07 Luglio 2022, 07.00
Bagolino Gavardo Capovalle Prevalle Valsabbia Muscoline
Ambiente

Innalzamento della temperatura: la Valle Sabbia sopra la media

di P.D.

Negli ultimi trent’anni i danni causati dall’uomo alla natura sono stati molteplici, i cambiamenti climatici sono sempre più palesi e persistenti, l’aumento della temperatura media lo dimostra


Vuoi leggere l'articolo completo?

A) Accedi con il tuo account


B) Registrati nella Community di ValleSabbia News

Registrandoti e acquistando un abbonamento potrai accedere a tuttle le notizie, commentare e usufruire dei servizi di ValleSabbia News (secondo il piano di abbonamento scelto)


REGISTRATI

Leggi qui per avere maggiori informazioni...


 
Sono giorni se non settimane che la crisi idrica è diventata la quotidianità tra dibattiti e litigi su livelli dei laghi, necessità agricole e fiumi in secca, ma questo non è che la punta dell’iceberg di un processo ben più ampio: le conseguenze del cambiamento climatico che da anni ormai stanno colpendo tutto il globo presentano ora i conti. 
 
Siccità, alluvioni, risorse idriche allo stremo e desertificazione, sono tutte crisi che hanno un denominatore comune, l’attività dell’uomo e l’inquinamento prodotto. Infatti, nonostante sia vero che i cambiamenti climatici e l’innalzamento o abbassamento delle temperature medie sono ciclici, e la storia lo dimostra, non lo è la velocità con cui essi si realizzano. 
 
Dagli anni Sessanta al secondo decennio del duemila la temperatura media annua è aumentata di 2,6 gradi nella sola provincia di Brescia, ed in Valle Sabbia, il dato è ancora peggiore, la media si attesta infatti sui 3 gradi. Se solitamente essere sopra la media è un dato positivo, in questo caso non lo è, la Valle Sabbia, così come la Valcamonica (dove l’incremento medio si attesta sui 3,66 gradi) sono le zone della provincia di Brescia che soffrono maggiormente. 
 
I dati mostrano che la crisi climatica colpisce prevalentemente le zone montuose, e sebbene questo possa apparire come una contraddizione (storicamente in montagna fa meno caldo che  in città o pianura), i dati parlano chiaro: Tra i comuni valsabbini quelli che hanno registrato  l’incremento maggiore sono stati Capovalle (3,23°) e bagolino (3,16°), passando da una temperatura media di 6,59° e 6,10° a 9,82° e 9,26°. 
 
Nonostante l’incremento Bagolino resta il paese più freddo della valle, ma risulta palese come per un ambiente montano una differenza di ben tre gradi sia devastante: quando la risorsa principale (la neve, fondamentale anche per laghi e fiumi) ha “range” di temperatura ben precisi per sopravvivere anche solo 3 gradi possono fare la differenza.
 
I paesi più caldi della Valle, invece sono Muscoline e Gavardo, che tolgono il primato a Prevalle (capofila negli anni Sessanta), seppur il loro incremento sia vicino alla media provinciale. 
 
Un triste primato quello della Valle Sabbia che passa da 9° medi nel decennio 1961-1970 a ben 12° nel decennio che va dal 2009 al 2018, un territorio, il nostro che non a caso anche oggi è tra le zone più colpite dalla crisi idrica, con una pioggia di ordinanze da parte delle Amministrazioni comunali per controllare e ridurre il consumo di acqua potabile, una risorsa sempre meno disponibile. 
 




Vedi anche
11/11/2019 11:02

In agenda c'è l'emergenza climatica Nei giorni scorsi, a Palazzo del Broletto, la presidente dell'Ordine dei dottori agronomi e dottori forestali della Provincia di Brescia Elena Zanotti e la consigliera Emanuela Lombardi hanno incontrato il prefetto dott. Attilio Visconti

12/04/2014 14:30

Il Maniva chiude per le alte temperature Si pensava di riuscire ad accontentare gli appassionati, anche se solo nel fine settimana e almeno fino a Pasqua, ma l'innalzamento delle temperature costringe il Maniva alla chiusura 

23/07/2021 12:00

La crisi climatica ci riguarda da vicino Partecipata serata di musica e sensibilizzazione ambientale quella andata in scena giovedì sera nella piazza centrale di Vallio Terme
• VIDEO

21/07/2021 10:25

La crisi climatica con Giovanni Mori Il portavoce di Fridays for Future sarà ospite di una serata in piazza che alternerà esibizioni musicali a riflessioni sui cambiamenti climatici in atto

12/03/2022 09:02

«Non è più tempo di rinviare» Dalle Mamme del Chiese una riflessione sulle connessioni tra i problemi locali e mondiali, dalla crisi climatica alla pandemia, dalla guerra in Ucraina alla salvaguardia delle risorse. “E' giunto il tempo della responsabilità”




Altre da Muscoline
22/09/2022

Senza Banca (e Bancomat): «Ci sentiamo abbandonati»

A Muscoline, dai primi di settembre la filiale della BTL ha chiuso i battenti, cessando tutti i servizi alla popolazione. «Solo “forse” la risposta di altri istituti di credito»; ora la richiesta al servizio postale: «Postamat»

16/09/2022

Nuova gestione per il centro Don Milani

Questo pomeriggio il riammodernato centro sportivo di Muscoline verrà inaugurato, e con l'inaugurazione verrà presentata la nuova gestione oltre a tante novità

08/09/2022

Nuovi spazi per la «Morelli Rebusca»

A Muscoline, la scuola dell’infanzia verrà affiancata, a partire da quest’anno da una sezione di asilo nido, Sabato l’inaugurazione

06/09/2022

Festa cremisi

Le sezioni riunite dei Bersaglieri di Gavardo, Muscoline e Vallio Terme daranno vita a una manifestazione dei fanti piumati con le fanfare Piume del Garda e dei Bersaglieri ciclisti “Vicini e Prandini” di Roccafranca

03/09/2022

Festa di fine estate

All'oratorio Pavanelli di Muscoline un pomeriggio con i falconieri e in serata un concerto con cover band Alterego

20/08/2022

Sessant'anni al servizio del prossimo

La sezione gavardese dell’Avis compie 60anni. Fondata nel 1962 prosegue la propria attività più in salute che mai, aumentando di anno in anno il numero di donatori volontari

12/08/2022

Frazioni Spiedanti

A Muscoline le 12 frazioni sono pronte a scendere in campo per sfidarsi, con il secondo concorso (amatoriale) dedicato allo spiedo bresciano

03/08/2022

Sostanze nocive nel suolo della materna, amministratori indagati

Omissione d’atti d’ufficio, questa l’accusa mossa nei confronti al primo cittadino di Muscolinee al suo predecessore che pur sapendo della compromissione del suolo, non avrebbero fatto nulla

30/07/2022

«Per amur se deènta orbi»

Dopo una lunga lista di appuntamenti ed iniziative, questa sera si conclude il programma di manifestazioni del comune di Muscoline con una commedia dialettale

18/07/2022

Condotte sublacuali: non più bombe ecologiche, ma da monitorare

Ispezioni di Acque Bresciane, Comaglio: «Uno spauracchio lanciato nel 2018 per spingere alla nomina del Commissario e per saltare le procedure di Vas»