20 Dicembre 2018, 10.27
Blog - Figurine di provincia

Il più anziano di sempre

di Luca Rota

La serie A non l’ha mai conosciuta, di B ne ha fatta a più tornate e in anni diversi, di C1 tanta, per poi terminare nuovamente in cadetteria coi colori del suo Cittadella 


Oggi è ancora lì, dove 31 anni prima esordiva diciannovenne in Interregionale, ed insegna ad altri come si difende quella porta che fino a 45 anni, 11 mesi e 14 giorni lui stesso ha difeso con sudore e dedizione. 
 
Alle spalle una normale carriera da professionista, iniziata tra i dilettanti nella natia Cittadella e proseguita tra C2 e C1, con qualche apparizione in B, e quasi un decennio di Spal (in C1 continuativamente dal ‘97 al 2005).

Al suo ritorno a Cittadella, quindici anni dopo averla lasciata, seguirà qualche stagione più tardi la tanto desiderata promozione in B, un sogno realizzato coi colori tanto amati, e che nonostante l’età non più giovanissima lo vedrà arrivare - dopo le ultime stagioni in panca da dodicesimo - alla sua ultima annata agonistica ancora una volta titolare.
 
Proprio prima dell’addio, quasi come a concedergli l’onore delle armi. 
 
Oggi è ancora lì con indosso quei colori, per insegnare ad altri come difendere quella porta e continuare ad onorare una città ed una maglia alle quali ha dedicato gran parte della sua vita calcistica. 
 
Lui è Andrea Pierobon, portiere, il più anziano calciatore nella storia nei campionati italiani professionistici ad essere sceso in campo. Il più anziano di sempre.  
 
 


Commenti:
ID78877 - 20/12/2018 14:00:19 - (mananto) -

Nossignori. Leggete la carriera del biologo Lamberto Boranga e ne vedrete delle belle. Serie A compresa

ID78880 - 20/12/2018 14:13:33 - (Luca_Rota) - Legga bene

...si parla di serie professionistiche. Boranga si ritirò intorno ai 40 e ritornò a giocare nelle serie dilettantistiche.

Aggiungi commento:

Vedi anche
16/02/2019 13:00

Pennellone Continua il meta-percorso a tinte british di Figurine di Provincia, e lo fa parlando di chi per primo fece ciò che mai nessun altro calciatore italiano aveva fatto: giocare in Premier League 

04/06/2019 15:22

Tir Figurine di Provincia continua il suo viaggio nel “Made in Sud”, attraversando la penisola e raccontando storie.

29/01/2020 09:46

Scarpa d'oro Un nuovo filone di “figurine”, stavolta non propriamente di provincia, ospita al suo esordio una storia breve che ci parla di epoche lontane e di un grande campione

31/03/2019 07:00

Il «figlio» di Zola La figurina odierna appartiene anch’essa al filone dei “figli di…”, e si confronta con un’altra più illustre, che potremmo definire major. Ma come si sarà ben capito, qui si preferisce l’underground 

17/12/2017 16:15

Il ritardatario Da piccolo sfogliando l’album delle figurine, arrivato nella sezione dedicata alla Serie B, subito risaltavano ai miei occhi due nomi...




Altre da Blog - Figurine di provincia
20/04/2021

El Trinche

Se parliamo di “leggende”, non possiamo di certo ignorare quella del Trinche, alias Tomàs Felipe Carlovich, il cui mito si fonde a tratti col vero, conservando quel fascino insito solo in certe storie

04/04/2021

Il credente

La figura odierna “di provincia” non lo è propriamente, ma la ospitiamo comunque a pieno merito tra le pagine di questa rubrica, nella sottocategoria delle “leggende”

18/03/2021

B di Bomber

Oggi si chiude con i “cannonieri”, ultima categoria in questione per quel che riguarda i ruoli in campo

02/03/2021

Il girovago vincente

Uno dei miei ricordi sportivi d’infanzia preferiti portava i capelli neri ingellati, il pizzetto (molto in voga al tempo) e finiva spesso nel tabellino dei marcatori

16/02/2021

Lo zar

Passando in rassegna i “cannonieri” che tanto bella hanno reso la nostra serie A, non potevamo di certo ignorare Igor Kolyvanov

30/01/2021

From Panama with goal

Dopo aver percorso tutto il campo, passando dalla trequarti alla difesa, stazionato in porta e coperto in lungo e in largo la mediana...

30/12/2020

Il primo dei numeri uno

Ci si avvia alla conclusione di questo 2020 che definire "particolare" sarebbe riduttivo. Ragion per cui non lo definiremo, limitandoci a continuare il nostro giro per il rettangolo di gioco che da un po’ di tempo ci vede impegnati a difesa dei pali

16/12/2020

Il nonno

Quando si parla di portieri, che si tratti di “numeri uno, dodici o ventidue”, essi hanno in comune quasi sempre lo stesso destino: esordire da numeri uno, proseguire da tali (o finire in panchina) e concludere in età avanzata da dodicesimi o ventiduesimi

29/11/2020

L'eterno difensore

Dalla trequarti alla difesa, ci ritroviamo in mezzo ai pali, nel tempio dei “numeri uno, dodici e ventidue”, gli estremi difensori, ultimi baluardi eretti a difesa del risultato, spesso e volentieri decisivi come i grandi bomber

15/11/2020

La freccia sarda

Con oggi si conclude la nostra esperienza in giro per il rettangolo di gioco, che dopo attacco, trequarti e centrocampo ci ha visto retrocedere in difesa, tra laterali e centrali. Prossima tappa sarà in mezzo ai pali