02 Aprile 2014, 06.52
Garda
LETTERE

I test automobilistici nel comune di Valvestino

«In periodi di spending review ogni Comune si ingegna per individuare tagli alla spesa nel proprio bilancio, altri comuni invece decidono di vendere o affittare parte del proprio territorio al miglior offerente»


E’ questo il caso del Comune di Valvestino che, con apposito regolamento comunale, permette di chiudere interi tratti stradali per far disputare a varie scuderie rallistiche provenienti da tutt’Italia, test tecnici ad impatto ambientale devastante e molto precari dal punto di vista dell’incolumità di chi vive o transita in quei luoghi.

Mi riferisco a quanto successo lunedì 31/03/2014 dove, sul tratto stradale che congiunge l’abitato della frazione di Armo venivano disputate due prove tecniche, una la mattina dalle 9 alle 13 ed un’altra dalle 14 alle 18.
L’intera valle è stata teatro di uno degli episodi più dequalificanti e cui si possa assistere.

Gli scoppi dei motori delle autovetture che sfrecciavano su questa piccola ed angusta stradina rimbombavano come fucilate per tutta la valle, lo stridore delle frenate ed i testa-coda in prossimità dell’abitato rendevano lo scenario a dir poco delirante.
L’odore delle benzine usate rendeva irrespirabile l’aria. Nessuno controllava che le ordinanze del sindaco fossero rispettate.

Tutto era affidato all’autocontrollo ed al buon senso del personale dello staff delle scuderie.
I test alle ore 19 erano ancora in pieno svolgimento, contrariamente a quanto riportato nelle ordinanze.
Il riscaldamento delle gomme delle autovetture avveniva al di fuori del tracciato consentito interessando la strada che congiunge l’abitato di Turano a quello di Persone, in violazione dell’ordinanza emessa e facendo correre seri rischi a chi transitava in quegli istanti (le autovetture per riscaldare le gonne zigzagavano da una corsia all’altra).

Le conseguenze che hanno provocato precedenti prove effettuate su questo tracciato sono visibili a tutti: guard rail divelti, staccionate abbattute, asfalto spaccato con strisce di pneumatici che non si vedono neppure sui circuiti di F1, pietrisco e sporco in mezzo alla carreggiata.
In un tratto il guard rail è stato distrutto dall’uscita di un’autovettura e non solo non è stato tempestivamente ripristinato, ma neppure segnalato (vedere foto allegata) contro ogni norma di legge.

Chi aveva esigenza di transitare per l’unica via di accesso doveva aspettare il termine della prova. Mi chiedo con quale diritto si debba essere sequestrati in nome di sgommanti autovetture sportive.
Capisco che l’attuale sindaco uscente amministri un piccolo comune di montagna abitato soprattutto da anziani, che spesso non hanno più né l’udito dei giovani né esigenze di spostamento, tuttavia sottoporre queste belle zone a questo stupro paesaggistico è veramente assurdo.

Sarebbe bello che l’attuale primo cittadino facesse passare una di queste prove tecniche sotto le finestre della sua abitazione, per provarne l’ebrezza.
E pensare che in queste zone si reputano più trentini che lombardi alla faccia del rispetto ambientale!

Scrivo pertanto a questo giornale perché le Istituzioni preposte vengano a conoscenza di come, per qualche centinaio di euro, si possa rovinare e degradare una delle più belle zone dell’Alto Parco del Garda e, se in loro potere, intervengano per far terminare questo scempio ambientale.

Ludovico Polastri



Commenti:
ID43158 - 02/04/2014 10:04:33 - (Denis66) - ,,,

Piu' che un auto il guadrail sembra divelto dallo spazzaneve...è successo anche dove abito io ma non mi sembra va una disfatta del genere...forse erano carri armati trentini che invadevano la lombardia............

ID43159 - 02/04/2014 10:21:51 - (ulisse46) - Ma mi faccia il piacere

..tra Tormini e Cunettone c' un guard rail distrutto causa incidente che li fermo da anni, quindi aspetta e spera. inoltre per una giornata, e ripeto UNA GIORNATA, di un evento INTERNAZIONALE quale il 1000Miglia ritengo che sia quasi ridicola la sua lettera. non capisco il fastidio di avere le strisce di pneumatici sull'asfalto sinceramente e se il pietrisco era in mezzo alla strada vuole solo dire che il limite della carreggiata era sporco gi da prima. Grazie a persone come Lei questi sport che richiamano appassionati da tutta Italia e non solo stanno morendo... per 8 ore, opss scusi, 9 ore di trambusto. Mai vissuto nelle vicinanze di un bar dove TUTTE le sere i commensali fanno bisboccia??

ID43160 - 02/04/2014 10:22:58 - (Venturellimario) -

Wow che figataMa si può anche con le moto?

ID43163 - 02/04/2014 11:18:15 - (alil) -

il guard rail è stato divelto dall'uscita di un equipaggio senza conseguenze per i due conduttori. Sicuramente l'amministrazione lo farà riparare a breve. Sig. Polastri, in ValVestino, questi eventi non penso comportino un rialzo enorme di inquinamento dell'aria più del transito degli autoveicoli stradali soprattutto nel periodo estivo. il Comune ha trovato un modo per potersi finanziare e quel giorno l'attrazzione dell'evento ha portato molte persone sul luogo con il risultato anche di vedere i pochi ristoranti(due o tre) o negozi (uno) del posto riempirsi e lavorare per bene. Credo che un'amministrazione comunale debba anche salvaguardare i lavoratori autonomi della propria comunita'. Soprattutto in realta' piccole come la Valvestino. E per finire... VIVA I RALLY

ID43165 - 02/04/2014 11:36:54 - (Beltr1972) -

Mamma mia sembra siano passati gli Unni, ma non possibile ci sia sempre qualcuno che polemizza....Tutti a sgommare sotto la casa del Sig. Polastri!!!!!W I RALLY!!!!!!!

ID43166 - 02/04/2014 12:05:58 - (libero) - MV

Ragazzi ma nessuno sta parlando di RALLY! Questo è un test privato effettuato lunedì 31 che con il 1000 MIGLIA non c'entra nulla...e vi garantisco che queste giornate sono molto di più di 1 all'anno. Sono il primo che và a vedere i rally, ma qui si chiude solo una strada per tutto il giorno. Ed in questo caso nessun evento sportivo, nessun tifoso e nessuna TV... questo è solo disagio! Se fossimo anche noi chiusi in casa perchè non possiamo lasciare il paese o tornarvi dopo una giornata di lavoro, forse ci lamenteremmo anche noi, no?

ID43172 - 02/04/2014 13:50:34 - (fra) -

Come dissero....Rompi coglioni si nasce.... Non si diventa!!!!!!

ID43179 - 02/04/2014 14:37:14 - (Ste Brescia) - by Stefano Maestri

Faccio i migliori complimenti al giornalista che ha scritto l'articolo. Evidentemente null'altro della Valle che lo circonda (o forse no) riesce a rubare il suo tempo come una giornata di test di auto da rally (che da qualche parte dovranno pur fare). Insensibile a tutte le vie di accesso ai paesi sopracitati senza protezione o con manto stradale inadeguato, insensibile alle azienda che scaricano abusivamente rifiuti, insensibile alle centinaia di catapecchie rivestite con l'eternit. Sig. Polastri non faccia il "pollo" polemizzando su una giornata dove alla "Signora Valvestino" i rallysti portano solamente notorietà, denaro e turismo. Si preoccupi delle calamità che la stessa zona soffre non per un giorno ma per tutto l'anno,da tanti anni! Oppure aboliamo lo sport, ma anche il ciclismo che non inquina ma quando passa blocca le strade.. Quindi aboliamo anche il rituale di accompagnamento di un defunto in campo santo... Anche quello crea disagio.Ma mi faccia il piacere!

ID43183 - 02/04/2014 14:56:04 - (Falco Solitario) - Vergognati Ludovico Polastri

Poi ci chiediamo perchè l'Italia va a rotoli: ci sono troppi Ludovico Polastri nel nostro paese. Pure uno sport leggendario come il rally non riescono a lasciar stare! Mi vergogno per Lei signor Ludovico! Però Le devo fare i complimenti solamente per una cosa: ci vuole un bel coraggio per firmare una lettera come la Sua.

ID43187 - 02/04/2014 15:19:24 - (Beps) - Dice bene libero

Il 31 non c'era nessun 1000 Miglia, quindi nessuna notorietà, come alcuni commentatori pensano che possa portare un test privato.

ID43188 - 02/04/2014 16:13:23 - (Beltr1972) -

mah, io personalmente ritengo invece che gli equipaggi abbiano pranzato, bevuto un caff, magari anche una bibita, magari non si sono portati lo zainetto ma hanno consumato nei bar del luogo...Ma un p di tolleranza no? Allora diventiamo robottini e non facciamo pi nulla, a me disturba la motosega del mio vicino ma poverino cosa deve fare? tagliare la legna con colpi di karate?

ID43193 - 02/04/2014 16:34:18 - (porta) -

Buongiorno a tutti, io sono l'assessore allo sport del comune di Valvestino e da 36 anni ( tutta la mia vita ) abito in Valvestino a differenza del Sig. Ludovico Polastri............ L'amministrazione comunale cerca di far pagare meno tasse ai propri cittadini visto il periodo di crisi e, introiti come questi rappresentano molto per un piccolo comune come il nostro.non è stata sequestrata ( parola grossa mi pare ) nessuna persona.......... x quanto riguarda il guard rail rotto si è già provveduto con l'assicurazione........ questo per far luce su quello che veramente è accaduto......... x finire vorrei dire che forse qualche introito in piu' ci permette di dare qualche servizio in piu' alla popolazione che ha ancora la voglia di vivere in una valle disagiata come la nostra

ID43194 - 02/04/2014 17:22:22 - (Beps) - x Beltr

La mia voleva essere una piccola critica a lettori disattenti o poco informati che commentano, dove scambiano un test di 7/8...10 auto e i loro meccanici, con un rally vero di oltre 100 auto e centinaia di appassionati....poi sul dove e quanti abbiamo usufruito di bar e ristoranti, questo non lo so. Per il resto...w il rally!

ID43195 - 02/04/2014 17:24:15 - (Beltr1972) -

Complimenti all'assessore ed alle persone che vivono in Valvestino, sono spesso nelle Sue zone, spesso a pranzo a cima Rest, spesso a mangiar un panino al Molino di Bollone.... forse il Sig. Ludovico in Valvestino non ha mail lasciato 1 euro (ma non voglio assolutamente far polemiche)....Grande Valvestino, stupenda!!!! Continuate cos

ID43197 - 02/04/2014 18:01:59 - (Tc) -

Ma stando a queste cose,allora bisognerebbe interdire il traffico anche alle numerose moto che in Valvestino circolano sempre...eh si ehh..il rombo di certi motori,rimbomba bene nella valle...gli abitanti son gia' tutti muniti di otoprotettori...bisognerebbe interdire anche la festa che faranno a Turano quella della commemorazione austriaca,dove 2 cannoni a salve fanno di quei botti che si sentono in tutta la valle,bisognerebbe impedire le fucilate dei cacciatori,anche quelle possono provocare dissesti geologici...ma me dise,ghe' prope pie nient de pensa'...se non fosse per queste piccole cose,i paesini,le frazioni sarebbero in certi periodi dell'anno morti,ben vengano queste manifestazioni,aggreganti che portano turismo e ricchezza...la pazienza resta sempre la virtu' dei forti...a capila...

ID43199 - 02/04/2014 19:38:02 - (Ludovico Polastri) - Risposta all'assessore Porta Filippo

Rispondo all'assessore Porta Filippo, in quanto non ribatto agli altri commenti demenziali1. Non vero che le tasse si sono abbassate. Per esempio la tariffa della tassa rifiuti al massimo per i non residenti (coloro che non inquinano per nulla). Questo a riprova che coloro che investono ( e non votano) in Valvestino sono danneggiati.2. Nel caso del guard-rail sfondato durante le prove, il Comune ha l'obbligo di ripristino immediato o, al limite, di porre segnaletica temporanea che rallenti il traffico (cosa che non ha fatto), altrimenti chiaramente responsabile perch l'articolo 14 del Codice della strada impone all'ente proprietario di effettuare tutta la manutenzione necessaria.3. Sarebbe bello sapere limporto degli introiti che questi test assicurano e per cosa vengono spesi.4. Perch solo la frazione di Armo viene interessata da questi test? Lei dove abita?

ID43201 - 02/04/2014 20:38:20 - (porta) -

io abito a Moerna e ho sempre visto di buon occhio sia i test che le gare perchè fanno conoscere la nostra valle da un lato e dall'altro fanno fare introiti ai pochi locali che ci sono. Quando le gare passano x Moerna (1000 miglia, valli Bresciane ecc) anche io sono bloccato come gli altri. Come lei saprà la tassa sui rifiuti è cresciuta in molti luoghi per altre cause. si fidi che gli introiti sono molto maggiori maggiori rispetto alle spese....... poi se noi preferiamo agevolare i nostri residenti è scelta politica e penso che possiamo farlo............. Avvertirò il Sindaco perchè metta la segnaletica....... Se le va può sempre portare la residenza in Valvestino e provare a vedere se le conviene pagare le tasse da seconda casa dove lei abita attualmente.

ID43204 - 02/04/2014 21:04:54 - (Ludovico Polastri) - Risposta all'assessore Porta Filippo

Un conto sono manifestazioni sporadiche che contribuiscono a far conoscere il posto ed un conto le continue prove che danneggiano l'ecosistema (che l'unico patrimonio che dovrebbe essere salvaguardato ed l'unica vera ricchezza). Sul sito del Comune sono riportate tutte le prove che sono state effettuate ultimamente. Le sembrano poche?. La prossima volta Le chiedo di assistere personalmente ad una di queste prove per vedere il danno che provoca (porti il paraorecchie). Mi piacerebbe venire a votare in Valvestino ma per ragioni lavorative per ora non posso...forse con la nuova galleria avr questa opportunit!Ah dimenticavo sul Bilancio previsionale 2013 stato previsto l'incasso di 100 euro per contravvenzioni stradali!. Non sarebbe pi opportuno multare chi scorazza il sabato e la domenica (motociclisti in primis) tagliando curve e rischiando sempre l'incidente? Dove sono i vigili che non se ne vede mai uno? Perch non hanno fatto rispettare l'ordinaza del Sindaco?

ID43211 - 02/04/2014 23:41:30 - (porta) -

Vedrò se e perchè non è stata fatta rispettare l'ordinanza...... Purtroppo le motociclette che vanno veloci ci sono da tutte le parti e qualche volta vengono le forze dell'ordine. ( non c'è un comando vigili o carabinieri in valle ) Assisto spesso ai test perchè chi mi conosce sa che sono un appassionato e le posso dire concludendo la polemica che so come sono le gare, ne vado a vedere almeno una quindicina tutti gli anni. non mi servono i paraorecchi e non sono sordo e non vedo tutto questo degrado. cosa sono 2/3 macchine da rally confrontate con le migliaia di macchine della citta??????........ Lei ha le sue idee, noi le nostre...... buona serata.......

ID43217 - 03/04/2014 00:05:57 - (Tc) - Ahh Ludovico...

Non che tra i commenti demenziali...ci siano anche i suoi?Leggendoli bene tutti non se ne trova uno che appoggi completamente cio' che lei dice...nemmeno l'assesore...bha...

ID43226 - 03/04/2014 09:25:31 - (Ernesto) -

sig porta, come posso sapere le date dei test prossime???come spettatore appassionato di auto mi interesserebbero!!la ringrazio anticipatamente...

ID43228 - 03/04/2014 09:46:57 - (punto) - si predica bene.........

suvvia sig.Polastri vuole salvaguardare l'ambiente e si lamenta per una tassa di smaltimento rifiuti su una seconda casa......benvengano assessori che invece di tartassare i cittadini fanno cassa con manifestazioni o sfruttano le strade che ha a disposizione! si legga sul sito del comune di Valvestino il regolamento per 'affittare' la strada per effettuare i test,trovera' importi orari,obblighi assicurativi,obblighi sanitari e obblighi di presenza di commissari abilitati nonche' soste tra un test e l'altro per consentire il passaggio dei cittadini........si faccia due conti della gente impegnata nella giornata e faccia lei!!!(ah,l'affitto deve essere pagato in anticipo)!Grande assessore avanti cosi!!!

ID43229 - 03/04/2014 10:22:38 - (alil) - precisazione

il mio commento iniziale era riferito ai test effettuati il giorno 8 marzo 2014 dove erano presenti una dozzina di autovetture, commissari ACI BRESCIA su tutto il percorso, ambulanza etc.etc.. E tra piloti , meccanici e spettatori erano piu' dei residenti in tutta la Valvestino. Il pieno nei negozi e ristoranti era riferito a quel giorno. Mi scuso per l'errore ma il contenuto del mio pensiero resta invariato. W IL RALLY

ID43230 - 03/04/2014 10:29:03 - (alil) - PER FINIRE CON UNA PROVOCAZIONE...

Filippo, lancia l'idea in comune di abolire i test( e ovviamente gli introiti) e recuperate poi i soldi persi dai non residenti frequentanti la Valle.. Vedrai che poi andranno bene giornate di test anche tutti i giorni...ciao classe

ID43231 - 03/04/2014 11:52:57 - (silverpao) - silver

Quello che amareggia di più è scoprire che talvolta si parla senza saper quello che si dice, senza conoscere la realtà dei fatti. Ero presente agli ultimi tre test: la circolazione stradale è rimasta fluida, la persona che ha dovuto attendere qualche minuto per dover passare, l'unica persona, è stata l'autista del pulman di linea (verso le 16.00, mi pare); era presente dalle 9 del mattino fino alle 10 di sera un'ambulanza con 3 volontari certificati 118; c'erano i commissari di percorso e nel pomeriggio anche il volontario della protezione civile; Il Sig. Sindaco è passato più volte a controllare e ha rilevato con foto il danno al guard rail; è passata anche un'auto anonima con a bordo due persone una delle quali sorreggeva uno strumento che fuoriusciva dal finestrino (pareva un rilevatore della qualita' dell'aria). Per il rumore che dire....non siamo piu' sordi di quanto lo fossimo il giorno precedente alle prove.

ID43232 - 03/04/2014 12:00:54 - (Franz71) - Mah...

Che dire Sig.Polastri, mi pare che l'unica cosa demenziale in tutto questo sia proprio la sua lettera- Abile nell'usare parole quali "stupro" o "sequestro" assolutamente fuoriluogo vista la situazione.Mi chiedo se Lei sia mai stato in Valvestino e se per arrivarci abbia usato la sua auto oppure un'auto elettrica o una bicicletta...altrimenti anche lei uno tra gli "stupratori" dell'ambiente...Elezioni vicine e lettere studiate ad hoc...ahhhh che mondo...Saluti

ID43235 - 03/04/2014 13:13:01 - (Marco Berardi) -

L'autore dell'articolo stato l'unico a mostrare coraggio di fronte ad una massa di bifolchi come voi. Condivido parola per parola quello che ha detto in quanto ha messo in evidenza la miopia dell'attuale giunta comunale e di quante persone ignoranti ci siano in giro

ID43236 - 03/04/2014 13:16:55 - (Redazione) - Per favore

E' possibile evitare di dare del demente a uno e bifolco all'altro? Non mi pare che in questo modo si dia molto spazio alla discussione, su nessun tipo di argomento. Grazie.

ID43237 - 03/04/2014 13:22:30 - (Franz71) -

Il tono della Sua risposta dimostra ampiamente chi sia il vero bifolco...Saluti

ID43238 - 03/04/2014 13:51:48 - (silverpao) - silver

potendo scegliere, credo che l'Amministrazione comunale preferirebbe ricevere "introiti" in maniera pulita e non invasiva per il luogo.. ad impatto ambientale e umano a livello "zero"..... ma... POTENDO scegliere

ID43244 - 03/04/2014 16:05:57 - (alil) -

Sig. Polastri e sig. Berardi, wow, che termini!!! potete continuare ad offendere, ma noi con "spalle larghe" e amanti di questo sport continueremo ad essere presenti sulle strade della Valvestino ed in altre parti d'Italia anche per dimostrare il livello della nostra "demenza e bifolcheria"(si dice cosi'?,boh!). Contenti? saluti a tutti

ID43253 - 03/04/2014 18:32:29 - (Tc) - Berardi...

Condividere il pensiero altrui e' lecito e anche giusto, avere e fare delle ragionate valutazioni idem,dare dei bifolchi a persone che nemmeno conosce e' maleducazione...fossi in lei correggerei il tiro scusandomi,altrimenti la figura del bifolco la fa lei...

ID43319 - 04/04/2014 19:16:14 - (severo75) - severo75

Signor Polastri, rincrescenomi del fatto che la discussione ha degenerato assumendo termini poco occidentali, vorrei esprimere il mio disappunto per la sua presunzione nel descrivere i disagi che, secondo lei, la popolazione ha subito. Sono nato e cresciuto in Valvestino e posso assicurarle che in quasi 40 anni di Rally corsi sulle nostre strade mai successo che i residenti si lamentassero cos tanto per trambusto, inquinamento o sequestro di persona. Nemmeno il Sindaco, che stato costretto a sopportare l' infame trambusto da quando era ancora in fasce; i cari vecchi gruppi B con gli scarichi liberi (altro che le vetture odierne!) passavano sotto le finestre di casa sua disturbando il sonno del povero lattante dacch le PS erano disputate quasi esclusivamente in notturna e l' abitato di Persone non mancava mai di essere passaggio delle varie competizioni che ai tempi d' oro si svolgevano.

ID43321 - 04/04/2014 21:20:18 - (severo75) - Pero'..

Un dubbio mi sovviene: dopo la prima parte dell' articolo in cui lei si fa alfiere della causa umana ed ambientale l' attenzione viene focalizzata sull' argomento politico, quasi che, dopo essersi assicurato l' aspetto di un angelo volesse far passare per meno diabolico l' attacco alla giunta che attualmente governa. Mi auguro con tutto il cuore che lei o la/le persone che potrebbero averle commissionato lo scritto non facciate parte di quelle schiere di individui che anelano ad un posto in Comunit Montana o, peggio, a seguire da piu' vicino il nascente progetto della galleria che comunicher la Valle al Trentino. Spero tanto che i miei dubbi siano infondati e senza senso, dando cosi' torto ad Andreotti quando diceva che "a dubitare si fa peccato ma ci si azzecca".La prima parte dell' articolo avrebbe gettato ottime basi per una discussione proficua su quali potrebbero essere i modi per valorizzare meglio il territorio. Voglio pensare che questa fosse l'unica ragione della sua lettera

ID43343 - 05/04/2014 21:22:13 - (F. Busacchini) -

Sono venuto a conoscenza dell'articolo e personalmente appartengo ad una squadra cilistica di MTB e devo dire che chi ha scritto il pezzo ha ragione. Posso testimoniare anche io che quello che stato scritto vero. Ritengo assurdo che un bel posto come la Valvesino ospiti in nome di soldi queste manifestazione che non fanno bene n all'ambiente n all'immagine del posto. Voglio dire che sono questioni personali e vanno rispettate tutte, anzi l'amministrazione dovrebbe tenere conto di tante altre persone come me che la pensano cos, ma ripeto sono opinioni personali. Saluti

ID43434 - 07/04/2014 18:15:56 - (Tc) - F.Busacchini

rispetto la sua legittima opinione,anch'io come lei appartengo ad una squadra ciclistica MTb e la frequento quando posso la valle,pero'mi permetta di dirle che manifestazioni del genere per alcuni sono fonte di introiti non indifferente e forse con questi introiti riescono anche a tenerla in oridine questa valle,lasciamo stare il discorso ecologia,perche' altrimenti bisognerebbe fermare tutti i veicoli a motore che frequentano la valle nei Wkend,parlo di certe moto che fanno di quei botti da essere paragonati a quelli delle auto da rally,bisognerrebbe forse scendere ad un compromesso che vada bene ad entrambe le parti,ed entrambe le parti dovrebbero scendere un poco dal piedistallo,dal quale pure io non mi ritengo immune,non si puo' abolire a prescindere come non si puo' permettere a volonta',ma qui dovrebbero intervenire i diretti interessati,noi comuni cittadini possiamo liberamente esprimere il nostro pensiero,ma tocca a qualcu'altro che ne ha il potere fare interventi giusti...;-)

Aggiungi commento:
Vedi anche
01/05/2019 08:29

Consumi ridotti per un'amministrazione Smart Bilancio positivo a pochi mesi dall'intervento di riqualificazione dell' edificio del Comune di Turano Valvestino, con un risparmio del 22%
• VIDEO

03/06/2015 09:40

Odolo capitale di «Acciaio & Motori» Due prove speciali, la “Vallio Terme - Colle Sant’Eusebio” e la “Odolo - Colle Sant’Eusebio” fanno da prologo al circuito cittadino dell’evento dedicato alle auto storiche in programma venerdì e sabato nel centro della Conca d’Oro

18/11/2019 16:37

Piove e il terreno cede Due segnalazioni, da Ponte Caffaro e dalla Valvestino, dove si passa a senso unico alternato

03/12/2019 06:56

Armo in Festa per il Natale Rimandati al prossimo anno i “Mercatini dell’Impero” a causa del maltempo che ha flagellato la piccola frazione di Valvestino, Armo non molla e si presenta coi suoi straordinari presepi

22/09/2020 15:31

«Pessimi segnali» Di "pessimi segnali" per quanto riguarda l'operato dell'Amministrazione comunale di Serle, in questa lettera inviata alla redazione, scrive la minoranza di "Serlesi per il Bene Comune"



Altre da Garda
28/02/2021

Dolphin, storia di una barca

Il volume di Sandro Pellegrini, «raccontando di una barchetta» come dice lui, diventa quasi la Storia della vela sui laghi Benaco e Sebino

28/02/2021

La foglia di fico

Secondo il Comitato Referendario Acqua Pubblica, la "mozione Sarnico" è servita solo a coprire le vergogne di un'Amministrazione provinciale che ha già deciso che le acque reflue del Garda verranno depurate a Gavardo

24/02/2021

Obiettivo: 1200 dosi al giorno

E’ operativo a Gavardo il primo centro valsabbino per le vaccinazioni. Sei postazioni che potranno essere pienamente operative quando arriveranno sufficienti vaccini. La prima è stata l’Agnese, classe 1922

22/02/2021

Uno per tutti, tutti per uno...in musica

Al via a Villanuova sul Clisi un percorso di MusicoTerapia Orchestrale rivolto a gruppi familiari o di amici grazie al contributo della Cassa Rurale Adamello Giudicarie Valsabbia Paganella

19/02/2021

Nuovo Presidio socio sanitario a Volciano? «Siamo preoccupati»

La Minoranza di Roè Volciano esprime preoccupazione per l’ipotesi dell’Asst del Garda di realizzare il nuovo Presidio Socio Sanitario Territoriale nell’area naturale di via Olivelli

19/02/2021

Si riaccende il dibattito sull'ex ospedale

Il nuovo Presidio Socio Sanitario Territoriale si potrebbe fare anche nel vecchio ospedale di Salò, già di proprietà dell'Asst gardesana. Lo sostengono diverse associazioni e anche il sindaco Cipani, che per Palazzo Tosi Gentili ora rivendica un canone di affitto

18/02/2021

«Mai più fascismo e nazismo», al via la raccolta firme

Una campagna che riguarda la proposta di iniziativa legislativa popolare lanciata dal Comune di Stazzema, cui aderisce tra gli altri il Circolo Arci “Zambarda” di Salò

18/02/2021

Palatenda per i vaccini, salta la Fiera di maggio

La tensostruttura del centro sportivo di viale Orsolina Avanzi sarà l’hub per le vaccinazioni per la Valle Sabbia e l’Alto Garda. Ipotesi a settembre per la fiera, come l’anno scorso

17/02/2021

I comitati scrivono al consigliere Sarnico

A più di due mesi dall'approvazione della mozione che porta il suo nome, associazioni e comitati scrivono al consigliere provinciale con delega al ciclo idrico per chiedere azioni decise e trasparenza sulla questione depuratore

16/02/2021

Elicottero a bassa quota

Anche le aree verdi di alcuni paesi valsabbini sono interessate, in questi giorni, da un'attività di rilevazione di dati effettuata tramite una particolare tecnologia. Ecco qualche informazione
•VIDEO