone all’interno dell’amministrazione della casa di risposo gavardese: un consigliere, già vicepresidente, si è dimesso

15/01/2021

Come «premio» una gran multa

Aveva regolarmente pagato l’assicurazione, ma è stato truffato. Se ne sono accorti i Vigili, che l’hanno fermato

14/01/2021

«Stanze degli abbracci», obiettivo raggiunto

Sono già stati consegnati alle due case di riposo gavardesi i fondi raccolti con l’iniziativa natalizia per consentire agli ospiti di riabbracciare i loro familiari in sicurezza

14/01/2021

Asst del Garda, resta alta la pressione sugli ospedali

Rispetto a dicembre, sono aumentati i ricoveri nelle strutture ospedaliere con pazienti del territorio. Intanto si avvia a conclusione la prima fase della vaccinazione degli operatori sanitari

13/01/2021

Cabina di regia «frenata» dalla mozione

L'incontro convocato stamani dal Ministero dell'Ambiente dovrà necessariamente tenere conto dell'avvenuta approvazione della mozione Sarnico a livello provinciale. I sindaci del Chiese: “No ai balzi in avanti”

13/01/2021

Senza nulla

Cinquemila euro di multa e sequestro dell’auto. Tanto è costato andare a fare la spesa ad un 42enne controllato dagli agenti della Locale in Via Quarena

11/01/2021

Comunità del Garda: «Interpretazione distorta e fuorviante»

Ancora una volta con una nota della presidente Mariastella Gelmini, la Comunità del Garda puntualizza le sue posizione in merito alla mozione Sarnico e considera l'opzione di Gavardo e Montichiari ancora in campo

11/01/2021

«Se hanno fretta, indichino un luogo nel loro territorio»

Sindaci e comitati del Chiese replicano a stretto giro di posta alla nota della Comunità del Garda in merito alla mozione “Sarnico”, anche a riguardo della questione “ristori”, vale a dire le compensazioni