31 Marzo 2021, 11.01
Gavardo
Lettere

ARIA... fritta

di red.

Gentile Direttore, desideriamo chiederLe ospitalità per condividere con i suoi lettori alcune riflessioni in merito alla gestione della pandemia Covid-19 in Lombardia


Prendiamo atto del fatto che a fronte degli evidenti ritardi e dei numerosi intoppi organizzativi, la responsabile regionale al welfare Letizia Moratti, il consulente straordinario Bertolaso, il leader della Lega Salvini e addirittura l’ex assessore Gallera in questi giorni si stanno affrettando a disconoscere ARIA.

Non possiamo però dimenticare che ARIA è un’azienda con circa 600 dipendenti, specializzata in acquisti, infrastrutture e innovazione digitale, partecipata al 100% da Regione Lombardia, nata nel 2019 dalla fusione di Arca, Infrastrutture Lombardia e Lombardia Informatica, proprio su precisa volontà politica della Lega che oggi la rinnega, nello specifico dall’attuale assessore al bilancio Caparini.

Dalla fine del 2020 ARIA
si è occupata di fornire la piattaforma informatica che avrebbe dovuto gestire le prenotazioni per la somministrazione dei vaccini anti-covid ai cittadini lombardi.
I nostri responsabili regionali la settimana scorsa hanno azzerato i vertici di ARIA, cercando di autoassolversi e, nel frattempo, seguendo l’esempio di altre regioni, hanno deciso di correre ai ripari affidandosi a Poste Italiane.

Questo spettacolo sulla gestione delle vaccinazioni da parte di una nostra azienda regionale è solo l’ultimo smacco in ordine temporale: dopo le note dolenti del 2020 basti citare alla memoria la mancata tempestività nella chiusura della Valseriana e le perdite nelle RSA.
Nonostante le capacità operative che le amministrazioni locali hanno dimostrato, la gestione delle prenotazioni si è presentata, finora, estremamente disorganizzata e soprattutto sganciata, lontana e sorda alle esigenze dei territori. Questi disservizi, oltre ad allontanare ulteriormente i cittadini dalle istituzioni, minano anche la fiducia nel sistema sanitario pubblico.

Per anni abbiamo vissuto nel mito della sanità lombarda quale “eccellenza” nazionale; dobbiamo però prendere atto che, alla prima e alla seconda prova dei fatti i dati risultano impietosi: la Lombardia è quartultima, tra le 21 regioni italiane, per il numero di dosi di vaccino somministrate in proporzione alla popolazione (solo 1213 dosi per 10000 abitanti, dato aggiornato al 21 Marzo).
Ci chiediamo se i cittadini lombardi si meritino tutto questo.

L’emergenza COVID-19 ha evidenziato, in modo drammatico, le criticità presenti nel nostro sistema sanitario regionale, costruito sulla centralità dell’ambito ospedaliero, ma del tutto carente sul fronte territoriale, con un graduale e progressivo depotenziamento – ad esempio – delle attività di prevenzione, della medicina di prossimità, e delle attività socio-assistenziali.

Nei loro decenni di amministrazione della regione, Lega e Centro-destra hanno puntato sulla centralità della “prestazione” ospedaliera in ambito sanitario e su un sistema in cui il ruolo della regione resta quello di regolatore, mentre soggetti terzi, pubblici e privati, parificati e messi in competizione sostanziale l’uno con l’altro, erogano i servizi.
Così facendo però si sono di fatto indebolite tutte quelle attività di assistenza territoriale, prevenzione e cura delle criticità reputate poco remunerative.
Noi crediamo che sia ora di mettere in discussione tale modello organizzativo, avendone osservate le evidenti lacune.   

Tornando alle vaccinazioni…

A Gavardo, presso il centro sportivo K. Wojityla, è stato allestito l’hub vaccinale a disposizione di tutta la Valle Sabbia, in cui i lavori si sono svolti finora in modo ordinato. All’interno, attualmente, sono disposti 6 box e all’Amministrazione Comunale è stato chiesto di potenziare ulteriormente il sito, nell’attesa che arrivino ulteriori vaccini e che avvenga il tanto auspicato cambio di passo nella gestione delle prenotazioni.

Agli operatori sanitari, ai tanti volontari e ai nostri amministratori va il nostro ringraziamento e un caloroso augurio di un buon lavoro.

Un saluto e un ringraziamento per l’ospitalità e l’attenzione
Partito Democratico – Circolo di Gavardo
pdgavardo@gmail.com



Commenti:
ID82530 - 31/03/2021 23:32:08 - (Marchesedelgrillo) -

Non solo Aria, ma tutta La politica attuale è da azzerare!!!! Ma sentirlo dire dal Pd mi ricorda solamente il famoso detto: “ Sei come il bue che da del cornuto all'asino”

ID82531 - 01/04/2021 08:02:12 - (Ferr) - Responsabilità

In Lombardia la Lega ha gestito la pandemia in modo imbarazzante, in Veneto, sempre la Lega, ha operato meglio. È giusto che i cittadini valutino chi governa, sparare nel mucchio serve a poco.

Aggiungi commento:

Vedi anche
30/03/2021 10:00

Covid, Girelli: «Abbiamo bisogno di una vera sinergia tra Governo e Regione» Il consigliere regionale valsabbino del Pd e presidente della Commissione d'Inchiesta Covid-19: «L'arrivo mercoledì di Figliuolo e Curcio per  supportare Regione Lombardia nelle vaccinazioni antiCovid è la risposta che da tempo attendevamo. Ora si coinvolgano anche i Comuni»

22/03/2021 16:00

Vaccinazioni, Girelli: «Azzeramento cda Aria è conferma di sconfitta, non di svolta» Per il consigliere regionale valsabbino del Pd e presidente Commissione d'Inchiesta Covid-19: «Serve una vera riorganizzazione e liste di riserva per extra dosi con app su modello USA»

15/02/2021 10:15

Over 80, si parte con le vaccinazioni

Dalle 13 di oggi, 15 febbraio, al via le prenotazioni per i vaccini anti Covid-19 per chi ha più di 80 anni. Ecco come fare domanda e chiedere informazioni

09/02/2021 10:15

Covid, Girelli: «La Lombardia non ha ancora un piano vaccinale» Mentre le altre regioni hanno già iniziato a vaccinare gli ultraottantenni, in Lombardia si registra l'ennesimo ritardo, evidenzia il consigliere regionale valsabbino del Pd

27/02/2021 07:41

«Meno annunci e più atti» Girelli: “Invece di spettacolarizzare la campagna vaccinale se ne migliori la gestione. In Lombardia utilizzato solo il 74% delle dosi""




Altre da Gavardo
09/04/2021

Prenotazioni 70-74, ancora disguidi sull'hub di Gavardo

Nonostante le rassicurazioni ricevute da Asst anche ieri si sono verificati disguidi sulle prenotazioni della nuova fascia di popolazione, con posti esauriti in poco tempo per il Centro vaccinale valsabbino

(2)
08/04/2021

«Imparare dal dolore per cercare risposte»

Il secondo appuntamento della rassegna organizzata dall’associazione “La Rosa e la Spina” si terrà questo venerdì sera, 9 aprile

08/04/2021

«Happy Mavs», incontri con l'archeologia

Questo venerdì, 9 aprile, il primo appuntamento del ciclo di conferenze online organizzato dal Museo archeologico valsabbino

07/04/2021

Prenotazioni già esaurite all'hub di Gavardo, valsabbini dirottati altrove

Ancora problematiche legate alla campagna vaccinale stavolta per gli under 80, e i presidenti di Comunità montana e Ambito 12 scrivono ad Ats e Asst Garda per chiarimenti

(5)
06/04/2021

Terapie intensive ancora piene

Calano i ricoverati e i posti letto Covid negli ospedali dell’Asst del Garda ma non nelle terapie intensive

05/04/2021

Casa don Bosco, per un servizio agli oratori

È un’esperienza vocazionale e di servizio per le parrocchie della zona quella che sta coinvolgendo quattro giovani ospiti presso la canonica di Sopraponte

04/04/2021

Addii, ricordi e la Signora Maria

Vorrei prima salutare alcune persone che ci hanno lasciato, poi ricordare le tradizioni di Pasqua e Pasquetta ed infine mostrarvi il video di auguri della Signora Maria
VIDEO

03/04/2021

Zia Ebe e... la carica dei 101

Un grande in bocca al lupo per la salodiana zia Ebe che alla veneranda età dei 101 anni, nei giorni scorsi, si è sottoposta alla vaccina zione anti-covid all'hub di Gavardo

01/04/2021

Le maniglie Manital sbarcano in Qatar

Il lussuoso St. Regis Marsa Arabia Island avrà maniglie “made in Valle Sabbia”. Una nuova importante commessa estera per l’azienda gavardese

30/03/2021

Riprogrammate le prenotazioni all'hub di Gavardo anche per gli altri Comuni

Dopo le pressioni dei sindaci e grazie alla collaborazione istituzionale anche per i gli over 80 di Vallio Terme, Prevalle, Muscoline e Villanuova sul Clisi le prenotazioni per le vaccinazioni anticovid presso altri centri vaccinali saranno tutte riprogrammate presso il centro valsabbino