21 Dicembre 2020, 08.29
Gavardo
Blog - Gira la Ruota

I monti di Gavardo e la prima della classe

di Luca Pietrobelli

Altro capitolo del viaggio ciclistico alla scoperta del territorio “sotto casa”.

 
Ancora una volta, per la scorribanda su Gavardo, in coppia, “attenti a quei due” avrebbe detto qualcuno, fieri e spavaldi come banditi in fuga, all’assalto delle rampe micidiali di Tesio e Monte Paina, io, lo studente e Germano, il professore del pedale!

È un piacere pedalare e faticare a due passi da casa e soprattutto poter riscoprire una passione abbandonata ma non dimenticata: le “ruote grosse”.
Da più di vent’anni pedalo su ogni tipo di bicicletta, dall’olandese per compare il pane alla bici da corsa, dalla bicicletta a scatto fisso da pista alla mountain bike, avendo però accantonato appunto quest’ultima.

Un rifiuto dettato da una serie di fattori: passione per la velocità, scarse capacità di controllo su terreni scoscesi e pigrizia nel voler imparare e soprattutto asprezza dei sentieri vicino casa.
I sentieri dei nostri monti sono sempre stati per me come la ragazza del primo banco a scuola: lei non ti fila e tu la schifi proprio per questo. Ecco, la montagna era troppo dura per me e per questo ho pensato di evitarla.

Grazie a Germano, guida impeccabile ed eccellente pedalatore, ho riscoperto il piacere di esplorare il terreno: è pur vero che la salita, soprattutto quella che da Borzina porta verso la Croce di Paina, è sempre molto difficile, ma potersi poi lanciare in spericolate discese dà un divertimento fuori dal comune (in senso lato, non si può in realtà uscire dal comune!): nella mountain bike l’occhio deve essere più veloce della ruota, la mente intuire la traiettoria migliore e attivare il corpo per portarci lì il mezzo meccanico, il tutto in frazioni di secondo.

Oltre alla velocità di riflessi in discesa bisogna sviluppare equilibrio in condizioni quasi statiche per schivare rocce in salita o pianura, sbilanciandosi nella giusta direzione, perdendo il controllo per poi ritrovarlo al momento giusto.

Gavardo offre un sacco di possibilità, e un itinerario davvero divertente e allenante è composto dalla salita di Borzina, fino all’anello della croce del Tesio con la discesa alla Casa del Comune per poi deviare in picchiata verso la zona delle cave e ritrovarsi a Marzatica.

Ancora una volta, il lockdown, si è trasformato in una occasione per riscoprirsi e rispolverare una vecchia passione!




Vedi anche
31/07/2015 10:30

Grimpeur Bike, scalata del Tesio in bici È in programma questo sabato 1° agosto a Gavardo la 7ª edizione della Grimpeur Bike, scalata in Mtb e bici da corsa lungo la salita del Monte Tesio, organizzata dall'associazione Tempoperso

28/07/2010 10:00

“Scalata” in bici del Tesio Sabato 31 a Gavardo la seconda edizione della “Grimpeur Race”, cronoscalata in mountain bike e bici da corsa lungo la salita del monte Tesio.

27/07/2016 12:43

Sul Tesio due gare da Grimpeur Si sdoppiano le gare di ciclismo organizzate dall’associazione Tempoperso sulle salite del Tesio: sabato prossimo andrà in scena l’8ª Grimpeur Bike riservata alle bici da strada mentre domenica la prima Grimpeur Tesio XC per le sole mountain bike

23/06/2014 10:44

Un parco dedicato alla mountain bike È stato inaugurato sabato scorso lo “Spazio bici Roè Volciano”, un parco pubblico messo a disposizione dell’amministrazione comunale e ripulito e attrezzato dal Team Manuel Bike
• Video

15/09/2016 18:57

Di corsa o in bici da Bagolino al Gaver Prenderà il via domenica mattina da Bagolino la terza “Scalata al Gaver”, una gara podistica e una corsa per bici da corsa e mountain bike organizzata da Promosport Valli Bresciane



Altre da Gavardo
25/01/2021

Tra Memoria, Ricordo e bombardamento

Le ricorrenze civili nazionali del Giorno della Memoria (27 gennaio) e del Giorno del Ricordo (10 febbraio) si intrecciano con l’anniversario del bombardamento (29 gennaio) con tre iniziative quest'anno trasmesse in streaming

20/01/2021

Gaia: «Depuratore, scelta tecnica o politica?»

I due aspetti si scontrano e si sovrappongono nella decisione da prendere che deve giungere dai gardesani, ma sul fronte Chiese le sentinelle sono sempre all’erta

17/01/2021

Il presidente Mora: «Un grazie al consigliere per il suo contributo»

«Dispiaciuto della scelta, lo ringrazio per le idee e i confronti emersi in questo periodo tra consiglieri». Intanto nella casa di riposo sono inziate le vaccinazioni antiCovid

17/01/2021

I «ragazzi» del coro

Magari qualcuno ha i capelli bianchi, magari ci sono anche brave ragazze, ma tutti i cori hanno in comune due grandi passioni: la bellezza del canto e l’amicizia

17/01/2021

Rsa «La Memoria», dimissioni dal Cda

Un altro scossone all’interno dell’amministrazione della casa di risposo gavardese: un consigliere, già vicepresidente, si è dimesso

15/01/2021

Come «premio» una gran multa

Aveva regolarmente pagato l’assicurazione, ma è stato truffato. Se ne sono accorti i Vigili, che l’hanno fermato

14/01/2021

«Stanze degli abbracci», obiettivo raggiunto

Sono già stati consegnati alle due case di riposo gavardesi i fondi raccolti con l’iniziativa natalizia per consentire agli ospiti di riabbracciare i loro familiari in sicurezza

14/01/2021

Asst del Garda, resta alta la pressione sugli ospedali

Rispetto a dicembre, sono aumentati i ricoveri nelle strutture ospedaliere con pazienti del territorio. Intanto si avvia a conclusione la prima fase della vaccinazione degli operatori sanitari

13/01/2021

Cabina di regia «frenata» dalla mozione

L'incontro convocato stamani dal Ministero dell'Ambiente dovrà necessariamente tenere conto dell'avvenuta approvazione della mozione Sarnico a livello provinciale. I sindaci del Chiese: “No ai balzi in avanti”

13/01/2021

Senza nulla

Cinquemila euro di multa e sequestro dell’auto. Tanto è costato andare a fare la spesa ad un 42enne controllato dagli agenti della Locale in Via Quarena