21 Agosto 2015, 13.49
Bione Agnosine Sabbio Chiese Provaglio VS Barghe Odolo Treviso Bs Vallio Terme Preseglie Paitone Prevalle Roè Volciano Valsabbia Valtenesi
Regione

Prevenzione sismica in 14 Comuni bresciani

di Redazione

Sono quasi tutti valsabbini i Comuni che rientreranno in uno studio di prevenzione sismica finanziato da Regione Lombardia per la prevenzione del rischio sismico nella pianificazione territoriale e nella gestione dell'emergenza


"Regione Lombardia stanzia nuove risorse per la prevenzione del rischio sismico in alcune delle aree più esposte del suo territorio. Con 180.000 euro, finanziamo gli studi relativi a 14 Comuni, che si aggiungono ai precedenti 25 compiuti negli scorsi anni". Lo ha detto l'assessore al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo di Regione Lombardia Viviana Beccalossi, comunicando l'approvazione della graduatoria per le domande di accesso ai contributi per la realizzazione degli Studi di microzonazione sismica, finalizzati alla prevenzione del rischio sismico nella pianificazione territoriale e nella gestione dell'emergenza.
 
Gli studi, in particolare, riescono a evidenziare le aree nelle quali, in caso di terremoto, si possono generare amplificazioni delle onde sismiche o fenomeni di instabilità che si ripercuotono negativamente sugli edifici. "Queste risorse - ha sottolineato Viviana Beccalossi - provengono dal Fondo istituito dallo Stato dopo il terremoto d'Abruzzo del 2009, al fine di dare un maggiore impulso alla prevenzione e per la Lombardia sono destinati ai Comuni con maggiore pericolosità sismica di base".
 
Gli studi finanziati riguardano la Provincia di Brescia con i Comuni di Sirmione, San Felice del Benaco, Prevalle, Paitone, Roè Volciano, Vallio Terme, Sabbio Chiese, Odolo, Preseglie, Provaglio Val Sabbia, Barghe, Treviso Bresciano, Agnosine, Bione.

Sono invece stati finanziati negli scorsi anni studi nella stessa Provincia a Desenzano del Garda, Nave, Nuvolento, Rezzato, San Paolo, Verolanuova, Manerba del Garda, Moniga del Garda, Padenghe sul Garda, Soiano del Lago, Polpenazze del Garda, Gavardo, Bedizzole, Brescia, Gardone Riviera, Lonato del Garda, Mazzano, Nuvolera, Roccafranca, Rudiano, Toscolano Maderno, Salò, Villanuova sul Clisi e in Provincia di Mantova a Goito e Monzambano.

"Le informazioni che verranno ottenute attraverso questi studi - ha concluso Viviana Beccalossi - permetteranno ai Comuni, e di conseguenza ai tecnici e ai cittadini, di avere a disposizione indicazioni dettagliate a piccola scala, utili per una migliore ed ancor più sicura progettazione delle strutture in queste aree così delicate sotto il profilo sismico".
Fonte Lombardia Notizie



Aggiungi commento:

Vedi anche
15/05/2018 16:25

Rischio sismico, come comportarsi È in programma questo mercoledì sera a Calvagese della riviera un incontro pubblico con esperti per parlare di terremoti, prevenzione e comportamenti in caso di emergenza

28/11/2013 10:45

Rischio sismico e prevenzione Venerd 29 novembre a Gavardo incontro con la cittadinanza per informare la popolazione sul rischio sismico del nostro territorio e dare consigli di autoprotezione

25/10/2019 09:45

Piccoli Comuni, nuovi fondi per la difesa del suolo Ci sono anche alcuni piccoli Comuni valsabbini tra quelli destinatari di un ulteriore stanziamento, da parte di Regione Lombardia, per finanziare opere di difesa del suolo e prevenzione

28/09/2013 08:00

Terremoto, io non rischio Sabato e domenica in piazza Vittoria a Sal saranno presenti i volontari di Protezione civile per illustrare alla popolazione sul rischio sismico

23/02/2018 08:00

Intervento antisismico per la chiesa di Bisenzio C’è anche la chiesa di Santa Maria della Neve della frazione di Lavenone tra gli edifici che beneficeranno del finanziamento stanziato dal Ministero dei Beni culturali per la prevenzione del rischio sismico




Altre da Barghe
05/05/2022

«Schiaffo al Duce»

Il volume di Silverio Corvisieri verrà presentato questo sabato pomeriggio al Due Pini di Salò, per commemorare il giovane partigiano di Barghe, Ippolito Boschi (Ferro), ucciso durante il famoso “colpo nell’ospedale di Salò” del 23 marzo 1945

04/05/2022

Nuove iniziative per il progetto «Smart School»

Dopo le proposte avanzate nel comune di Villanuova s/C, l’associazione Area in collaborazione con L’università cattolica e la Comunità Montana di Valle Sabbia, tornano a proporre due corsi di formazione per la comunità educante nell’ambito del progetto Smart School

 

30/04/2022

Sbanda e urta un'auto che finisce nel fosso

L’incidente è avvenuto a Barghe, nel tratto di 237 del Caffaro che va dal centro del paese a Ponte Re.
Aggiornamento: altro incidente nella notte a Bagolino

23/04/2022

Incidente a Barghe, lunghe code per sette ore

Tanto c’è voluto per liberare la 237 del Caffaro interrotta a causa di un incidente che ha coinvolto quattro veicoli. Per fortuna nessun ferito grave. Ecco cosa è successo. VIDEO

22/04/2022

Scontro sulla 237 del Caffaro, strada chiusa

L'incidente ha coinvolto nel primo pomeriggio un camion, un furgone e due auto. Soccorritori al lavoro, strada bloccata

21/04/2022

Carambola ai Due Stradoni

Per quasi due ore il senso unico alternato causato da un incidente all'altezza della località Due Stradoni, ha causato code a Barghe lungo la 237 del Caffaro. Nel frattempo non andava meglio a Idro

11/04/2022

Come affrontare l'autismo

In occasione della proiezione del docufilm “Sul sentiero blu”, Cogess ha presentato i suoi servizi a favore delle persone autistiche
• VIDEO

29/03/2022

Dottor Giuseppe

Complimenti vivissimi al dottor Giuseppe Guerra, di Barghe, che oggi ha ottenuto la laurea magistrale in Scienze diplomatiche di cooperazione internazionale, presso l’Università di Trieste, (polo di Gorizia)

(1)
12/03/2022

Ricicloni di Valle Sabbia

Anche a tre Comuni Valsabbini il riconoscimento di Legambiente per aver saputo garantire una corretta gestione dei rifiuti anche nel difficile contesto della pandemia

22/02/2022

Buon viaggio Vittorina

Sabato 19 febbraio se n’è andata Vittorina Gallina, aveva 84 anni. La vogliamo ricordare nei tanti momenti che dedicava al volontariato, vicino alle persone più fragili ed in difficoltà