07 Settembre 2021, 07.00
Anfo Valsabbia
La Nostra Valle online

Il futuro della Rocca in vista di Brescia 2023

di Cesare Fumana

Nel corso dell’ultimo appuntamento dei Venerdì della Rocca dell’associazione La Polveriera è intervenuto il presidente della Comunità montana che ha illustrato i progetti in corso


Quali i progetti in cantiere per la Rocca d’Anfo in vista di Brescia e Bergamo Capitali della Cultura 2023? Lo ha voluto chiedere l’associazione La Polveriera, che da anni si occupa della fortezza napoleonica affacciata sull’Eridio, direttamente al presidente della Comunità montana di Valle Sabbia, Giovanmaria Flocchini, nel corso della rassegna “I venerdì della Rocca”. Flocchini ha ricordato i lavori fin qui fatti di messa in sicurezza che hanno consentito la riapertura per poi illustrare i lavori che partiranno a breve.

È già stato affidato un appalto di 850 mila euro per la sistemazione della scalinata che sale alla caserma Belvedere, dove l’intenzione è quella di creare uno spazio per eventi all’aperto e per questo sarà portata l’acqua e l’elettricità. Nel progetto rientra anche la pulizia del fronte a lago, con taglio della vegetazione.

Altri 800 mila euro sono nelle disponibilità della Soprintendenza di Brescia per il restauro e messa in sicurezza dell’osservatorio, la costruzione circolare che domina la fortezza. L’appalto dei lavori sarà affidato a Comunità montana presumibilmente all’inizio del prossimo anno.

Un altro progetto in via di definizione è poi la costruzione di un sovrappasso pedonale per attraversare in sicurezza la strada provinciale, collegando la fortezza con la batteria Statuto e il vicino parcheggio. Qualcuno suggeriva di costruire un sottopasso, sfruttando una possibile galleria sotterranea, ma che gli scavi e i sondaggi non hanno individuato.

«In questi anni abbiamo puntato molto sulla Rocca come volano per l’intero comparto turistico valsabbino – ha detto Flocchini –. La scelta di portare qui l’Ufficio turistico della Valle Sabbia è stata vincente. Credo anche che gli investimenti di privati nel comparto turistico che ci sono stati quest’anno proprio ad Anfo siano anche il frutto degli sforzi compiuti in questi anni».

La visita alla fortezza avviene esclusivamente col la guida, e  quest’anno si sono aggiunti nuovi giovani (in totale sono 13) che svolgono questo compito anche con visite guidate per stranieri in inglese e tedesco, vista la frequentazione di stranieri sul lago d’Idro (il 25% dei visitatori).

Cosa manca ancora? Da parte del presidente della Polveriera, Maurizio Zenucchi, sono giunti alcuni suggerimenti: la sistemazione del primo piano della Caserma Zanardelli, l’illuminazione del parcheggio e dell’ingresso della struttura, il recupero del camminamento esterno per avere un percorso ad anello. Infine, riuscire a realizzare una pista ciclabile che costeggi il lago.

A tal proposito Flocchini ha comunicato che a novembre dovrebbe partire la costruzione del collettore da Anfo a Ponte Caffaro e su questo sarà realizzata una pista ciclopedonale. Per quest’opera ci sono già a disposizione 3,5 milioni di euro.
Si sta poi progettando la prosecuzione della pista ciclabile da Anfo a Idro.

L’obiettivo è anche quello di sviluppare nella Rocca delle attività ricettive, bar e/o ristorante. Su questo sarà necessario però l’impegno dei privati.

Nonostante gli sforzi compiuti, la Rocca d’Anfo non è ancora molto conosciuta, anche agli stessi valsabbini. «Purtroppo il nostro ente non ha molte risorse da investire nella promozione – ha ricordato Flocchini – e al momento gli ingressi non riescono a garantire risorse da spendere in spesa corrente. Quest’anno si arriverà a 4500 visitatori paganti, ma per poter avere una sostenibilità economica servirebbero almeno il doppio».

Fra le idee in campo c’è anche quella di candidarsi per il riconoscimento come sito Unesco. Anche questo potrebbe concorrere a rendere la fortezza maggiormente conosciuta.

In foto:
. l'osservatorio della Rocca d'Anfo
. il presidente di Comunità montana Giovanmaria Flocchini e il presidente dell'ass. La Polveriera Maurizio Zenucchi





Vedi anche
18/04/2018 07:55

Una «Polveriera» per la Rocca d'Anfo Dopo la messa in sicurezza dei versanti ed il ripristino delle strutture, la Rocca d'Anfo necessita di manutenzione per essere turisticamente fruibile. Si candida La Polveriera-APS, sodalizio che si presenterà pubblicamente lunedì 30 aprile a Nozza

24/09/2020 11:00

Le difese attorno al lago Ultimo appuntamento questo venerdì sera con la rassegna dell’associazione La Polveriera in Rocca d’Anfo

01/04/2015 08:00

Idee per una valorizzazione turistica Nell’incontro promosso dalla Comunità montana sul futuro della Rocca sono state presentate le tesi di laurea di tre giovani architetti valsabbini basate su un recupero della fortezza napoleonica

03/03/2015 07:00

Luoghi del cuore, ma abbandonati La Rocca d'Anfo supera i 1000 voti per il FAI, ma è chiusa dal 2011

13/09/2019 08:42

Pillole di storia ai Venerdì della Rocca Prende il via questa sera presso il museo della Rocca d’Anfo la rassegna culturale organizzata dall’associazione La Polveriera




Altre da Anfo
22/10/2021

Marco Frapporti sfida il Baremone

Per chiudere la sua stagione il Frappo ha deciso di dare vita a una sfida contro il tempo lungo i tornanti della strada del Baremone

19/10/2021

Il riposo dell'Idra

Idra riposa sul lago d’Idro, in attesa della prossima primavera, soddisfatto per come è andata la stagione estiva con la sua appendice autunnale

12/10/2021

Collettore Anfo-Caffaro, si parte

A metà novembre l'inizio dei lavori. Già finanziata anche la ciclabile che in parte ci passerà sopra

08/10/2021

C'è un orso attorno al lago, forse due

Torna l’orso sulle montagne attorno al lago e anche lui se la prende coi cacciatori. Ironizzano un poco i seguaci di Diana, che quest’anno già se la sono vista brutta con la sospensione della caccia, ma il plantigrado incute davvero timore

06/10/2021

È il più giovane e anche il più votato

Giovanni Alberti, 18 anni, è stato eletto nella nuova maggioranza alle Comunali di Anfo raccogliendo più preferenze di tutti. Abbiamo cercato di capire il perchè

(1)
05/10/2021

«Ora collaboriamo»

Le urne ad Anfo hanno dato il loro verdettto e il piccolo centro lacustre ha scelto la continuità. Ecco come è andato il voto.
A caldo abbiamo fatto un paio di domande al sindaco Bondoni. VIDEO

04/10/2021

Bondoni riconfermato sindaco di Anfo

Il primo cittadino uscente si appresta a governare il piccolo paese affacciato sul lago d’Idro per altri cinque anni

02/10/2021

In moto contro un furgone

Tanta paura lungo la 237 del Caffaro ad Anfo, dove un motocilista ventenne si è schiantato frontalmente contro un furgone e se l’è cavata con un ricovero in codice giallo

01/10/2021

Gianpietro Mabellini

Bancario ed amministratore di lungo corso, sindaco dal 2011 al 2016, Gianpietro Mabellini a 66 anni ci riprova

01/10/2021

Franco Oscar Zanardi

Vicesindaco nell’amministrazione uscente, carica che ha abbandonato un anno e mezzo dopo le elezioni mettendosi all’opposizione, il 72enne Oscar Zanardi è il candidato sindaco ad Anfo con la lista “Per una Nuova Anfo”