06 Giugno 2012, 07.13
Bione
Alla memoria

Un murales per don Italo

di red.

E' stato dedicato all'indimenticabile don Italo Cavagnini l'oratorio parrocchiale di San Faustino a Bione. Occasione d'incontro per le comunitŕ bionese e faentina.

 
«Chi canta prega due volte, chi suona di sicuro va in Paradiso».
Questo amava ripetere Don Italo Cavagnini a chiunque lo conoscesse.
Sabato scorso la parrocchia di San Faustino di Bione e l’Anspi dell’Oratorio gli hanno dedicato i locali del Centro ricreativo.
 
Don Italo se n'è andato a settembre dello scorso anno, all’età di 85 anni, dopo una vita spesa a contatto con i giovani.
Era conosciuto come “il prete dei complessi” per la sua passione per la musica attraverso la quale ha avvicinato i giovani nel corso della sua missione pastorale, convincendone centinaia (più di 800 si dice) ad intraprendere la strada della musica per emanciparsi dalle difficoltà della vita.
 
Nato a Bione, don Italo ha svolto la gran parte del suo servizio pastorale a Faenza, deve era giunto nel ’46, quale collaboratore di mons. Carlo Baronio all’istituto “Figli del Popolo”, aperto nella parrocchia di Sant’Ippolito, dove è stato poi cappellano.
Nella cittadina romagnola è stato poi sacrista e cappellano della cattedrale, amato e stimato da tutta la comunità faentina che nel 1996 gli ha conferito la cittadinanza onoraria.
Fu lui ad inventare il Pavone d’Oro nel 1969, portando alla ribalta complessi come Le Meteore, gli Angeli Neri, Le Ombre e tanti altri.
Grazie a lui è sorta a Faenza un’intera generazione di musicisti di talento.
 
Don Italo compiva gli anni il 1° di giugno ed era sempre l’occasione buona per una rimpatriata al paesello della Conca d’Oro.
Così è successo anche sabato scorso, quando alla cerimonia di intitolazione dell’oratorio di San Faustino, hanno partecipato un folto gruppo di ragazzi faentini che col sacerdote hanno condiviso la loro crescita umana e artistica.
 
La manifestazione è iniziata con la messa presieduta don Marco Ferrini, sacerdote faentino che ha sostituito don Italo alla giuda dell’associazione Pavone d’oro, alla presenza del vicario zonale don Gabriele Banderini, del parroco don Aurelio Cirelli e di altri sacerdoti.
Al termine della funzione liturgica è stato benedetto un murales posizionato all’ingresso del campo di pallavolo parrocchiale, realizzato dai giovani del paese. In primo piano è stato dipinto il volto di don Italo, sullo sfondo la parrocchiale di San Faustino, il santuario della Madonna della Rupe e il duomo di Faenza, che rappresentano i luoghi dove don Italo ha svolto il suo impegno sacerdotale.
 


Aggiungi commento:

Vedi anche
29/09/2021 20:01

Dieci anni fa, don Italo Domenica scorsa a S.Faustino di Bione, è stato ricordato don Italo, il "prete rock" scomparso 10 anni fa. Per l'occasione è arrivato da Faenza un ricordo di uno dei suoi "ragazzi", il cantautore Rodolfo Santandrea. Eccolo

06/06/2010 06:27

Don Italo ricomincia da 84 Don Italo Cavagnini, il «prete dei complessi», compie 84 anni e si inventa un nuovo concorso musicale.

26/09/2011 16:34

Addio a don Italo, «prete rock» Si terranno mercoledě alle 16 a Bione, i funerali di don Italo Cavagnini, che ha svolto la sua missione pastorale a Faenza, dove era conosciuto per il suo impegno con i giovani e i gruppi musicali.

14/01/2013 08:03

Dica 33 Tanti auguri per Italo Rossetti, di San Faustino di Bione, che sabato scorso ha compiuto 33 anni.

03/09/2006 00:00

ottant'anni insieme Ottant’anni compiuti insieme. Sono quelli di don Italo Cavagnini, il “prete dei complessi” e la parrocchia bionese di San Faustino e Giovita.




Altre da Bione
02/05/2022

Anna Nu e le Coste

Coraggio e soprattutto determinazione non mancano alla piccola Anna Nunzia che, per metà è di Bione e a soli sette anni, pedalando con papà, partendo dalla città ha scalato la mitica salita

22/04/2022

A Bione per benedire Casa Dosso

Nell'ambito degli incontri con le diverse zone pastorali della nostra provincia, il vescovo mons. Pierantonio Tremolada questa domenica farĂ  visita a Bione

21/04/2022

Ma che bella Santella quella di Lo

Un gruppo di volontari è intervenuto per sistemare l'antica edicola che accoglie i viandanti quando arrivano in "No"

(3)
06/04/2022

Complimenti dottoressa Greta

Congratulazioni a Greta Chemel, che abita a Bione e si è laureata presso l'Università degli Studi di Brescia in Scienze Infermieristiche

23/03/2022

A Bione la rigenerazione urbana è in chiave «green»

Gli oltre 200mila euro assegnati tramite il bando regionale verranno impiegati in opere per il transito di pedoni e ciclisti. Qualche preoccupazione per l'aumento dei prezzi dei materiali

06/03/2022

Rigenerazione urbana, finanziati anche sei progetti valsabbini

Anche alcune amministrazioni comunali valsabbine sono beneficiarie dei contributi del bando regionale pensato per il recupero e la sistemazione di edifici e spazi pubblici

27/02/2022

Quando gli alberi bruciano

In accordo col Gruppo Antincendio boschivo di Bione, il Cai di Desenzano porterĂ  gli appassionati della montagna sui luoghi del grande incendio del 2020, quando prese fuoco anche il tetto di San Vigilio

18/02/2022

Incinta di sette mesi si ribalta con l'auto

Poche conseguenze fisiche, per fortuna, per la donna e per il bambino che porta in grembo. Dopo la paura da codice rosso, il ricovero per accertamenti in “verde”

16/02/2022

Camion a fuoco, gasolio in strada

Stava viaggiando lungo la Provinciale 79 quando il motore ha preso fuoco. Sul posto Vigili del fuoco, Vigili e Protezione civile

18/01/2022

Bione e CĂ  Serena nel 1961

Nello scritto di Gilberto Vallini, allora sindaco di Bione, pubblicato sull'opuscolo "CĂ  Serena" edito per volere dei Combattenti, uno spaccato di Bione come poteva essere sessant'anni fa