14 Giugno 2008, 00.00
Gavardo
Politiche giovanili

Presentato il piano per i ragazzi gavardesi

di Luca Cortini

Il Consiglio comunale di Gavardo ha approvato nei giorni scorsi il nuovo Piano delle politiche giovanili, valido per tutto il 2008. Si continuer sulla strada intrapresa dall'amministrazione durante il suo mandato.

Il Consiglio comunale di Gavardo ha approvato nei giorni scorsi il nuovo Piano delle politiche giovanili, valido per tutto il 2008. Dall'assessorato guidato da Marco Piccoli ci si aspettava un programma che continuasse sulla strada intrapresa da questa amministrazione durante il suo mandato, e così in effetti è stato, perché anche quest'anno nella sua introduzione Piccoli ha spiegato che «l'obiettivo non è preoccuparsi dei giovani, ma occuparsene». In concreto ciò significa non affrontare il mondo giovanile solo come realtà problematica, con tutto il corollario di soluzioni di stampo assistenzialista associato a tale ottica, ma inquadrare i ragazzi come risorsa, favorirne lo sviluppo e la crescita personale attraverso un loro attivo coinvolgimento nella vita comunitaria, approcciarli come potenziali protagonisti già nel presente, per educarli ad esserlo in modo responsabile anche nel futuro. Certo si tratta di un metodo che necessita di tempo, spazi, energie, idee e costanza, quindi di più lenta applicazione rispetto ai sistemi "di emergenza" di cui comunque in certi casi è impossibile fare a meno. Il vantaggio però è che in prospettiva si possono avere risultati pregevoli, compresa una radicale diminuzione proprio di quelle "emergenze" che sembrano purtroppo in continuo aumento. Un'impostazione del genere si traduce a Gavardo soprattutto nella realtà del centro giovani «Plateatrono», «non più inteso come fine, ma come strumento» dice Piccoli. Questo vuol dire che la fase di promozione del centro, quella in cui si è cercato di collocarlo come punto di riferimento per i potenziali utenti, non occupa più un posto prioritario, mentre aumenta esponenzialmente l'aspetto operativo e organizzativo, che lo vede quasi come contenitore di attività da realizzare dentro e fuori la sede di piazza De' Medici. D'altra parte fin dall'inizio lo scopo dichiarato era di inserire il «Plat» in una rete di attori sociali, naturalmente con una particolare attenzione verso le associazioni e le istituzioni che operano a stretto contatto con i giovani. Esemplare in questo senso il lavoro in fase di svolgimento con i ragazzi di terza media, coinvolti, grazie alla collaborazione della scuola e dell'oratorio, in una serie di attività che dipartono dalle tre finalità essenziali del centro: formazione, informazione e animazione. Insieme a queste conferme, va segnalata però una sostanziale novità, che non esce dagli schemi fin qui illustrati, ma li arricchisce sensibilmente. L'amministrazione ha infatti inserito nel piano l'intenzione di stimolare (quindi non finanziare, ma favorire) la nascita di un'«impresa sociale comunitaria», vale a dire di un ente privato che opera nel campo dei servizi, crea posti di lavoro e non ha scopo di lucro. Naturalmente i primi destinatari di tale progetto sono quei gruppi o associazioni giovanili che già lavorano insieme al Plateatrono e in sinergia con il Comune, molti dei quali costituitisi proprio sulle basi costruite grazie al centro giovani. Idea ambiziosa, ma sicuramente positiva, come ha ammesso anche la parte di opposizione consiliare che fa capo alla Civica gavardese, comunque contraria nel complesso al piano, così come la Lega. Le minoranze sono infatti da sempre critiche con l'impostazione generale delle politiche giovanili, a loro dire troppo dispendiose (46.000 gli euro messi a bilancio) in rapporto alla loro efficacia attuale (sulla necessità di pazientare per vedere i grossi risultati si è già detto sopra), nonché eccessivamente connotate politicamente e quindi incapaci di includere tutti i destinatari. Parere negativo dunque al momento del voto, e nessuna sorpresa per la maggioranza e l'assessore Piccoli.



Aggiungi commento:

Vedi anche
16/06/2008 00:00

Continuità d'intenti dall'amministrazione comunale Dopo il Piano delle politiche giovanili, il Consiglio comunale di Gavardo ha dato il via libera anche al Piano socio-assistenziale. Nel paragone con quello degli anni passati spicca senz'altro la continuit d'intenti messa in campo dall'amministrazione.

23/06/2007 00:00

Largo ai giovani Anche per il 2007 il Consiglio comunale di Gavardo ha approvato (e finanziato con 40.000 euro) il Piano per le Politiche giovanili. Dei giovani bisogna occuparsi, non preoccuparsi questo il presupposto per ogni intervento.

21/05/2014 08:03

Restart, giovedì la premiazione Sono stati individuate le tre idee migliori fra quelle presentate dai giovani (18 - 35 anni) residenti fra Garda e Valle Sabbia, che hanno aderito al progetto proposto dal Piano Territoriale delle Politiche Giovanili

12/11/2008 00:00

Esperienze positive in ambito valsabbino Parlare di Politiche giovanili in termini positivi, per portare alla luce aspetti “virtuosi” che vedono i ragazzi e i giovani protagonisti di iniziative sul territorio. Questo il tema di un convegno che si terr sabato mattina al Cfp di Villanuova.

02/06/2007 00:00

Gavardo vara il piano 2007 Nei giorni scorsi, il consiglio comunale di Gavardo ha approvato uno strumento operativo essenziale per molti cittadini: il Piano socioassistenziale per l’anno in corso.




Altre da Gavardo
20/09/2021

«Alfa senza filtro»

Questo martedì sera a Gavardo la presentazione del nuovo libro di Maurizio Abastanotti. Prenotazione obbligatoria

20/09/2021

Grande Bertoldi

Tutto italiano il podio delle moto all’edizione 2021 del Transanatolia. E sul gradino più alto il fortissimo pilota valsabbino di Gavardo

18/09/2021

Scappa e nasconde la cocaina

Pensava di averla fatta franca il 28enne di Gavardo che dopo essere stato sorpreso a scambiare una dose di coca in cambio di denaro si era dato alla fuga

18/09/2021

Alparone: «Lavoro di squadra con il territorio»

Il nuovo direttore generale di Asst Garda ha presentato la sua nuova squadra dirigenziale e ha annunciato novità anche per Gavardo e Nozza

16/09/2021

Armene fa gli 80

Tanti auguri ad Armene Nolli, originaria di Sopraponte di Gavardo, che proprio ieri, mercoledì 15 settembre, ha raggiunto la ragguardevole età degli 80 anni

16/09/2021

I Fanti si ritrovano a Vallio Terme

Dopo il lungo periodo delle restrizioni anche i Fanti della sezione di Gavardo si sono ritrovati per la prima volta dopo tanto tempo

14/09/2021

Un autunno di iniziative

Un gruppo di lettura per condividere una passione in comune, ma anche corsi di bella scrittura, recitazione, lingue. Ce n'è per tutti i gusti tra le iniziative in programma a Gavardo nei prossimi mesi

14/09/2021

Cercasi padrone

E’ stato ritrovato a Soprazocco di Gavardo, con un collare arancione e senza microchip

14/09/2021

Tre nuovi diaconi valsabbini

Anche tre giovani delle parrocchie di Gavardo, Serle e Vobarno fra i nuovi diaconi ordinati dal vescovo in cattedrale

13/09/2021

«Eroi fragili». I giovani e il Covid, fatiche e nuove risorse

Questo mercoledì, 15 settembre, il secondo appuntamento con “Gavardo in movimento” per parlare dell'impatto della pandemia sui giovani