27 Gennaio 2022, 11.00
Garda
Rassegna

Film Festival del Garda, l'omaggio a Romy Schneider

di red.

L'attesissima rassegna torna in presenza per l'edizione 2022, dal 28 maggio al 2 giugno, dedicata all'attrice in occasione del quarantennale della scomparsa


Vuoi leggere l'articolo completo?

A) Accedi con il tuo account


B) Registrati nella Community di ValleSabbia News

Registrandoti e acquistando un abbonamento potrai accedere a tuttle le notizie, commentare e usufruire dei servizi di ValleSabbia News (secondo il piano di abbonamento scelto)


REGISTRATI

Leggi qui per avere maggiori informazioni...



Si terrà dal 28 maggio al 2 giugno 2022 la 15esima edizione del Film Festival del Garda, che conferma il cartellone delle sezioni concorso Lungometraggi, Omaggi, Eventi speciali, Laboratori e Programmi scolastici, esposizioni tutte dedicate all'esplorazione della tematica “Parlami di te”.

Romy Schneider è stata una delle interpreti più importanti della sua generazione ed è riuscita a diventare la musa di grandi registi grazie alla sua disarmante bellezza e alla sua straordinaria forza espressiva d’interprete.

Saranno presentati i titoli che meglio rappresentano i momenti fondamentali della carriera e della vita dell'attrice.

Rosemarie Magdalene Albach-Retty,
l'innegabile bellezza del suo volto dai lineamenti morbidi cui gli occhi, chiarissimi, conferivano una sfumatura aggressiva, contribuì a rendere particolare e intenso il suo fascino, che l'attrice tuttavia non esitò a sacrificare se richiesto
dalle caratteristiche dei personaggi interpretati.

Nell'affrontare ruoli di diverso genere, seppe infatti sostituire l'immagine docile e infantile degli esordi con quella più matura e raffinata degli anni Sessanta e Settanta, offrendo ritratti diversi e sempre intensi.

Nel 1979 ottenne un David di Donatello per il complesso della sua attività artistica e per l'interpretazione nel film “Une histoire simple” (1978; “Una donna semplice”) di Claude Sautet, per il quale vinse anche il César come migliore attrice.

Rinunciò a proseguire gli studi per sottoporsi, spinta dalla madre, l'attrice Magda Schneider, ad alcuni provini cinematografici, nei quali fu apprezzata per la freschezza e la spontaneità. Venne così scritturata, ancora giovanissima, per piccoli ruoli in produzioni austriache, per poi debuttare come protagonista nella parte della giovane regina Vittoria, al fianco della madre, in “Mädchenjahre einer Königin”(1954; “L'amore di una grande regina”) di Ernst Marischka.

Visto il grande consenso tributatole dal pubblico il regista la scelse anche per impersonare Elisabetta d'Asburgo in “Sissi” (1955; “La principessa Sissi”), che ottenne infatti un enorme successo, confermato anche dagli altri due film della serie.

Le soddisfazioni professionali e le gioie derivanti dalla popolarità non bastarono, però, a compensare una vita privata segnata da dolori profondi. A un anno dalla morte del figlio ‒ cui aveva dedicato la sua ultima interpretazione, di una donna suicida, in “La Passante du Sans-Souci” (1982; “La signora è di passaggio”) di Jacques Rouffio, uscito postumo ‒ Romy Schneider fu trovata senza vita in un appartamento di Parigi.

Foto Corriere.it




Vedi anche
19/05/2022 10:00

Michelle Marly tra Coco Chanel e Romy Schneider Due icone universali e senza tempo, due leggende che tutti conoscono: a Coco Chanel e Romy Schneider la scrittrice Michelle Marly ha dedicato due dei suoi libri più intensi e felici

 

08/10/2021 10:19

Desenzano Film Festival, il cinema in purezza (e in presenza) Nel fine settimana, dopo lo stop a causa della pandemia, ritorna con la terza edizione il festival internazionale dei cortometraggi sul lago di Garda

07/10/2015 10:38

Film and Food, abbiamo il cinema in pancia Doppio appuntamento nel fine settimana con Film and Food a Puegnago e Salò, l'ottava edizione si chiuderà a dicembre con un omaggio al poeta Tardieu

02/06/2016 10:45

Film Festival del Garda Venti film in quattro giornate, nove luoghi per proiezioni, incontri ed eventi. Sono i numeri di questa nona edizione in programma dal 16 al 19 giugno. Per l'occasione la manifestazione gardesana ritrova il concorso internazionale con cinque film a contendersi il premio.

18/06/2016 15:20

Ultima giornata per il IX Filmfestival del Garda tornato grande Si conclude domenica 19 giugno la IX edizione del Film Festival del Garda, la manifestazione cinematografica gardesana ha proposto un programma molto intenso accolto con favore dal pubblico, che ha affollato gli eventi a partire dal sold out dell'inaugurazione.




Altre da Garda
25/05/2022

Ictus o infarto celebrale

Cos'è l'ictus, i sintomi, perchè arriva? Quali comportamenti adottare? Abbiamo cercato di capirlo chiedendo agli specialisti del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò

22/05/2022

Endometriosi

Insieme agli specialisti del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò cerchiamo di capire come alleviare il dolore con l'osteopatia

21/05/2022

I comitati incontrano il consigliere Apostoli

I comitati La Roccia, Gaia Gavardo, Visano Respira, Mamme del Garda sono stati ricevuti in Provincia dal consigliere delegato al Ciclo idrico per parlare dell’attuale progetto di depurazione del Garda e di altre questioni ambientali

20/05/2022

Cercasi artisti per creare opere estemporanee sul Monte Pizzocolo

L'idea è di dare vita ad una mostra temporanea di opere di land art e dare visibilità ad artisti locali

19/05/2022

Artrosi: come l'attività fisica adattata può aiutare

L’artrosi è una malattia articolare degenerativa causata dalla consumazione della cartilagine che ricopre l'estremità delle ossa a livello delle articolazioni. Da Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò tecniche e metodologie differenti per un approccio flessibile

19/05/2022

Colnago Cycling Festival: una festa su due ruote

Tre giorni di ciclismo per tutti a favore dell'inclusione e dell'accoglienza

19/05/2022

Michelle Marly tra Coco Chanel e Romy Schneider

Due icone universali e senza tempo, due leggende che tutti conoscono: a Coco Chanel e Romy Schneider la scrittrice Michelle Marly ha dedicato due dei suoi libri più intensi e felici

 

17/05/2022

Salò e la Magnifica Patria

Nel Salotto della Cultura la presentazione del terzo volume di “Storia di Salò e dintorni”, curato da Liliana Aimo e Giuseppe Piotti sulla storia della città di Salò, e nello specifico allo studio della società salodiana in Età Moderna

14/05/2022

Sostegno garantito al territorio

Quasi cinque milioni e mezzo di utile, con la decisione di destinare un intero milione a fondo "mutualità e beneficenza". È quanto è emerso dall’assemblea per l’approvazione del bilancio 2021 della Cassa Rurale

13/05/2022

Arrivano i bandi

160mila euro. É il budget che la Cassa Rurale Adamello Giudicarie Valsabbia Paganella mette a disposizione delle associazioni del territorio per investimenti su materiali e progetti formativi. Entro il 27 maggio