07 Marzo 2020, 08.00
Valsabbia
Progetti sociali

«Non disperdiamoci», contro l'abbandono scolastico

di Redazione

Gli esiti del progetto Intrecci e l’avvio di una piattaforma permanente per il contrasto della dispersione scolastica in Valle Sabbia


Nell’ambito del progetto Intrecci,
finanziato da Fondazione Comunità Bresciana, la Cooperativa Sociale Area ha condotto una dettagliata analisi sulla dispersione scolastica nel territorio valsabbino, sperimentando sul campo una strategia d’intervento volta a contrastarne le cause principali. La collaborazione con l’I.I.S. “G. Perlasca” e con alcune realtà istituzionali e associative locali, ha consentito di promuovere attività socio-pedagogiche individuali e di gruppo, per giovani e adulti.

In particolare, sono stati promossi due laboratori teatrali, un laboratorio artistico e uno tecnologico (in collaborazione con FabLab Valsabbia), un progetto sperimentale su una specifica classe, nei quali, complessivamente, sono stati coinvolti 75 studenti e 20 adulti.

Gli incontri hanno offerto l’opportunità di lavorare su alcuni nodi che impediscono la positiva partecipazione dei giovani ai percorsi formativi o che ne favoriscano invece la promozione (motivazione, inserimento nel gruppo classe, clima scolastico, qualità delle relazionali ecc.) e su aspetti che riguardano gli stessi genitori.

L’Istituto di Valle Sabbia “G. Perlasca”, nelle figure dei docenti (referente prof.ssa Pelizzari) e della Dirigente Scolastica Maurizia Di Marzio, ha accolto con estremo favore il progetto “Intrecci”, integrandolo immediatamente nella progettualità di Istituto: la forza delle azioni messe in campo ha consentito di promuovere un lavoro di rete fra scuola (docenti e alunni), agenzie del territorio e famiglie quanto quella di ascoltare e sostenere in modo sistematico e sistemico le fragilità così come i punti di forza degli adolescenti.

Nella seconda fase del progetto si è affrontato il tema del collegamento tra il sistema d’istruzione/formazione e il mercato del lavoro locale. A tal proposito si è avviata la campagna “Non disperdiamoci”.

“Non disperdiamoci” utilizza una piattaforma di connessione e condivisione online (accessibile dal portale partecipa2020.it/https://partecipa2020.it/) tra giovani, scuola, lavoro e realtà territoriali. Essa è pensata come uno spazio aperto che vuole dare voce, in prima battuta, ai giovani studenti e lavoratori, chiamati a raccontare attraverso brevi video, contributi scritti o audio, la propria storia scolastica e lavorativa e a condividere vissuti, idee e riflessioni sul presente e sul futuro.

Sono poi attivi canali di condivisione per Scuole/Istituzioni e per Imprenditori/Professionisti, chiamati a esprimersi sulla fase di transizione che sta vivendo il mondo giovanile e sulle sfide per un coinvolgimento attivo delle giovani generazioni in percorsi di crescita e di sviluppo locale. Partecipare alla campagna significa fornire un prezioso contributo in qualità di testimoni, raccontando la propria idea su come cogliere le sfide e le opportunità insite in scenari in continua e rapida trasformazione.

Aderire è completamente gratuito e la partecipazione consente di contribuire alla condivisione e costruzione di nuovi saperi e spunti di ricerca sulla tematica dell’successo scolastico, oltre che  ottenere un ritorno positivo in termini di immagine e visibilità. Inoltre, avvalendosi di anni di esperienza sul campo, la Cooperativa Area mette a disposizione dei partner aderenti i risultati di una ricerca condotta sul contesto locale.

La varietà e la ricchezza dei contenuti condivisi sulla piattaforma “Partecipa2020” (video e racconti di testimonianza, dati di ricerca, pareri di esperti, schede di approfondimento di concetti) offre strumenti utili alle scuole per supportare attività di orientamento e di accompagnamento di giovani inseriti in percorsi formativi o che si stanno affacciando sul mercato del lavoro. La cooperativa Area è a disposizione di tutte le realtà locali (scuole, imprese, associazioni) per spiegare il contenuto dell’iniziativa e riflettere sulla creazione di sinergie e di proposte condivise da attuare nelle scuole e nel territorio. 

Per maggiori informazioni contattare: intrecci@areaonlus.org




Vedi anche
18/02/2020 10:30

«Smart School», per una scuola inclusiva Avrà una declinazione sia per la Val Sabbia sia per la Val Trompia il progetto presentato alla Fondazione della Comunità Bresciana dedicato al contrasto della dispersione scolastica

23/09/2020 15:11

Laboratori e affiancamento compiti per un'estate smart Il territorio della Valle Sabbia è coinvolto in Smart School, un progetto ad ampio raggio che, attraverso un finanziamento nazionale, si adopera per contrastare la dispersione scolastica, aggiornare i metodi didattici e sviluppare una comunità educante

10/06/2020 10:09

Verso una Smart School Il territorio della Valle Sabbia è coinvolto in un progetto ad ampio raggio che, attraverso un finanziamento nazionale, si adopera per contrastare la dispersione scolastica, aggiornare i metodi didattici e sviluppare una comunità educante

18/07/2018 11:00

Dispersione scolastica Nel contesto adolescenziale del territorio valsabbino sono sempre più frequenti situazioni di evasione scolastica e di limitata partecipazione alle attività ricreative 

18/03/2020 10:00

Sportello d'ascolto scolastico... anche da casa Lo sportello d'ascolto psicologico, gestito da Cooperativa Area nelle scuole della Valle Sabbia, continua a funzionare in modalità telefonica




Altre da Valsabbia
16/06/2021

Aria spa, Girelli: «Un nuovo problema. Per i centri estivi bando da rifare»

La segnalazione del consigliere regionale valsabbino del Pd: «600 tra Comuni e parrocchie che avevano partecipato al bando, ora dovranno ripresentare le domande»

15/06/2021

Cinque milioni di euro per la Protezione Civile

Le risorse stanziate dalla Regione saranno destinate all'acquisto di mezzi, dotazioni tecniche e attrezzature necessari alla gestione delle emergenze. Massardi: “Protezione Civile risorsa fondamentale per il nostro territorio”

15/06/2021

Scuola finita, ora c'è la maturità

Bilancio in chiaroscuro per gli alunni del “Perlasca” per l’anno scolastico appena trascorso segnato dalla didattica a distanza. Da mercoledì il via agli esami di Stato

15/06/2021

DAD, ovvero Differenti Approcci Didattici

L’acronimo è lo stesso per la Didattica A Distanza, l’intendimento, made in Fondazione della Comunità Bresciana è limitarne le distorsioni. VIDEO

15/06/2021

La poesia premia, anche a... «d'istanza»

Due studentesse del Liceo Scientifico del Perlasca di Idro si sono aggiudicate il secondo e il terzo posto al concorso POESIA D’ISTANTI

14/06/2021

Ripartono i corsi creativi

Il FabLab Valle Sabbia riprende le sue attività e organizza per l'estate alcuni corsi per adulti e bambini

14/06/2021

Vittorino Prandini e le 150 donazioni

L'avisino, classe 1951, ha raggiunto i limiti di età e donato la sua ultima sacca di sangue. Un traguardo festeggiato con gioia da tutti i presenti, ieri, ai prelievi collettivi a Barghe

12/06/2021

Delitto Mantovani: «Un muro di omertà che protegge solo gli assassini»

Amareggiati ed esasperati dall’assenza di risposte i genitori di Jessica Mantovani, a due anni dall’omicidio, fanno appello alla comunità affinché si trovino i responsabili

11/06/2021

Over 60, ancora un weekend libero per le vaccinazioni

Pochi i vaccinati a ingresso libero nei Centri vaccinali nell’Open Day dello scorso fine settimana per gli ultrasessantenni dei piccoli comuni, la fascia più a rischio di complicanze in caso di Covid. Si replica questo fine settimana

11/06/2021

Banca Valsabbina cresce nel fintech

Siglato un accordo per l'acquisizione del 17,5% della veneta Mycredit Service, specializzata in servizi di invoice management