19 Febbraio 2014, 15.30
Sanremo 2014

Noia e banalità aprono il Festival

di Davide Vedovelli

Tra l'imbarazzante siparietto Fazio-Casta e un playback coi fiocchi della Carrà si chiude una prima deludente serata a Sanremo. Le pagelle dello Spaccadischi


Chi di voi entrando in ufficio questa mattina non ha scambiato qualche parola sul festival, o accendendo la radio in macchina, non si è confrontato con qualche illustre opinionista che ha espresso la propria idea sul festival?
Anche io non resisto alla tentazione di dire come la penso e vedere cosa invece ne pensate voi. Prima serata piatta, grigia e noiosa, dove la tanto annunciata “bellezza” si è vista ben poco sul placo dell'Ariston.
Dopo un'apertura a singhiozzo con il sipario che non vuole alzarsi e la minaccia di due lavoratori precari intenzionati a buttarsi dal balaustra del teatro il palco viene lasciato alla musica.
Un vecchio rocker d'esperienza come Luciano Ligabue, sostenuto dalla maestria del M° Mauro Pagani fa gli auguri a Fabrizio De Andrè cantando “Creuza de ma”.

E' poi la volta di Arisa, ma i pezzi proposti non infiammano il pubblico e nemmeno la critica. Voto 5.

Ci prova Luciana Littizzetto a fare decollare il festival, ma può fare ben poco contro una calma piatta assoluta.
Sono al primo sbadiglio e tentato di guardare cosa danno sulle altre reti; ma poi mi dico: no! Duri e puri fino alla fine, tazza di caffè e si procede.
Imbarazzante, non trovo altri termini per definirlo, il siparietto franco-italiano Fazio-Casta. Non degni di altri commenti..cantano male, balla peggio. Speriamo ne se ne abbia a male il buon enzo Jannacci chiamata ingiustamente in causa.

Continuano le esibizioni: Frankie Hi-NRG MC di energia ne elargisce ben poco e non va oltre un 5.5
Antonella Ruggero nonostante la bella voce non convince: 4.5
Raphael Gualazzi e Bloody Beetroots sono i meno peggio della serata e portano a casa un bel 6.5 Cristiano De Andrè fa il suo compito da 6, senza indignare né esaltare. I Perturbazione, da cui francamente mi aspettavo qualche cosa in più rimediano un'insufficienza piena: 4
Giusy Ferreri, pur con una mediocre interpretazione, stenta ad andare oltre il 5.5.

Raffaella Carrà fa la sua comparsata di cui avremmo fatto volentieri a meno: 3.

Altra figura ambigua sono i proclamatori, personaggi del mondo della cultura e dello sport con il ruolo di leggere il titolo del brano che accede alla fase finale. Fabio Fazio tenta di intervistarli ma sovente viene interrotto dal suono della sirena del televoto e tutto sfuma in un applauso.
Deluso per questo inizio confido in una seconda serata diversa, con ritmo spedito e trascinante e canzoni, si spera, degne di essere chiamate è tali.
Da “Sanremo” è tutto.


Aggiungi commento:

Vedi anche
05/02/2020 11:22

Sanremo, la prima serata del Festival Si è conclusa e ha regalato qualche buona sorpresa, buona anche la conduzione con Amadeus, che ha saputo tenere il ritmo senza peccare di protagonismo

03/03/2021 10:26

Sanremo, ecco il «pagellone» Conclusa la prima serata, salvata dal talento degli ospiti e da poche rare eccezioni. Un ottimo Ibra fa da contraltare ad un imbarazzante Fiorello. Bravo l'arbitro Amadeus

09/02/2017 11:32

Fra musica e banalità Nella seconda serata alcune bellissime canzoni portano un po' di luce, resta a livelli quasi imbarazzanti tutto il resto. Le pagelle del nostro caustico Spaccadischi

16/02/2011 14:37

Sanremo 2011: su il sipario, buona la prima Sanremo atto primo. Ieri sera, in diretta nazionale su Rai Uno, andata in onda la prima serata del Festival di Sanremo.

08/03/2021 12:00

Sanremo 2021, vincono i Maneskin con «Zitti e buoni» Si è concluso anche questo Festival di Sanremo con i suoi cantanti, le sue immancabili polemiche e anche la sua musica. Ecco il pagellone definitivo dello Spaccadischi




Altre da Lo Spaccadischi
14/05/2021

Torna la grande musica in Casa Molloy

Entra nel vivo con la “Summer revolution” la rassegna di concerti tra Bergamo e Brescia. Protagonisti del weekend Viadellironia, Omar Pedrini e Luca Ravenna

12/05/2021

Al Vittoriale Robben Ford e Bill Evans

Il Festival dell'Anfiteatro del Vittoriale “Tener-a-mente” annuncia nuovi ospiti per l'attesissima decima edizione

11/05/2021

Torna la grande arte al santuario della Rocca

Sabato scorso a Sabbio Chiese l’inaugurazione della mostra “Atmosfere paesaggistiche ed ambienti di Valle Sabbia nelle opere di Edoardo Togni e Omero Solaro”

05/05/2021

Torna «Tener-a-mente», le novità e i primi nomi confermati

Il Festival del Vittoriale, palco tra i più belli d'Italia, torna in grande stile dopo il rinvio della scorsa estate

02/05/2021

Con «The children» il Sociale riapre al pubblico

Lo spettacolo diretto da Andrea Chiodi andrà in scena dal 4 al 16 maggio al teatro Sociale di Brescia, che finalmente riapre le porte agli spettatori

30/04/2021

Riaprono anche Le Cornelle

Dopo mesi di stop forzato riaprono le porte ai visitatori anche i parchi faunistici. Al Parco Le Cornelle alcune novità e nuove specie

30/04/2021

Appuntamenti del weekend

Ci siamo, e non immaginate con che piacere torno a scrivere questo articolo. Dopo mesi di pausa, di teatri e locali chiusi, di sale vuote si torna sul palco, si torna a fare musica e a fare spettacolo

19/04/2021

«Lo Stato delle Cose» in uscita su YouTube

Esce oggi il singolo interpretato dal cantautore David M, firmato anche dalla vobarnese Sara Nolli

15/04/2021

«Dantedì... di lunedì»

Dante e rock progressivo in una videoconferenza a cura del professor Fabrizio Galvagni e della Banda di Vobarno

06/04/2021

Jet Set Roger sbarca in Tv con lo speciale «Un rifugio per la notte»

Appuntamento questo giovedì, 8 aprile, sull'emittente ÈliveBrescia TV
•VIDEO