22 Maggio 2022, 09.00
Gavardo
Blog - Maestro John

Rose su rose

di John Comini

In questo mondo di ladri e di guerre, fioriscono buone notizie, che come rose donano serenità. Infine un bello scritto della frizzante Ceci Cattaneo


Continua la recita del rosario in molti paesi. A Gavardo ogni sera in località Quadrel, presso la Madonnina di via Giroli. Da lunedì a venerdì in casa Andreassi (Quanello) e alla Madonnina di Via Filippini. Il mercoledì nella Chiesa di Santa Maria. Lunedì 23 alle ore 20 Santa Messa per Borgo San Peder (segue rinfresco), martedì e giovedì rosario da mia sorella Rita. Venerdì nel cortile dell’oratorio, animata a turno da una classe di catechismo.

Oggi, domenica 22, nel decennale della rassegna “Belprato paese delle case dipinte” la Pro loco ‘L’anima della Pertica’ darà il via ad una serie di iniziative d’intrattenimento per bambini e famiglie giocando con i fantastici murales.

E sempre oggi alla fattoria "La Mirtilla" di Idro alcuni artisti realizzeranno opere d’arte in legno in un laboratorio aperto a tutti. È il primo di una serie di eventi organizzati dalla Cooperativa Co.Ge.S.S. che si svolgeranno su tutto il territorio valsabbino nella rassegna “Il filo del Discorso”, manifestazioni culturali e inclusive da maggio fino a settembre.

Lunedì 23 terzo evento della rassegna Civis Gattopardo presso la Biblioteca sul tema “La lotta alla mafia attraverso i progetti sul territorio”.
Dopo la visita guidata condotta dalla prof.ssa Simona Tebaldini  nella splendida frazione di Limone, continuano i laboratori al Centro Sociale: cuoio, decoupage, pittura di sassi e burraco (corre voce che qui sia un campione il mitico Antonio Abastanotti).

Giovedì 26 all’Auditorium Comunale di Roè Volciano l’amico Enrico Giustacchini presenta il suo nuovo successo “Il giudice Albertano e il caso del santo senza volto” dialogando con l’editore Marcello Zane, con musiche dal vivo degli allievi della Scuola di musica Remo Tura.

La settimana scorsa ho partecipato alla presentazione a Gavardo: serata perfetta, ottime domande, ottime risposte, ottimi brani recitati da Deni Giustacchini, ottimi canti dell’ottimo coro La Faita, peccato che poi ho saputo che il Brescia ha perso, ma ci rifaremo stasera, spero!

Venerdì 27 nel Salone Pio XI noi del Teatro Gavardo rappresentiamo “Il colore della pioggia”, un emozionante ricordo della strage in Piazza Loggia del 28 maggio 1974, con Andrea Giustacchini, musiche originali di Luca Lombardi e video di Sara Ragnoli, con fotografie che l’amico Giovanni Lavo ha scattato in quel tragico giorno. Prenotare all’Ufficio cultura (tel. 0365377462-cultura@comune.gavardo.bs.it).

La messa in scena si ispira all’omonima storia a fumetti illustrata da Chiara Abastanotti, che in questi giorni è in tour per la presentazione della sua ultima fatica, insieme a Ilaria Ferramosca: “Lucille degli Acholi” (Editrice il Castoro), storia a fumetti di Lucille Teasdale e di suo marito Piero Corti, ma soprattutto storia della nascita e dello sviluppo del Lakor Hospital in Uganda, una realtà tuttora importantissima nel panorama sanitario del Centro Africa. Chiara ha presentato il libro al Comicon, Salone Internazionale del Fumetto e del Gioco, una fiera annuale dedicata al fumetto e all’animazione che si svolge ogni anno a Napoli, al Centro Culturale del Testaccio a Roma e al Salone del Libro di Torino.

Venerdì 27 all’oratorio di Lavino a Pertica Alta si parla di  relazioni in rete, bullismo e cyberbullismo. È all’interno del percorso formativo rivolto a genitori e adulti sull’uso consapevole delle nuove tecnologie organizzato dai comuni di Pertica Alta, Mura e Marmentino. Gli interventi sono condotti dal dott. Nicola Conti: promotrice dell’iniziativa è la simpatica vicesindaca e assessore all’Istruzione e Servizi sociali di Pertica Alta Brunella Brognoli, che conosco personalmente grazie agli spettacoli di Paola Rizzi e dell’Illustre Teatro di Vestone.

Sabato 28 alle ore 16 Caffè Letterario e Libro Magno Festival presentano la merenda con l’autrice Simona Baldelli, che parlerà del suo ultimo romanzo “Alfonsina e la strada” presso la Cascina Brea.

Sempre sabato 28 alle ore 16, nel salone dell’oratorio di Soprazocco, gli Amici della Guinea Bissau presentano progetti, adozioni e tanto altro. Ci sarà anche mio cognato Guido Maruelli, papà del mio nipote juventino Marcello.

Pure sabato 28 alle ore 20.30 e domenica 29 alle ore 18, nel teatro di Sopraponte, Artpoint Academy presenta il bellissimo musical “Once upon a time... Cinderella Superstar”. Ingresso libero, prenotazione consigliata all’Ufficio Cultura.

Fino al 29 maggio Augusto Oliva espone una mostra presso la Galleria d’arte “Domus” sul lungolago di Salò, dedicata a Salò e lago di Garda, a lago d’Idro e Vallesabbia e al suo pittorico paese Gavardo.

Ho scoperto altre belle notizie.
L’impresa sull'Himalaya del valsabbino Roberto Manni, che con il compagno di avventura Silvio Mondinelli ha mancato per poco (e senza l’utilizzo delle bombole d’ossigeno) la vetta del Makalu, la quinta montagna più alta al mondo.

Il riconoscimento al sodalizio di volontari di Villanuova Pulita, premiati dall’amministrazione comunale a conclusione della settimana ecologica “Facciamo Eco”, con la serata dedicata agli alberi, grazie all’associazione La rosa e la spina, e con i ragazzi di Friday for Future Brescia.

Dopo la parentesi forzata della pandemia le docenti di Storia e Italiano della Scuola sec. di Primo grado di Gavardo hanno ripreso con gli studenti l’esperienza del Laboratorio di Storia contemporanea sulla Grande Guerra 1915/918.  Scrive Marco Scardigli nel ‘Viaggio nella terra dei morti. La vita dei soldati nelle trincee della Grande guerra’: “Per chi ritrovò a osservarla dal posto giusto, quella guerra fu per molti versi entusiasmante, eroica, moderna. Il posto giusto erano le retrovie, i comandi e ancora meglio le scrivanie e i tavoli letterari lontani dal fronte.
Per chi invece si ritrovò nel posto sbagliato fu un'esperienza spaventosa di morte, malattia, fame, sofferenza, ingiustizia. Il posto sbagliato erano le trincee.” Partendo dalle lettere dei soldati e con l’ausilio di fonti iconografiche e materiali, gli studenti hanno potuto vivere l’esperienza concreta di un’indagine sulla realtà quotidiana di coloro che furono coinvolti in quel conflitto vivendolo nel posto sbagliato. Ad animare il laboratorio l’amico Maurizio Abastanotti, che ha tratto le lettere dal suo libro di successo “A chi dimanda di me, lettere e diari dei soldati valsabbini e gardesani alla Grande guerra 1915-1918”. Il maestro ha guidato i ragazzi nell’indagine anche con l’ausilio di immagini d’epoca e altri documenti.

Le insegnanti di Villanuova sul Clisi avevano ripreso lo stesso laboratorio già all'inizio di novembre 2021, quale premessa di un progetto più complesso: Adotta un reperto. A Villanuova il signor Rino Faustini ha raccolto nel corso della sua vita una grande quantità di reperti interessanti e talvolta unici della Prima Guerra Mondiale. Le docenti hanno guidato gli studenti alla visita della casa-museo di Faustini facendo scegliere a ciascuno un reperto da osservare, studiare e del quale ricostruire storia e funzione. Un lavoro molto interessante, sfociato poi in un libro digitale. 

C’è una straordinaria storia che mi ha donato intense emozioni. È la storia della bella Simona Canipari, originaria di Villanuova. Nel 2018 è stata vittima di un grave incidente stradale, a seguito del quale ha passato tre mesi in rianimazione e un anno in ospedale, con la consapevolezza che non avrebbe più camminato. Ricordo che quando l’amico Bortolo (bravo ciclista e grande juventino) mi aveva raccontato l’incidente, aveva le lacrime agli occhi. Ma Simona non si è rassegnata, grazie alla sua incredibile forza d’animo, alla sua caparbietà, alla famiglia ed alla rete di persone che l’ha sostenuta e che continua ad affiancarla. Così la bella Simona è diventata campionessa di handbike, vincendo gare nazionali e internazionali di paraciclismo, conseguendo risultati incredibili, frutto della sua tenacia e della sua passione per lo sport. Merito anche del progetto sport-therapy che la società Active Sport Brescia porta avanti insieme alla Casa di cura Domus Salutis e che, attraverso la possibilità di far provare le attività sportive ai ricoverati già durante il periodo di degenza, rende possibile il ritorno a una vita attiva. Come racconta Simona “È stato grazie a questo progetto che ho conosciuto l’handbike. Tornare in strada dopo l’incidente mi pareva una follia, ma non ho resistito: mi fa sentire bene, e sono tornata ad allenarmi insieme al gruppo con cui uscivo prima dell’incidente. Non mi pongo aspettative. Se non quella di dare il massimo, come sempre”. Grande Simona!

La mia amica villanovese Ceci (Cesarina), sorella di Tina, moglie del grande Aldo Zambelli e mamma dello scatenato Paolo, chiamato Pizeta, mi ha inviato questo bello scritto, dal titolo “Tra i cori angelici…”
…Va l’armonia, Ave Maria… È il ritornello di un canto mariano che domenica scorsa ha accompagnato l’ingresso del celebrante don Gualtiero alla S. Messa delle 8 trasmessa in diretta dalla nostra chiesa parrocchiale dell’emittente RadioMaria. Il coro S. Matteo ci ha riportati indietro nel tempo, quando la si cantava a due voci e in questa occasione ha accompagnato con canti semplici e significativi la celebrazione con bravura e ottime armonizzazioni. Durante la comunione l’Ave Maria di Caccini ha emozionato anche gli addetti alla consolle che hanno poi elogiato i coristi e il loro maestro. Il mio pensiero è andato alle moltissime persone che, o ammalate o in casa perché assistono ammalati, seguono la S. Messa attraverso la radio. Le belle parole di presentazione del nostro tempio e la celebrazione stessa hanno certamente contribuito a iniziare bene la loro giornata. Sicuramente le loro preghiere unite alle nostre giungeranno al cuore di Gesù e di Maria. La devozione alla mamma celeste ci rimanda alle processioni, alle infiorate, agli addobbi per la celebrazione delle varie feste in suo onore. I fiori sono il contorno naturale di queste e i luoghi dove c'è un santuario o una santella la loro abbondanza e la bellezza degli allestimenti la onorano ancor di più.

I fiori: perché non parlare dell’ultima uscita che di recente si è fatta con il Circolo Acli di Villanuova in quel di Genova per l’Euroflora ai Giardini di Nervi? In una giornata a dir poco fantastica dal punto di vista meteorologico, la location ha offerto il meglio del meglio. I fiori e le piante in questo luogo e dislocati nelle aiuole come scenografia con i giochi di fontane, altri nella villa come composizioni inserite in una mostra di dipinti piuttosto che nella cappella gentilizia con le orchidee a farla da padrone.

La passeggiata a mare: una vista mozzafiato con il bagnasciuga già frequentato da qualche temerario, il mare stupendo, con tanto di vista sulla nave della Grimaldi alla fonda dalla quale ogni tanto si alzava in volo un elicottero (avrà portato qualche vip direttamente ai giardini, pensiamo noi…)

Il roseto con le più svariate varietà di rose da tutto il mondo e quale più bella occasione per sentirci anche noi ‘rose tra le rose’...qualcuno ha detto vedendo la foto che ci ha immortalate, un cincinin sfiorite... ma non fa niente, noi ci siamo sentite roselline. I ristori organizzati in modo da poterci deliziare con le specialità tipiche della Liguria a prezzi ragionevoli e con tavoli vista mare.

L’area vendite con tanti stand per la vendita di piante davvero originali da poter portare a casa e cimentarci poi con il pollice verde per ricordarci che tra forse tra due anni ci potremo ritornare.

Il borgo: per raggiungere la fermata delle navette passi in mezzo al borgo di Nervi con tante bottegucce dove trovi le specialità da poter portare a casa o fermarti per godere di questi negozietti con tante cosette che pensavi fossero sparite dalla circolazione. L’organizzazione davvero ottima, con tanto personale addetto alla sicurezza e alle informazioni. Viste le numerose presenze, essendo un giorno feriale possiamo solo immaginare cosa deve essere stato nei fine settimana. Per la prossima volta, sembra tra due anni, ci organizzeremo per poterci fermare anche per qualche giorno così da non lasciarci sfuggire niente di questa magnifica esperienza.

Grazie Ceci, che ti firmi “Una delle roselline”. Non preoccuparti, sei più rosellina tu di tante attricette (non so se sia d’accordo tuo marito…)
Questa settimana compiono gli anni mia cognata Teresa Mora (mamma di Alberto e Giovanna) e mia nipote Barbara Barovelli, mamma di Angelica. Fantastici auguri, belle donne!
“La felicità tenuta per sé è un seme
la felicità condivisa è il fiore.”

Ci sentiamo la settimana prossima, a Dio piacendo. W il Chiese! W gli operatori di pace!
maestro John

Nelle foto:
1) Giovanni Lavo con la moglie Daniela
2) Quattro rose tra le rose
3) Simona Canipari tra gli amici (a sinistra il grande Bortolo)
4) Chiara Abastanotti





Aggiungi commento:

Vedi anche
28/04/2019 10:00

Alla Fiera di maggio... ...per due soldi lo zucchero filato mio padre comprò. Mercoledì 1° maggio inizia la Fiera di Gavardo e Vallesabbia, ma le giostre sono già arrivate, per la gioia dei bambini

08/05/2022 09:00

Ci vuole un fiore Tanti fiori per donare il profumo della dolcezza in questi tempi difficili. E auguri a tre bambine, nel fiore della vita.

02/06/2019 10:03

Le lezione del maestro Salvatore L’ho incontrato poche volte, Salvatore Filotico. Ma in quel breve tempo ho apprezzato il suo essere maestro, la sua voglia di costruire rapporti solidali, la sua profonda cultura accompagnata ad una grande dose di umorismo

08/04/2018 10:50

Le tasche piene di sassi Accadeva spesso. A ricreazione, in cortile. Un bambino correva verso di me esclamando “maestro John, guarda che bello!” E mi mostrava un sasso. Io esprimevo stupore. Ma non fingevo. Era stupore per la poesia che i bambini hanno nell’animo

01/05/2019 09:30

Lanificio, Cotonificio, Falck... ...per non parlare della De Angeli Frua e di altre fabbriche che fino a pochi anni fa creavano lavoro nel nostro territorio. Già, il lavoro. Il lavoro non dà solo la paga...




Altre da Gavardo
24/06/2022

Pranzo di fine anno scolastico con i Nonni Vigili

Nei giorni scorsi in collaborazione con l’amministrazione comunale di Gavardo, si è tenuto un pranzo di ritorno alla normalità per i fantastici “Nonni Vigili”, preziosi aiutanti e collaboratori che durante l'anno scolastico aiutano i bambini ad entrare in sicurezza nelle nostre scuole.

24/06/2022

Concerto d'estate in ricordo del maestro Mabellini

Questa sera nel teatro S. Antonio di Sopraponte il concerto del corpo bandistico “Nestore Baronchelli” di Sopraponte con un omaggio al maestro che per quarant’anni ha diretto la banda

24/06/2022

Le destinazioni dei sacerdoti novelli

Nei giorni scorsi sono state rese note le parrocchie che accoglieranno i sacerdoti ordinati l’11 giugno scorso in cattedrale: un valsabbino resterà in Valsabbia

24/06/2022

Annullato il concerto della fanfara dei Carabinieri

Per indisponibilità della fanfara del 3° reggimento Lombardia (causa Covid) la manifestazione del 70° dell’Anc di Gavardo è stata rimandata dopo l’estate

23/06/2022

Tavolo di conciliazione in Prefettura

Lo stato di agitazione proclamato dai sindacati contro la direzione generale dell’Asst del Garda è stato sospeso e si riprendono le trattative

23/06/2022

Il Tar obbliga l'Università e Acque Bresciane a fornire la documentazione ai Comuni

Accolto il ricorso del Comune di Montichiari di accedere ai dati degli studi del prof. Bertanza ad Acque Bresciane sul progetto di depuratore del Garda

22/06/2022

Settant'anni per l'A.N.C.

Domenica 26 giugno, in collaborazione con i comuni di Gavardo, Muscoline, Vallio Terme e Villanuova, e con il patrocinio della Comunità Montana di Valle Sabbia, si terrà una manifestazione per festeggiare i settant’anni dalla fondazione della sezione gavardese dell’Associazione Nazionale Carabinieri

22/06/2022

Don Italo parroco anche di Muscoline

Il parroco di Gavardo, Sopraponte, Soprazocco e Vallio Terme domenica assume la guida di una quinta parrocchia allargando l’Unità pastorale

20/06/2022

La Festa dei Folli: divertirsi nel Medioevo

L’evento, organizzato in occasione della Festa Europea della Musica 2022, si svolgerà martedì 21 giugno alle ore 21:00: una bella occasione per ascoltare musica medievale in un contesto coevo, alla luce di candele e fiaccole

18/06/2022

I complimenti del sindaco

In merito all’operazione che ha portato a due arresti e al sequestro di 5 chilogrammi di Cannabis, ma anche alla situazione del centro storico di Gavardo, è intervenuto anche il sindaco Davide Comaglio