24 Novembre 2022, 07.00
Bagolino Valsabbia
Viabilità 1

Progetto definitivo per ponte provvisorio

di val.

Il 2023 potrebbe essere l'anno buono per la sistemazione del vecchio ponte in ferro che a Ponte Caffaro è costretto a sopportare carichi di traffico non più sostenibili


Vuoi leggere l'articolo completo?

A) Accedi con il tuo account


B) Registrati nella Community di ValleSabbia News

Registrandoti e acquistando un abbonamento potrai accedere a tuttle le notizie, commentare e usufruire dei servizi di ValleSabbia News (secondo il piano di abbonamento scelto)


REGISTRATI

Leggi qui per avere maggiori informazioni...



Il progetto esecutivo c’è. Il bando di gara per l’affidamento dei lavori sarà pronto per la prossima settimana e sono previsti nove mesi per portare a termine l’intervento.
Questo il cronoprogramma stabilito negli uffici del broletto nei giorni scorsi.

Si può dunque ragionevolmente ipotizzare che il 2023 sarà l’anno buono per la sistemazione del vecchio ed ammalorato ponte che da inizio Novecento ed ancora oggi con qualche limitazione sopporta tutto il traffico, leggero e pesante, fra le Province di Brescia e di Trento, lungo la Provinciale 237 a Ponte Caffaro.

Il tutto senza tener conto della contrarietà manifestata in più occasioni dagli amministratori bagossi, che avrebbero preferito una soluzione ben diversa, che a loro dire avrebbe evitato inutili “invasioni” di terreni privati e sarebbe stata anche molto meno costosa.

I lavori prevedono di realizzare un ponte provvisorio accanto a quello storico, il terzo perché ce n’è già uno nuovo non utilizzato, costituito da elementi prefabbricati in acciaio.
Avrà una larghezza utile per il transito veicolare di 10 metri: due corsie di 3,5 metri ciascuna più due banchine ciascuna di un metro e mezzo.
L’importo complessivo dei lavori, comprensivo del canone di noleggio mensile del ponte provvisorio, è di 1.155.000,00 euro.

La Provincia Autonoma di Trento
si è impegnata per 904 mila euro.
La Provincia di Brescia dovrà aggiungere anche il milione e duecentomila euro necessari per la sistemazione del vecchio ponte.

Non sarà questa la soluzione definitiva: una volta rinforzato ed allargato il vecchio ponte in ferro, che per la sistemazione potrà essere anche rimosso e poi riposizionato, ci sarà comunque da capire come utilizzare quell’altro ponte, terminato 5 anni fa, fonte di un contenzioso che coinvolge Comune di Bagolino, progettisti e ditta che l’ha realizzato anni fa, perché presenta “geometrie” non adatte a gestire i reali flussi di traffico.

Insomma, col rischio di pasticciare un po’ con le parole: prima di dire la parola fine alla realizzazione della “rotonda quadrata” di Ponte Caffaro, ne passerà ancora di acqua... sotto quei tre ponti.





Vedi anche
19/10/2022 06:42

C'è la tabella di marcia A dicembre l'appalto per la posa del terzo ponte provvisorio. Non c'è però accordo fra Comune e Provincia sulla sua ubicazione. Potrà essere temporaneamente rimosso per il restauro il vecchio ponte in ferro

31/05/2020 16:13

Non c'è due senza tre Un terzo ponte, provvisorio, posizionato fra quello vecchio e quello nuovo. E’ l’ipotesi per uscire dall’empasse del passaggio fra regioni a Ponte Caffaro

04/02/2021 07:16

Ispezione al vecchio ponte Domenica mattina a Ponte Caffaro il transito oltre il ponte sarà consentito con limitazioni solo alle autovetture

12/09/2017 06:57

Sostituite quel ponte Novità sulla "rotonda quadrata" di Ponte Caffaro: il vecchio ponte di confine verrà smantellato e ricostruito da un'altra parte. Al suo posto verrà edificata una nuova struttura, più ampia e robusta

18/06/2022 06:14

«Il baily? Mettetelo al posto del vecchio ponte» Non piace agli amministratori bagossi il progetto ideato dalla Provincia per reataurare il vecchio ponte sul Caffaro e risolvere l'annoso problema della rotonda quadrata. «C'è l'alternativa, bero su bianco, ma la Provincia nemmeno ci risponde»




Altre da Bagolino
24/11/2022

Una risposta per tre interrogazioni

Sono quelle presentate dal Consigliere per la Provincia di Trento Alex Marini (M5S) in merito alla rotonda quadrata sul Caffaro. Curiosa la risposta che riguarda l’inserimento dell’opera fra quelle incompite

22/11/2022

Un po' di Valsabbia nell'ultimo album di Cristian Mondini

Nell’ultimo album del cantautore bresciano c’è una collaborazione con Viviana Laffranchi e un brano dedicato a Bagolino. Domenica una presentazione a Portese

21/11/2022

I dieci anni del bagòss di Amerigo

Il taglio di un formaggio di dieci anni merita un'attenzione particolare, e a maggior ragione se ad essere stagionato per un tempo così lungo è uno dei formaggi di più nobile lignaggio che vanta la nostra provincia, anzi la nostra regione e addirittura il nostro Paese: il bagòss, ovvero il formaggio a pasta dura di Bagolino

(1)
16/11/2022

Good Water: Acqua Maniva partner dell'Onu

L’azienda di Bagolino è stata incaricata di fornire un milione di nuove confezioni ecosostenibili alla Cop 27 di Sharm El-Sheikh

13/11/2022

Mancano i geometri comunali? Bagolino va a prenderlo a Lamezia Terme

Amministrazioni in difficoltà nel reperire funzionari da inserire negli uffici. Non a Bagolino

(1)
13/11/2022

Maretta o tzunami?

Quale futuro per una nuova Proloco a Bagolino? Se n'è discusso in una'assemblea che ha avuto luogo mercoledì scorso nel centro valsabbino

07/11/2022

4 Novembre anche a Bagolino

Alla presenza dei rappresentanti delle associazioni d'arma, dell'Amministrazione comunale e degli alunni delle scuole si è tenuta la cerimonia per laGiornata dell'Unità Nazionale e Festa delle Forze Armate

05/11/2022

4 Novembre a Ponte Caffaro

Come tradizione, nella Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate, le associazioni d'arma della frazione a lago di Bagolino hanno tenuto una cerimonia in ricordo dei Caduti

03/11/2022

Ha fatto tutto da solo

Stava provando la motocicletta in un prato, in fondo alla Piana del Gaver, quando è caduto rovinosamente a terra. Con l’eliambulanza da Sondrio per soccorrerlo

03/11/2022

Arriva la neve, chiude il Crocedomini

Il provvedimento, facendo seguito ad ordinanze della Provincia, scatta dai tre accessi al passo da questo giovedì alle 17