10 Novembre 2017, 09.06
Bagolino Anfo Valsabbia
Opere pubbliche

La scommessa

di Ubaldo Vallini

L'idea, ora che è stata finanziata la realizzazione del collettore fra Anfo e Ponte Caffaro, è di farci passare sopra anche la ciclabile. In 15 anni è stata "collettata" tutta la Valle


Tre milioni e duecentomila euro. Una metà ce la metterà la Regione e lo stanziamento è notizia dell’altro giorno, l’altra l’ha già messa a disposizione l’Ambito Territoriale Ottimale (Ato).
Il cronoprogramma prevede anche il termine dei lavori: entro il 2020.
Intanto la Comunità montana vorrebbe approfittare dei lavori per realizzare contestualmente una pista ciclopedonale.

Ma andiamo con ordine
Realizzando il pezzo mancante fra Anfo e Ponte Caffaro, la Valle Sabbia, almeno quella “storica”, conclude l’operazione collettamento dei reflui, che finiscono tutti quanti nelle due “linee” di depurazione a valle di Sabbio Chiese.

Più giù stanno conoscendo la fase dell’appalto anche i depuratori che andranno a sostituire quelli obsoleti di Vobarno, Villanuova e Gavardo.
«Quando saranno conclusi anche questi ultimi interventi potremo dire di aver collettato il 90% del territorio, un’impresa che è costata circa 20 milioni di euro - afferma il presidente della Comunità montana Giovanmaria Flocchini.

Poi aggiunge, lui che è particolarmente attento alle esigenze della montagna: «Resteranno escluse alcune frazioni, del resto non si può pensare di posare decine di chilometri di tubo per raggiungere le poche case di alcune località».

La prima “linea” di depurazione, in via Palina a Sabbio Chiese è entrata in servizio ad agosto del 2003, iniziando a depurare gli scarichi fognari provenienti dai paesi della Conca d’Oro (Sabbio Chiese, Odolo, Bione e Agnosine).

La seconda ha cominciato a macinare reflui a luglio del 2005 portando la potenzialità totale dell’impianto a 26.000 abitanti equivalenti, permettendo così di estendere la rete di collettori agli altri comuni.

In tutto, contando anche i 6 e mezzo del tratto ancora da fare fra Anfo e Ponte Caffaro, la rete di collettamento si estende nella valle per più di 50 chilometri.

«La scommessa – ha aggiunto Flocchini
-, ora è quella di approfittare dei lavori per la realizzazione di quest’ultimo tratto per farci passar sopra una pista ciclopedonale e noi come Comunità montana abbiamo già dato mandato per la sua progettazione. Sarebbe subito collegabile alla rete trentina».

Fra una e l’altra opera era stata ipotizzata una spesa di circa 6 milioni e mezzo di euro: realizzare entrambe in un colpo solo certo porterebbe a consistenti risparmi.

Insomma, l’idea è che da una parte possa migliorare la qualità delle acque del lago, in virtù del minor apporto di nutrienti che gli scarichi offrono alla proliferazione delle alghe, dall’altra ci sia un significativo potenziamento della fruibilità turistica delle sue sponde.



Commenti:
ID74052 - 10/11/2017 17:44:51 - (GGA) - sarebbe ideale

Con immenso piacere aspettiamo la sua realizzazione.... speriamo

ID74054 - 11/11/2017 09:59:04 - (maurizio) - SPEROM

Intervento ad alto valore turistico ma anche per noi, basti pensare che tanti ciclisti valsabbini considerando pericloso per il traffico passare in estate sulla statale che costeggia il lago essendo molto trafficata se è cosi per noi figuriamoci per i turisti che conoscono le ciclabili già da molti anni.

ID74057 - 11/11/2017 12:04:08 - (Tc) - ...

sbagliero' e me lo auguro,ma me sa tant de scomesa persa de partensa...

ID74072 - 11/11/2017 22:01:08 - (cosba) - pista ciclabile

Se non costruiscono la pesta ciclabile assieme allo scavo per le tubazioni sono spudorati. Verrà costruita fra pochi anni con costi assai superiori. Che peccato sarebbe sprecare tutte questa risorse. Che peccato.

Aggiungi commento:

Vedi anche
10/11/2017 09:17

Fra Idro e Anfo non era andata così Nel 2011, probabilmente per evitare di dover fare degli espropri, l'idea di realizzare contemporaneamente collettore e ciclabile non andò in porto

08/11/2017 12:41

Un altro tubo per la salute del lago E' stata finanziata la realizzazione del collettore fra Anfo e Ponte Caffaro. Con quest'ultima tratta, si completa il collettamento dei reflui per il fondovalle e le diramazioni principali, fino a Sabbio Chiese

23/09/2017 07:00

Nuovi fondi per il collettore Anfo-Ponte Caffaro All’interno di un finanziamento regionale destinato ai laghi prealpini, sono in arrivo in Valle Sabbia ben 1,6 milioni di euro per completare il sistema di depurazione

05/08/2016 17:15

Il borgo di San Giacomo, eccolo qua Occasione ghiotta in questi giorni, la visita con guida al Borgo di San Giacomo, a Ponte Caffaro. Gratis. Ecco come e quando

06/08/2020 07:39

Sul lago il Covid sta lasciando il segno Non mancano le proposte per un turismo consapevole sul lago d'Idro e in Valle Sabbia. Mancano però un bel po' di turisti




Altre da Anfo
08/04/2021

In fumo l'esplosivo dei tedeschi

Tre chili di tritolo. Era questo l'ordigno rinvenuto in occasione degli scavi per la sistemazione della Batteria Statuto della Rocca d'Anfo. Il materiale esplosivo non è esploso, ma è stato Bruciato nel prato a poche decine di metri dalla 237 del Caffaro. VIDEO

07/04/2021

Ordigno in Rocca

Verrà fatto brillare oggi in piena sicurezza dagli artificieri del Genio Guastatori l’ordigno ritrovato in occasione di lavori alla Batteria Statuto

03/04/2021

Col fuoristrada nel «vólt»

Spettacolare incidente, per fortuna senza gravi conseguenze, quello avvenuto in pieno centro del paese ad Anfo

27/03/2021

«Brescia Bella» fa tappa alla Rocca d'Anfo

Un evento Facebook che vedrà un'interpretazione musicale di pregio, ma sarà anche un’occasione di far conoscere i progetti e il territorio in cui opera la cooperativa valsabbina Cogess

21/03/2021

Violata anche la Rocca

L'immunità anfese dal Covid è durata più di due mesi, ma si è conclusa ieri, con un tampone risultato positivo

18/03/2021

«Covid free»

Da due mesi Anfo non registra alcun caso di contagio. Fatti i debiti scongiuri, perchè il primato può cedere da un momento all'altro, proviamo a capire il perchè

10/03/2021

Processionaria, problema persistente in alta valle

Sono due le zone particolarmente colpite dall’insetto che forma dei nidi soprattutto sugli alberi di pino nero. Il fenomeno segnalato in Regione

02/03/2021

Dica 33: tutti vaccinati gli anfesi

Potrebbe essere Anfo il primo paese della Provincia di Brescia ad aver vaccinato tutti gli ultraottantenni

27/02/2021

Tutto pronto alla Beata Lucia Versa Dalumi

Conto alla rovescia anche a Bagolino, per la somministrazione del vaccino anticovid. Per ora agli ultraottantenni di Bagolino e di Anfo. Ecco come si fa