29 Marzo 2020, 09.30
Agnosine
Il ricordo

Per Mirco

di Rosa Ferremi

Le parole in queste circostanze rischiano di diventare retoriche, ma condividere un ricordo può aiutare ad accettare una perdita...


Le parole in queste circostanze rischiano di diventare retoriche, ma condividere un ricordo può aiutare ad accettare una perdita. Mirco, tu non eri solo il nostro salumiere, tu eri un insostituibile punto di riferimento per la nostra contrada, per i tuoi clienti, per i tuoi numerosi amici, per chiunque si rivolgesse a te.

“Vado dal Mirco”, “Me l’ha regalato il Mirco”, “Me l’ha detto il Mirco”, “Chiedo al Mirco”, “Lasciamelo dal Mirco” … queste le frasi quotidiane pronunciate nelle famiglie di Renzana.

Eh, sì, dal tuo negozio non uscivamo solo con il pane e i prodotti tipici della nostra Valle, ma con un sorriso che tu ci avevi strappato con le tue battute irresistibili, la tua simpatia trascinante.

A te chiedevamo anche un aggiornamento riguardo i fatti accaduti nel paese, lo stato di salute di ammalati conoscenti, dettagli sui legami di parentela dei concittadini morti, riferimenti di qualsiasi tipo, indirizzi, favori… persino di pesare le valigie prima di andare in aeroporto.

Quante volte, soprattutto se in negozio eravamo in tre o quattro, ci intrattenevi con battute irresistibili! Oppure ci raccontavi notizie bizzarre in modo convincente: al momento ci credevamo, poi un sorriso “sotto i baffi” ti tradiva e capivamo; allora dichiaravi che erano tuoi test per valutare il grado di attenzione e di criticità delle tue clienti, perché ci tenevi a stimolare le loro abilità cognitive. Così quando hanno iniziato a diffondersi le fake news, noi eravamo già allenate ad identificarle.

Che dire dei tuoi inconfondibili modi, a cui eravamo tanto affezionati? Alla richiesta di una fettina di formaggio ce ne proponevi l’acquisto di mezza forma chiedendo se bastasse, all’etto di affettato il chilo, a una confezione l’intero pacco, costringendo così anche i più compunti e controllati a risponderti con altrettanta ironia.

Avevi tantissimi amici, non solo in Valle … Chi non conosceva il Tram? Certamente anche per il tuo innato altruismo. Sì, non avevi pregiudizi sulle persone, non le “catalogavi”, andavi oltre le apparenze, ti rapportavi a tutti, cercavi di aiutare tutti … Accoglievi con entusiasmo le iniziative a scopo benefico, a cui contribuivi con particolare generosità.

Ricambiavi piccoli favori, o l’attesa di qualche istante in negozio, con ringraziamenti accorati accompagnati da manciate di caramelle, ghiaccioli o altro.

A volte ti abbiamo visto dispiaciuto dopo uno sgarbo o un torto, perché tu, sensibile e buono, non avresti mai fatto del male a nessuno.
Quando eri particolarmente felice, ti inventavi un pretesto per offrire cioccolatini: un anniversario, una ricorrenza, un onomastico … Sì, perché la tua insostituibile mamma ogni giorno salutava i clienti più affezionati ricordando il santo del giorno … elargendo auguri, recapitandoli con biglietti insieme allo scontrino, mentre tu gioivi con lei.

Quanti cartelli scritti da te, appesi al bancone sempre ordinato e lindo, ci hanno risollevato l’umore e stimolato ad affrontare la giornata con ottimismo.

Sempre preoccupato di aver agito bene nei confronti degli altri, a volte, ti aprivi e confidavi i tuoi dubbi, i tuoi crucci e intanto ascoltavi quelli del tuo interlocutore. Spesso ci si confrontava sulla differenza di mentalità fra genitori e figli, sulla loro predisposizione ad essere cittadini del mondo.

Già, io e te eravamo «i genitori di “Renzana City” con i figli all’estero» e ci scambiavamo le preoccupazioni quando la tua adorata Moira era in Francia e il mio Andrea in Turchia,  negli anni degli attentati, e stemperavamo le nostre ansie concordando che  “… Se era destino …”.
Triste destino quello che ti ha tolto alla tua famiglia, ai numerosi amici, a noi tutti.

Ti immaginiamo sorridente lassù con amici ritrovati, occupato ad intrattenere tutti, a scambiare battute personalizzate, ad inneggiare canti spensierati, mentre noi quaggiù non riusciamo nemmeno ad immaginare come potremo fare senza di te.

Rosa Ferremi



Vedi anche
30/03/2020 11:02

Agnosine in lutto per Mirco Caro Mirco, oggi Agnosine porta un velo di tristezza. Te ne sei andato in silenzio, in questa guerra atroce…

25/07/2006 00:00

a Renzana con gusto Sar un percorso enogastronomico, questo sabato 29 luglio ad animare le vie ed i cortili del vecchio borgo di Renzana, frazione di Agnosine. L’appuntamento con la seconda edizione di GustAgnosine per le 19 e 30...

29/08/2007 00:00

Live for Africa a Renzana di Agnosine Musica e solidariet ad Agnosine per inaugurare il nuovo Palazzetto dello sport di Renzana. Latino, afro e disco, questi i temi previsti rispettivamente per le serate di gioved 30, venerd 31 e sabato 1 settembre a partire dalle 21.

12/07/2018 10:00

A Renzana arriva «Volt in fest» Questo sabato, 14 luglio, la frazione di Agnosine sarà animata da una grande festa all’insegna della musica e dei "food trucks" 

14/12/2017 10:51

A Serle tutti con Mirco Grande attesa ieri a Serle per il verdetto della Corte d'Appello di Brescia per la vicenda giudiziaria di Mirco Franzoni, che trova la vicinanza di quasi tutti i compaesani




Altre da Agnosine
07/05/2021

Tutto da solo, senza patente

E’ arrivato “lungo” in curva ed è andato a sbattere con violenza contro un pilastro in cemento: tanta paura, meno danni fisici che guai

30/04/2021

Tanti auguri Rosalba

Buon compleanno a Rosalba Francinelli, di Agnosine, che proprio oggi, venerdì 30 aprile, compie 64 splendidi anni

21/04/2021

Pronto Emergenza sempre in prima fila

L'associazione Pronto Emergenza "Volontari in Odolo" non si arrende di fronte alle sfide dell'emergenza sanitaria ed è sempre pronta ad offrire i suoi servizi alla comunità.

16/04/2021

Agnosine e i tamponi

L’Amministrazione comunale di Agnosine si ripete: dopo l’esperienza di “tamponamento” per gli over 70, ecco quella per tutti i maggiorenni

12/04/2021

Spiedo e taragna per l'ambulanza

Polisportiva e cacciatori Acl insieme, ad Agnosine, per una giornata di solidarietà. Obiettivo: una nuova ambulanza per Pronto Emergenza

12/04/2021

Da Odolo a Villanuova

Nuova destinazione per don Gualtiero Pasini che lascia la guida delle parrocchie di Odolo, Binzago e Gazzane per diventare amministratore parrocchiale nel suo paese natale

07/04/2021

Franco e Tina, grazie di cuore

Una lettera di ringraziamento, da parte di un'amica, ai due farmacisti di Agnosine che ora si godranno la meritata pensione

01/04/2021

Cade con l'e-bike, vola in elicottero

Brutta avventura quella occorsa ad un biker di 63 anni scivolato lungo un ripido sterrato sul Bertone

20/03/2021

Carissimo Don Pietro Chiappa

E’ con immensa gioia che oggi voglio scriverti e altrettanto fiero, orgoglioso di te per il nuovo incarico che il Vicario zonale ti ha assegnato...

20/02/2021

Agnosine punta tutto sulla sicurezza

Contributi regionali, l'aiuto della Comunità Montana di Valle Sabbia e risorse comunali in campo per la messa in sicurezza di alcuni punti critici del paese

Agnosine, il paese la sua gente

Il Santuario della Madonna di Calchere

14/04/2020

Il nuovo municipio di Agnosine è stato inaugurato nel 2006. Lo stabile, 340 metri quadri di nuovi uffici sistemati assieme ad un vasto complesso abitativo che ospita negozi ed appartamenti

14/04/2020

E’ stata l’azienda che per più di 50 anni, fino alla fine degli anni ’70 del secolo scorso, più di altre ha tracciato la storia italiana del mobile multiuso (2)

14/04/2020

E' la chiesa parrocchiale di Agnosine, tempio dalle antiche origini, già citata in un documento del 1037.
L’edificio attuale risale al 1771


14/04/2020

Col suo campanile domina la valle.
L’attuale costruzione risale al 1674 ed è stata eretta su una struttura precedente